10 consigli per pulire le orecchie al gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Il gatto è un animale fiero e indipendente. Non vede mai di buon grado quindi, un intervento del padrone che lo costringa a fare qualcosa di cui lui non ha voglia. Ma in alcuni casi, nonostante il gatto sia un animale che provvede da solo alla sua pulizia, è necessario fare qualcosa per la pulizia delle orecchie, una zona del suo corpo in cui è facile che si annidino sporco, cerume o residui vari. In questa guida vogliamo offrirvi 10 consigli per pulire le orecchie al gatto in modo rapido, efficace e indolore.

211

Girate il padiglione auricolare

Per prima cosa sarà necessario "convincere" il vostro micio ad essere ispezionato alle orecchie. E l'operazione spesso non è facile, soprattutto se si ha a che fare con un gatto particolarmente esuberante. Vi consigliamo quindi di procedere alla pulizia delle orecchie quando l'animale è insonnolito o quando si trova in uno stato di grande tranquillità. A questo punto sistemate il gatto su di un tavolo e girategli con delicatezza il padiglione auricolare, afferrando la parte superiore dell'orecchio. Ispezionate la parte esterna dell'orecchio e valutate se è il caso di intervenire per una piccola operazione di pulizia.

311

Somministate un detergente

Dopo aver ispezionato il fondo dell'orecchio e visto se c'è dello sporco, somministrate un detergente auricolare, previo consiglio del vostro veterinario. Non acquistate detergenti senza il consenso dello specialista e somministrate una o due gocce all'animale in ciascuna delle due orecchie. Fate attenzione che le gocce penetrino esattamente nel condotto auricolare, senza disperdersi all'esterno.

Continua la lettura
411

Pulite con batuffolo cotonato

In alternativa all'utilizzo del detergente auricolare, per una pulizia più sommaria ma altrettanto efficace, il consiglio potrebbe essere quello di utilizzare un batuffolo cotonato, del tipo cotton fioc. Non occorre bagnarlo, è solo importante massaggiare delicatamente con il batuffolo cotonato l'orecchio del gatto senza forzare troppo i movimenti e senza spingere troppo in profondità il cotton fioc. Rimuoverete così la maggior parte dello sporco. Utilizzare due, tre batuffoli cotonati per ciascun orecchio, sostituendo ogni volta quelli divenuti sporchi.

511

Controllate la temperatura

Aspetto importante, soprattutto quando si utilizza il detergente liquido auricolare, è quello di valutarne la temperatura. Riponete quindi il detergente in un luogo adatto, che non sia troppo freddo né caldo. La temperatura ideale per un detergente da somministrare nelle orecchie di un gatto, di solito, è di circa 21-22 gradi.

611

Massaggiate l'orecchio

Dopo aver versato il detergente auricolare all'interno dell'orecchio del micio è assolutamente necessario che massaggiate delicatamente ciascun orecchio per almeno una trentina di secondi. Così facendo si darà la possibilità al detergente di penetrare nella giusta misura e voi nello stesso istante rassicurerete con un gesto affettuoso il vostro piccolo animale un po' spaventato.

711

Tamponate con ovatta

In alternativa all'uso delle mani è anche possibile, dopo aver pulito le orecchie, tamponare con dell'ovatta le parti interessate dall'intervento di pulizia. Occorre tuttavia fare ben attenzione che piccole parti di ovatta non vadano a collocarsi nell'orecchio. Il lavoro di tamponatura è utile perché consente al prodotto di assorbirsi quasi completamente e anche l'animale così avvertirà meno il normale senso di disagio.

811

Verificate il fondo dell'orecchio

Prima di intervenire per pulire eventualmente l'orecchio del gatto occorre verificare con scrupolo e attenzione il fondo dell'orecchio, senza fare nulla qualora le orecchie del micio fossero ben pulite. Non occorrerà intervenire neppure se doveste verificare la presenza di piccole ferite all'interno dell'orecchio, oppure acari, nonché evidenti rigonfiamenti dell'arto. In tutti questi casi, consultate immediatamente il veterinario.

911

Pulite un orecchio alla volta

È inoltre importantissimo pulire completamente un orecchio alla volta, ripetendo esattamente le stesse operazioni per entrambi i padiglioni auricolari. Solo dopo aver terminato completamente la pulizia di un orecchio passate alla cura dell'altro orecchio. Non fate passare troppo tempo tra la pulizia di un orecchio e l'altra: l'animale potrebbe innervosirsi, impedendovi di ultimare la pulizia del secondo orecchio. Quindi, agite con delicatezza e velocità!

1011

Agite in luogo luminoso

Per una corretta ispezione delle orecchie è poi fondamentale agire in un luogo che sia il più possibile ampio e luminoso. Se non riuscite a scorgere bene lo stato di pulizia dell'orecchio, non intervenite: magari aiutatevi con una piccola luce che possa farvi avere chiara la situazione. L'ideale sarebbe effettuare queste operazioni di giorno, alla luce del sole, sistemando il gatto sopra un tavolo particolarmente ampio e che possa consentirvi di bloccare i suoi eventuali movimenti di fuga. Perché si sa, il micio non ama molto essere pulito nelle orecchie e non vede l'ora di riacquistare la sua libertà!

1111

Premiate il gatto

Infine, il consiglio conclusivo: dopo aver terminato la pulizia delle orecchie, premiate il gatto dandogli da mangiare dei teneri e succulenti croccantini. Fate questo ogni qualvolta pulite le orecchie all'animale. Così facendo, non solo si sentirà gratificato, ma sarà un bel modo per "ringraziarlo" della sua pazienza nell'essere ispezionato. La volta successiva, poi, l'animale assocerà la pulizia delle orecchie alla gratificazione del premio e svolgerà quindi questa operazione più volentieri e senza troppi dinieghi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come trattare l'infezione fungina nei cani

I cani sono i migliori amici dell'uomo ed è per questo che, per ricambiare in modo amorevole la loro affettuosa compagnia, è importante prendersi cura di loro specialmente quando sono vittime di brutte malattie, come un'infezione fungina, che non è...
Gatti

L'otite del gatto: sintomi e cure

I nostri amici a quattro zampe ci assomigliano molto per molti aspetti, anche dal punto di vista salutare. Malattie per noi molto comuni e magari blande, possono colpire anche gli animali domestici, ma con conseguenze più gravi delle nostre, un esempio...
Gatti

Rimedi naturali contro i parassiti dei gatti

Gli animali domestici sono compagni di vita per molti di noi. Preferiamo soprattutto la presenza di cani e gatti, capaci di donare affetto incondizionato. Ciononostante non è sempre semplice capire quale sia il loro stato di salute generale. Esistono...
Cani

10 consigli per pulire le orecchie al cane

La salute e il benessere dei nostri amici animali passano anche dalla loro igiene. Fare il bagno al cane e spazzolarlo non è sufficiente per garantirgli il massimo della protezione. Alcuni organi sono molto delicati e richiedono attenzioni quotidiane....
Cani

5 consigli per lavare il vostro cane

Come ben si sa i cani non amano particolarmente l'acqua per cui andrebbero abituati sin da piccoli. Il bagno del vostro amico a quattro zampe dovrebbe essere trasformato in un momento di gioco e relax allo stato puro, rassicurando il più possibile il...
Gatti

Gatto bianco e problemi di sordità

I gatti bianchi sono graziosi animali domestici che hanno uno splendido manto candido puro. Purtroppo, alcuni di loro soffrono di sordità congenita. Si tratta di un disturbo che porta ad una degenerazione della normale funzionalità dell'orecchio interno....
Gatti

Come pulire le orecchie al gatto

Adottare un animale, come sappiamo, porta nella casa sempre molta allegria e compagnia. Naturalmente prima di decidere di adottarne uno, è necessario essere assolutamente sicuri di potergli sempre garantire una corretta alimentazione, tutte quante le...
Cura dell'Animale

Come allevare i bovini

I bovini che vengono allevati nella Penisola Italiana fanno parte di razze differenti: talune sono adeguate come animali da carne, mentre le altre sono ideali quando si desidera puntare sulla produzione del latte. A prescindere dalla razza che decidete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.