10 consigli per scegliere il cane giusto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Quando si decide di prendere un cane, si è molto interessati anche alla tipologia di animale da far entrare nella propria vita. Oltre che per l'aspetto fenotipico, ogni razza si distingue per peculiarità caratteriali ed esigenze fisiche che è opportuno conoscere. La scelta dell'animale va quindi ponderata a dovere, tenendo bene a mente tutte queste caratteristiche. Se poi si volesse optare per un incrocio, il discorso si complica. Fortunatamente esistono varie guide che possono aiutavi nella scelta, sebbene ad avere l'ultima parola sarete sempre voi. Ecco quindi 10 consigli per scegliere il cane giusto ed assicurarsi una piacevole profonda amicizia con il migliore amico dell'uomo.

211

Valutate gli spazi a vostra disposizione

Si sa, ogni cane ha la sua taglia. Se vivete in un appartamento piccolo, un monolocale o comunque uno spazio ridotto, sono vietate le taglie grandi. Non perché qualcuno potrebbe porre un divieto, ma perché fareste un male al vostro amico a quattro zampe. Un pastore maremmano, un pastore tedesco, un mastiff o un alano, come pensate potrebbero vivere all'interno di ambienti piccoli? Questi cani, pur avendo un grande bisogno di contatto fisico con l'uomo, necessitano ampia libertà di movimento. Bene se possedete quindi un grande giardino, se avete spazio in casa e se potete permettervi il lusso di portare fuori l'animale più volte al giorno.

311

Considerate la razza e l'età dell'animale

Oltre al fattore taglia, altri due dettagli da tenere in considerazione sono la razza e l'età. Ogni singola razza pura infatti corrisponde a delle caratteristiche comportamentali note e definite. Se scegliete un incrocio o un cane preso magari in un canile, del quale non sono visibili i genitori, dovete tenere in conto che non potrete prevederne totalmente le sfumature caratteriali. Ciò non vuol dire che un esemplare di razza pura sia superiore o inferiore ad uno frutto di un incrocio, solo che l'approccio nei suoi confronti sarà necessariamente diverso. Altro fattore da considerare è l'età: prendere un cucciolo e prendere un cane anziano non sono eventi minimamente paragonabili. Mentre il cucciolo richiede energia, elevati livelli di attenzione e cura, il cane anziano è solitamente più pacifico, facile da gestire ma anche meno energico.

Continua la lettura
411

Tenete in considerazione le vostre finanze

Crescere un cane può costare moltissimo, soprattutto se di taglia grande. I costi vanno dalle semplici visite presso il proprio veterinario di fiducia al cibo umido e secco da acquistare. Che un molossoide mangi più di un chihuahua non v'è dubbio alcuno. Questo, che sembra un mero dettaglio, a fine mese si converte in una differenza di spesa consistente, sebbene sia proprio impossibile in entrambi i casi fare una previsione esatta su quanto si spenderà. I cani non vivono di soli vezzeggiativi, coccole e abbracci ma hanno necessità da soddisfare, esattamente come un qualsiasi altro membro della propria famiglia. Valutate sempre il fattore economico prima di scegliere un cane.

511

Prestate attenzione all'esuberanza del cane

Se decidete di prendere un cane presso un rifugio o un canile, al primo incontro prestate attenzione alla sua esuberanza e al modo in cui interagisce con voi. Tutti i cani vi annuseranno, la prima volta: è il loro modo di approcciarsi a chi non conoscono. Molti vi faranno le feste, manifesteranno la propria contentezza con salti di gioia e scondinzolamenti. Altri ancora rimarranno composti e paleseranno un atteggiamento nettamente più pacato. Queste differenze devono indirizzarvi verso una scelta saggia. L'animale più pacato non è disinteressato, anzi, mostra di trovarsi a suo agio. Tuttavia è, con tutta probabilità, un cane con bassi livelli di energia, sedentario, quindi con una tendenza naturale a non prevaricare. Ottimo davvero se si cerca un compagno di giochi per i propri figli o una compagnia in casa, se si vive da soli. Il cane esuberante, invece, si dimostra adatto a gente attiva, dinamica ed energica.

611

Esaminate la reazione dell'animale al contatto visivo

Quando avete davanti un cane, per comprendere se questo si trova bene in vostra compagnia, esaminate il fattore contatto visivo. Per farlo, avvicinate una mano all'animale e porgetegli un croccantino o qualcosa da mangiare. Subito dopo portate la stessa verso il vostro volto e fate decorrere l'indice sul naso. Se il cane in vostra compagnia si trova bene, seguirà la mano ed incrocerà lo sguardo, senza provare fastidio. Tale occhiata durerà giusto qualche secondo ma vi dimostrerà che, in qualche modo, una corretta interazione è avvenuta. Se invece il cane tende a guardare altrove, emette versi simili al pianto, quasi sembra non degnarvi di grandi attenzioni, allora è nervoso rispetto alla situazione e, forse, instaurare un legame non sarà così immediato.

711

Accertatevi della compatibilità con altri animali se ne possedete

Non tutti gli animali amano far gruppo, questo dipende in parte dal carattere ed in parte dalle esperienze di vita. Se possedete già altri cani, gatti, canarini o altro, accertatevi che il cane che intendete introdurre in famiglia sia compatibile con tutto ciò. Se lo prendete da cucciolo, molto probabilmente non avrete problemi e potrete farlo convivere con gli altri amici pelosi e pennuti, se invece ne avete scelto uno adulto, fate molta attenzione a questa variabile.

811

Rispettate la sua resistenza al freddo o al caldo

Quando si sceglie un cane di razza, si deve fare attenzione a rispettare la sua esistenza a freddo o caldo. Questa attitudine naturale, che si manifesta anche nella tipologia di pelo di cui è dotato l'animale, è un punto centrale da tenere in considerazione. Un Eskimo, un samoyede, un husky, un akita inu saranno molto resistenti al clima rigido ma, com'è normale che sia, lo saranno poco alle alte temperature. Tra le razze meno inclini alla sopportazione del caldo, comunque, primeggiano bulldog, carlino e boxer. Fate attenzione a scegliere la razza giusta anche in base a questo parametro: se vivete in zone equatoriali, un chihuahua sarà felice di diventare il vostro migliore amico, se invece vivete nei paesi del nord e le temperature polari sono il vostro pane quotidiano, selezionate una razza che possa vantare una maggiore sopportazione al freddo. In caso contrario, finireste soltanto per far soffrire l'animale.

911

Tenete conto delle vostre esigenze lavorative e di movimento

Se siete persone che per esigenze di lavoro viaggiano spesso o passano molto tempo fuori casa, valutate bene, prima di prendere un cane, che tipologia fa per voi e se, con tutta franchezza, potete permettervi questo lusso. Un cane di taglia piccola può benissimo viaggiare assieme a voi, uno di taglia grande no, o almeno non con tutta questa semplicità. Un cane che viaggia spesso, inoltre, può stressarsi poiché gli vengono negati la routine ed i punti fisici di riferimento. Uno che invece rimane troppo tempo da solo a casa, può irritarsi molto e passare da un dispetto ad una fase di totale apatia e scoraggiamento.

1011

Badate allo stato di salute dell'animale e alla sua storia clinica

Ogni animale va preso in custodia o adottato sempre e solo dopo aver conosciuto la storia clinica. Questo non per discriminarlo ma per essere certi di potergli fornire la giusta assistenza. Oltre alla storia clinica personale dell'animale da voi prescelto, vanno considerate le vulnerabilità legate alla razza: il bassotto ha una predisposizione a cecità e paralisi, il beagle è invece sensibile alle patologie cardiache, il carlino temerà maggiormente le patologie della cute e così via.

1111

Vagliate l'inclinazione del cane ad essere addestrato

Non tutti i cani si addestrano con semplicità. Questo dipende da una rosa di fattori molto ampia e pertanto va prestata la massima attenzione al singolo cane. Non è difficile comprendere se l'animale si mostra ben predisposto ad eseguire gli ordini, basta vedere se risponde correttamente alle richieste minime del padrone o del volontario, quali quelle di stare seduto o di sdraiarsi. Per fare un'attenta valutazione di questa variabile è necessario prendersi del tempo ed è pertanto sconsigliabile selezionare un cane d'impulso, perché intriga per l'aspetto fisico o qualcosa comunque di superficiale. Prendere un qualsiasi animale è una grande responsabilità e vanno valutati attentamente tanto i bisogni di quest'ultimo quanto le esigenze dell'adottante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

5 cose da sapere quando si acquista un cucciolo di razza

Con la globalizzazione ancora in atto, le usanze di tutto il mondo sono diventate famose; tra queste vi è sicuramente l'adottare un cagnolino e prendersene cura in modo meticoloso. Più del 60 % di loro vengono presi quando sono ancora cuccioli. Il restante...
Cani

I migliori cani da trekking

Il trekking è un'attività che consiste nel fare delle lunghe escursioni per diversi giorni consecutivi, attraversando zone rurali e territori spesso accidentati. Molti sono gli escursionisti impegnati in viaggi lunghi attraverso intere regioni del mondo...
Cani

Classifica: le 10 razze più buffe di cani

I cani sono tutti animali meravigliosi, ma si tratta di una specie molto variegata, in cui i singoli esemplari di diverse razze possono differire moltissimo gli uni dagli altri, per dimensioni, colore del manto, indole e innumerevoli altre caratteristiche,...
Cani

Tutto sul Beagle-harrier

Accogliere un animale nella propria vita è un gesto nobile che richiede però consapevolezza e responsabilità. Sono esseri viventi che dovranno essere amati e rispettati fino all'ultimo giorno della loro esistenza. Non sono giocattoli da esibire e abbandonare...
Cani

Come scegliere un cane in canile

Se la nostra intenzione è quella di adottare un cane in un canile è bene valutare alcuni aspetti, perché il cane non è un passatempo, ma diventerà parte integrante della nostra famiglia. Spesso superficialmente si tende a scegliere un cane che fisicamente...
Cani

I cani più adatti per i bambini

Eccoci qui, pronti a proporre una guida molto utile, per imparare quali sono i cani più adatti per i bambini, affinché possano vivere con questo splendido animale, un rapporto unico e speciale, che nessuno potrebbe creare. Avere in casa un animale è...
Cani

Tutto sul Chihuahua

Un cane è un amico fedele, ma è necessario per il benessere di tutti (cane e padrone) scegliere quello più compatibile con il nostro carattere e con il nostro stile di vita. Andare al canile più vicino e portare a casa l'animale con cui si sente un...
Cani

Come ottenere un contributo dopo l'adozione di un cane del canile

Adottare un cane consiste in un gesto assolutamente generoso, che denota un grande spirito di solidarietà. Molto spesso la gente preferisce acquistare dei cani di razza per svariati motivi. Quello principale è il prestigio di avere un cosiddetto cane...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.