10 consigli per accudire un gattino

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Cosa c'è di più tenero e morbido di un gattino? Ci sciogliamo subito di tenerezza di fronte ad una cucciolata di micetti. Ed è irresistibile la voglia di tenerne in mano almeno uno. Giusto per accarezzarlo e vezzeggiarlo. Che sia un trovatello o il micio di una nidiata, un gattino si deve accudire opportunamente. Per gli amanti di questi meravigliosi felini, ecco 10 consigli per accudire un gattino.

211

Procurare il corredo del gattino

Una volta a casa, per accudire un gattino sono necessari dei precisi oggetti. Una scatola di cartone sarà la sua cuccia. Per la sua protezione ci serviranno delle coperte, degli asciugamani ed una borsa per l'acqua calda. Mentre, per alimentarlo, occorrono sia il latte artificiale che il biberon specifici per il nostro gattino. Beninteso che è sempre consigliabile non distaccare mai un gattino dalla madre prima delle otto settimane di vita.

311

Sistemare la cuccia in modo visibile

Dovremo collocare la cuccia in una zona sempre alla portata del nostro sguardo. Così saremo in grado di vigilare in modo costante il nostro gattino. La scatola dovrà collocarsi in una zona riparata dal freddo e dal rumore. Ma anche dalle correnti d'aria e da altri animali, eventualmente presenti in casa.

Continua la lettura
411

Adoperare un termoforo

Fra i 10 consigli per accudire un gattino, uno davvero valido è l'uso del termoforo. Sicuramente più pratico e comodo della borsa per l'acqua calda. Un gattino così piccolo ha bisogno di molto calore per crescere bene, come tutti i cuccioli. Accendiamo e manteniamo il termoforo alla giusta temperatura: non troppo calda, né troppo fredda. Garantiremo così al gattino il giusto e costante grado di calore. Avvolgiamo poi il micetto in un asciugamano. Si sentirà ancora più protetto.

511

Nutrire il gattino con il latte ed il biberon adatti

Il quarto dei 10 consigli per accudire un gattino riguarda la sua nutrizione. Un gattino distaccato da poco dalla mamma si ciba ancora di latte. Bisogna che ricreiamo le stesse condizioni di alimentazione. Ecco il motivo per il quale, in questa fase, serve molta precisione. Per nutrire un gattino occorrono solo il latte artificiale ed il biberon specifici per micetti. Se non conosciamo l'età del gattino, consultiamoci con il veterinario. Un micio molto piccolo, fino a due settimane di vita, deve mangiare ogni 2/3 ore. Poi potremo diradare i pasti di un'ora.

611

Preparare adeguatamente il latte artificiale

Il nostro gattino dovrà cibarsi di solo latte fino al compimento di un mese di età. Tutti i consigli per la preparazione del latte specifico per micetti si trovano sulla confezione. La quantità che realizzeremo sarà bastevole per un giorno soltanto. Se dovesse avanzare, gettiamo via il latte. Oltre le 24 ore esiste infatti il rischio che, anche se tenuto in frigo, il latte possa avariarsi. Sterilizziamo il biberon e introduciamo al suo interno il latte bollito. Pratichiamo un piccolo foro sulla tettarella, giusto perché esca qualche goccia di latte. Sarà poi il gattino, con la suzione, a tirar via il resto.

711

Dare il latte al gattino nella corretta posizione

Accudire un gattino significa essere pronti per tutte le sue esigenze. Il sesto dei 10 consigli riguarda il modo di dare il latte al piccolo micio. Prendiamolo dalla cuccia ed avvolgiamolo in un asciugamano. Poniamolo nella medesima posizione con cui si nutrirebbe con mamma gatta. Ossia con il pancino in giù e la testa delicatamente sollevata. Evitiamo assolutamente che stia con il pancino rivolto verso l'alto. Si potrebbe infatti rischiare un soffocamento.

811

Accertarsi che il gattino faccia il ruttino

Questo che descriveremo è uno dei consigli più preziosi. Il nostro gattino, come tutti i cuccioli, dopo il pasto dovrà fare il ruttino. Per cui eseguiamo il gesto di ogni mamma con il suo bambino. Teniamo verticalmente il gattino sulla nostra spalla, finché non sentiremo il suo ruttino.

911

Stimolare il gattino per i "bisognini" difficili

Con l'ottavo dei 10 consigli per accudire un gattino, entreremo nell'argomento "bisognini". Naturalmente conseguenziali alla sua nutrizione. Se notiamo difficoltà nell'espulsione di urina e feci da parte del gattino, esiste una soluzione. Basterà semplicemente stimolarlo, proprio come mamma gatta. Inumidiamo un batuffolo di cotone idrofilo con dell'acqua tiepida. E poi, molto delicatamente, stimoliamo la zona sotto la coda del gattino. In men che non si dica, il micetto provvederà a fare tutto da solo.

1011

Stare vicini al gattino quanto più possibile

Una volta arrivato in casa, un gattino tende a nascondersi. Magari sparisce per un intero giorno, intrufolandosi sotto i mobili. La ragione è la tipica curiosità felina. Il gattino vuole esplorare il nuovo ambiente, per conoscerlo meglio. Non facciamogli pressioni e attendiamo che esca. Invogliamolo con l'acqua ed il cibo. In ogni caso, facciamogli sentire la nostra presenza.

1111

Evitare le situazioni stressanti per il gattino

Ecco infine l'ultimo dei 10 consigli per accudire un gattino nel migliore dei modi. Dovremo evitare tutti i rumori bruschi, per non intimorirlo. Non lasciamolo a contatto con bambini molto piccoli. Creiamo sempre delle atmosfere tranquille. La convivenza con il nostro gattino sarà così felice sin dall'inizio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come allattare un gattino

Ci sono situazioni nelle quali è necessario prendere il posto di mamma gatta ed occuparsi di allattare ed avere cura di un gattino rimasto solo per le più svariate motivazioni. Creature regali e piene di fascino, i gatti sono famose per la loro grande...
Gatti

Come favorire la crescita del gattino

Sia che si tratti di un trovatello, di un dono, un'adozione o un acquisto, l'arrivo di un micetto in casa non è da sottovalutare. Dal momento in cui varca la soglia dell'abitazione, il gattino diventa un membro della famiglia a tutti gli effetti ed è...
Gatti

Come scegliere il gattino giusto da tenere in casa

Arrivare alla decisione di avere un animale in casa è un passo molto importante da compiere. La decisione va ben ponderata, soprattutto analizzando il proprio carattere e la disponibilità che si è in grado di dare alla cura del proprio amico a quattro...
Gatti

Consigli per capire la corretta quantità di cibo per un gattino

I primi mesi di vita di un gatto sono di solito quelli più delicati. Momenti nei quali il piccolo animale ha particolarmente bisogno di attenzioni e cure. E non solo da parte di mamma gatto, ma anche da parte dei padroni. L'aspetto più delicato è quello...
Gatti

Gattino appena nato: consigli su latte e cure

Soprattutto per chi abita in campagna, ma ormai anche nei centri cittadini, è molto facile trovare dei gattini neonati che non hanno più la loro mamma a prendersi cura di loro e che necessitano di nutrimento e attenzioni. Molto spesso i gatti randagi...
Gatti

10 consigli pratici per far ambientare il nuovo gattino

Se in casa per la gioia dei nostri bimbi abbiamo deciso di introdurre un gattino, è importante fare in modo che si ambienti il più possibile. Per ottimizzare il risultato, ci sono quindi una serie di accorgimenti da adottare, ed è per questo motivo...
Gatti

Come accogliere un gattino in casa

Avere un gatto in casa è sicuramente un atto d'amore, ma questa situazione comporta anche una grande responsabilità. Infatti, anche se i gatti vengono considerati animali indipendenti necessitano di stare in un ambiente familiare ed hanno bisogno di...
Gatti

Come educare il gattino alla lettiera

Se avete adottato un micio di pochi mesi o avete intenzione di farlo vi sarà utile sapere come educare il gattino all'uso della lettiera. Per evitare che il nostro amico a quattro zampe faccia i bisognini in giro per casa è fondamentale insegnargli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.