10 consigli per allevare tartarughe

tramite: O2O

Introduzione

Le tartarughe sono animali molto affascinanti e dall'aspetto preistorico. In effetti le tartarughe sono un po' preistoriche, ed hanno la straordinaria capacità di vivere per molti e molti anni, diventando centenarie. Si tratta dunque di un animale longevo, nonostante la sua famigerata lentezza, soprattutto se si tratta di esemplari molto grandi. Esse vivono sia sulla terra che in acqua, e sono in pericolo estinzione, in quanto molte restano intrappolate nelle reti o nei motori delle navi, ferendosi.
Tuttavia le tartarughe sono anche animali da compagnia, dunque acquistabili e allevabili un po' da tutti. Ed è proprio di questo che vi parlerò in questa lista, nello specifico vi elencherò i 10 consigli per allevare tartarughe.

110

Scegliere bene la tartaruga da acquistare

Le tartarughe sono animali longevi, ma per poter vivere il più a lungo possibile, necessitano delle giuste attenzioni e del giusto habitat. Seppur si tratta di tartarughe allevate dovrete far caso ad alcuni dettagli, quali il clima della vostra città ed anche della vostra casa. Se il clima è molto rigido, non è adatto alla sopravvivenza della tartaruga. Dovrete inoltre valutare la grandezza che raggiungerà una volta cresciuta: se vorrete allevarla in casa, è bene sceglierne una di piccole dimensioni.

210

Scegliere accuratamente il rivenditore

Nonostante si tratti di un animale facilmente trovabile in vendita, nei negozi d'animali, alcune specie di tartarughe necessitano di un certificato che il vostro rivenditore dovrà possedere, per vendervi la tartaruga in questione. Tutto ciò avviene per tutelare l'animale dall'estinzione. Dunque dovrete saper scegliere accuratamente il vostro rivenditore, prima di acquistare una tartaruga.

Continua la lettura
310

Scegliere l'alimentazione corretta

Le tartarughe sono erbivore, dunque mangiano piante, foglie e simili. Ma ogni specie è diversa e dovrà essere il vostro rivenditore ad indicarvi cosa mangia la tartaruga che avrete acquistato. Tuttavia dovrete fare attenzione soprattutto agli integratori da somministrare al vostro esemplare: per crescere forti e sane necessitano di molto calcio e vitamine, soprattutto se non passano molte ore della giornata al sole.

410

Prestare molta attenzione al guscio

Nonostante il guscio della tartaruga appaia molto solido, e dia l'impressione di essere un'ottima e sicura casa per l'animale, esso è abbastanza fragile. Ogni colpo brusco subito sul guscio, è fonte di sofferenza per l'animale e talvolta di morte, qualora si tratti di cadute o colpi violenti. Prestate molta attenzione al guscio della vostra tartaruga allevata, per garantirle una lunga vita.

510

Prestare attenzione all'idratazione

Le tartarughe, come già accennato, possono sopravvivere sia sulla terra ferma che in acqua, elemento che prediligono. Per far sì che essa viva serenamente, dovrete prestare molta attenzione alla sua idratazione: cercate di crearle una piccola "piscina" non troppo profonda (soprattutto se la tartaruga in questione è molto giovane o piccola) in modo che possa reidratarsi quanto più spesso possibile.

610

Scegliere una teca priva di vetro

In molti negozi d'animali, si è soliti vedere le tartarughe chiuse in teche di vetro: nel momento in cui deciderete di allevare una tartaruga, dovrete cercare di evitare assolutamente questa soluzione, per crearle una casa. Il vetro confonde la tartaruga che, non vedendolo, passerà molto del suo tempo a cercare di uscirne. Cercate delle gabbie o delle teche non in vetro, oppure applicate della carta colorata sul vetro in questione, in modo che sia visibile per la tartaruga.

710

Prestare attenzione all'illuminazione quotidiana

Per crescere e vivere in felicità ed ottimo stato, le tartarughe hanno bisogno di molta luce. Se avrete scelto una collocazione ben illuminata dal sole, per la teca della vostra tartaruga, non dovrete preoccuparvi. Se invece avrete optato per una teca posizionata in casa, dovrete munirvi di una lampada a raggi UV ed anche di una lampada comune, da direzionare verso l'animale in modo tale che assorba la luce, ma possa anche fare delle pause da essa.

810

Creare un luogo sicuro all'aperto

Se la vostra abitazione non sarà priva di un bel giardino, potreste sfruttarlo anche per allevare la vostra tartaruga. Per rendere l'ambiente più accogliente per essa dovrete crearle un piccolo recinto, affinché non venga infastidita da altri animali o pericoli. In aggiunta dovrete creare anche una piccola tana, dove la tartaruga possa nascondersi e riposare: assicuratevi che sia in un punto illuminato ma non troppo, e nemmeno troppo umido.

910

Prestare attenzione al suo benessere

Anche se all'apparenza potrebbe sembrarvi un animale molto forte, la tartaruga è molto delicata e necessita di più attenzioni, come ho avuto modo di elencarvi. Per essere sicuri che il suo benessere sia ottimale, effettuate dei controlli periodici dal veterinario, soprattutto se noterete qualche stranezza (come una particolare inattività dell'animale).

1010

Cercare di farle evitare la solitudine

Anche se in natura non è un animale molto socievole e, se allevato, potrebbe aver timore degli eccessivi contatti umani, si tratta di un animale che può soffrire la solitudine, oltre a necessitare di molte attenzioni (cambio dell'acqua, controllare che le luci funzioni correttamente, che non ci siano pericoli quando si trova all'esterno, ecc). Ecco perché dovrete cercare di farle evitare la solutidine, lasciandola sola per lunghi periodi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga

Anfibi e rettili stanno sostituendo nelle case di molti italiani cani e gatti. La motivazione è piuttosto semplice: questi animali sono più semplici da gestire ...
Rettili e Anfibi

Come calcolare l'età di una tartaruga

Capire l'età di una tartaruga è un'operazione piuttosto difficile e ardua, tutt'altro che semplice. Le motivazioni di questa difficoltà si devono a ...
Rettili e Anfibi

Guida all’acquisto di una tartaruga

La tartaruga è diventata già da un po' di anni l'animale domestico preferito di molte persone. Grazie alla sua mansuetudine e alla totale innocuità ...
Rettili e Anfibi

Come prendersi cura di una tartaruga d'acqua

Allevare un animale in casa, è sempre un impegno che va portato avanti con enorme passione e pazienza, per consentirgli di vivere tranquillamente ed in ...
Rettili e Anfibi

Come controllare la crescita delle tartarughe terrestri

Per rendere il giardino più vivace, molti preferiscono allevare degli animali. Se i più diffusi sono sicuramente cani e gatti, c'è comunque una minoranza ...
Rettili e Anfibi

Come allestire l'habitat per una tartaruga

Il modo più efficace per tutelare gli animali è di proteggerne l'habitat perché questo gli fornisce tutto il necessario per sopravvivere. Infatti, se decidiamo ...
Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare una tartaruga di acqua dolce

Facilmente reperibili nei negozi di animali o nelle fiere a prezzi accessibili, le tartarughe di acqua dolce hanno origini antichissime. Una corretta alimentazione ed il ...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga d'acqua

Quante volte, magari recandoti in un negozio ove si vendono pesci tropicali e similari, ti sei imbattuto in un grande acquario ove si trovano tantissime ...
Animali da Compagnia

Tartaruga: quando non può andare in letargo

Le tartarughe sono animali meravigliosi e talvolta diventano anche longevi animali da compagnia. Ogni tartaruga trascorre gran parte dell'inverno nel proprio guscio, consumando le ...
Rettili e Anfibi

Consigli per accudire una tartaruga

Se si decidete di allevare una tartaruga terrestre, è importante attenersi ad alcune regole ben precise, in modo da farla vivere bene e a lungo ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.