10 cose da fare quando in casa arriva un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

L'arrivo di un gatto in casa è un'importante novità per i nuovi padroni, ma anche e soprattutto per il gattino stesso. Sono necessari dei cambiamenti nelle abitudini di tutti i giorni, che considerano le esigenze del nuovo arrivato. Bisogna ridurre al minimo le difficoltà che il gattino può avere ad ambientarsi in una casa che non conosce, soprattutto dopo l'allontanamento dalla sua mamma. Ecco 10 cose da fare preventivamente quando si sta per accogliere in casa un gatto.

211

Sistemare il suo ambiente

In casa non è possibile confinare il gatto in uno o due ambienti. Essendo un felino ha in se il gusto dell'avventura e la predisposizione all'esplorazione di nuovi posti. In genere è necessario individuare quattro ambienti. I primi tre servono ai bisogni fisiologici del gatto: il sonno, la pulizia e l'alimentazione. L'ambiente per il gioco va posizionato dove il gatto tende a farsi le unghie. Se non si dispone di sufficiente spazio è possibile allestire 4 angoli in una stessa stanza. Il gatto è un animale abitudinario, di conseguenza una volta scelte le sue zone, è bene non modificarle nel tempo.

311

Acquistare l'attrezzatura necessaria

Prima che il nuovo ospite arrivi in casa è necessario procurarsi tutto il necessario per la sua accoglienza. Per l'angolo pappa è necessario disporre di due ciotole, una per l'acqua e l'altra per le crocchette. Una cesta con una copertina o un materassino morbido per il riposo e una cassettina con la sabbia assorbente e anti-odore per i suoi bisogni. È necessario procurarsi un trasportino per animali di taglia piccola, un collare antipulci e una spazzola per la toilette quotidiana. La ciotola è consigliabile prenderla in plastica o in ceramica, scegliere sempre tra quelle che non si ribaltano.

Continua la lettura
411

Preparare la lettiera

Il gatto ha l'innato senso della pulizia. Sin dalla nascita ha la predisposizione a sotterrare i suoi bisogni. Ha necessità di una lettiera, che va predisposta lontana dai luoghi in cui staziona abitualmente. È possibile utilizzare sabbia comune, ma si potrebbero utilizzare quelle vegetali e biodegradabili, in genere si tratta di scarti della lavorazione del mais, sono molto sottili e sufficientemente agglomeranti. Si tratta di una sabbia eco-sostenibile che in più permette una facile pulizia.

511

Individuare i suoi spazi

È necessario sin da subito stabilire quali spazi sono di pertinenza del gatto e quali invece non lo sono. Sicuramente preferirà dormire sulla poltrona o sul letto piuttosto che nel suo cesto. Salterà sul tavolo per cercare di mangiare direttamente dal piatto del suo padrone. In tutti i casi in cui c'è un'invasione dello spazio, il gatto deve essere ammonito immediatamente. È sufficiente un 'no' secco per attirare la sua attenzione e fargli capire che è un comportamento non accettabile.

611

Offrire dei giochi

Il gatto ha bisogno di farsi le unghie. È naturale che decida di aggrapparsi a tende, tovaglie e divani. Rimanerci male non ha senso, poiché per lui più che un gioco è una necessità fisica. Per preservare l'arredo e offrire allo stesso tempo un piacevole passatempo è bene acquistare un graffiatoio in corda spessa, delle palline di spugna di diverse dimensioni e un topino a carica per stimolare i suoi riflessi e i suoi movimenti. Questi giochi vanno riposti nei punti preferiti dal gatto, quindi a fianco dell'angolo del divano o intorno alla tenda del salotto.

711

Impostare l'alimentazione giusta

Come tutti gli essere viventi, anche i gatti hanno necessità di un'alimentazione sana e soprattutto corretta. Il pasto di un gattino di pochi giorni o mesi è diverso da quello di un adulto. Durante lo svezzamento è preferibile fornire solo latte pastorizzato, gradualmente si possono aggiungere elementi solidi nel latte, fino a passare ad un'alimentazione prettamente solida. È consigliabile offrire alimenti specifici per gatti, in cui sono fornite vitamine e proteine, essenziali per la sua crescita. Per quando riguarda la frequenza dei pasti, nei primi mesi di vita il gatto preferisce mangiare poco e spesso, quindi prevedere tre o quattro pranzi al giorno. Nell'adulto sono sufficienti due pasti, uno la mattina, l'altro la sera. La ciotola dell'acqua deve essere sempre disponibile. La ciotola del pasto deve essere tolta non appena il gatto decide di essere sazio e si allontana da essa.

811

Seguire il suo comportamento

Occuparsi di un gatto significa anche capire il suo carattere. Questo è possibile solo se si osservano i suoi comportamenti sia quando è da solo, che quando è in relazioni con gli altri inquilini della casa. Come per i bambini, anche i cuccioli di gatto hanno bisogno di essere educati, devono capire cosa possono fare e cosa non devono assolutamente fare. Spetta al padrone insegnare il modo giusto di abitare una casa. A comportamento positivo deve corrispondere una carezza, mentre quando il gatto ha un atteggiamento scorretto deve essere ammonito in maniera secca, oppure si può dare una pacca leggera sul suo posteriore. Il gatto capirà la corrispondenza immediata tra la sua azione e quella del suo padrone.

911

Prevedere momenti per la pulizia

La pulizia è importantissima per i gatti in appartamento. Innanzitutto devono indossare collari antipulci per tenere lontani insetti dannosi anche per l'uomo e il suo ambiente. Periodicamente è necessario spazzolare il pelo per eliminare i peli che naturalmente tende a perdere. A volte può essere necessario un bagnetto per eliminare lo sporco in eccesso. I gatti non amano l'acqua, ma se ben preparati e soprattutto abituati sin da piccoli possono affrontare questa fase in maniera indolore. Utilizzare sempre prodotti specifici per gatti, che rispettino il ph della loro cute. Prevedere anche una pulizia quotidiana dei bulbi oculari con una soluzione di acqua e sale.

1011

Dare attenzioni quotidiane

Il gatto può vivere da solo in casa per buona parte della giornata, ma ha necessità di vivere il contatto umano. Soffre di solitudine, ecco perché è necessario ritagliare dei brevi momenti durante la giornata in cui giocare e coccolarsi a vicenda. Vivrà nell'attesa di questi momenti e ripagherà con fuse e coccole le attenzioni ricevute.

1111

Fissare appuntamenti dal veterinario

Nel momento che si adotta un gatto è necessario non lasciare nulla al caso e per questo che non bisogna trascurare i controlli clinici dal veterinario. Esami del sangue e controlli generali devono essere eseguiti a cadenza periodica. Sono necessari interventi straordinari di uno specialista soprattutto nei casi in cui si nota inappetenza prolungata o problemi digestivi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come abituare il gatto alla lettiera

I gatti sono i felini più belli del mondo, sono dolci, teneri, affettuosi, sanno farsi amare e dimostrano il loro affetto per il padrone tutto a modo loro, ma portare un dolce gattino a casa non è tutto rose e fiori, infatti i nostri amici a quattro...
Gatti

5 consigli per rendere l'alimentazione del gatto più sana

Tutti amiamo gli animali, molti adorano i cani perché sono considerati i migliori amici dell'uomo, ma anche i gatti sono amati da molte persone; chi non ha mai sognato di avere un animaletto tutto per se che gli tiene compagnia e gli faccia le fusa....
Gatti

Come accogliere un gattino in casa

Avere un gatto in casa è sicuramente un atto d'amore, ma questa situazione comporta anche una grande responsabilità. Infatti, anche se i gatti vengono considerati animali indipendenti necessitano di stare in un ambiente familiare ed hanno bisogno di...
Gatti

10 trucchi per mantenere il vostro gatto sano

Avere un gatto in casa rappresenta qualcosa di veramente unico. Si dice a ragione che questi simpatici animali siano molto indipendenti. Ma senza dubbio l'affetto, la vicinanza, la considerazione che i gatti riconoscono a chi gli vuole bene, ripaga tutti...
Gatti

Come educare un gattino

Il gatto, in quanto felino, è un animale molto indipendente e lo è sin da subito. La prima educazione, infatti, la riceverà esclusivamente dalla mamma. Questo vuol dire che, almeno in un primo momento, il tuo ruolo non sarà riconosciuto e potrai iniziare...
Gatti

Gatti e svezzamento: 5 regole d'oro per una corretta alimentazione

Le prime settimane di vita di un gattino sono importantissime, perché in tale periodo esso sviluppa ossa, muscoli, pelo e denti. In questa fase delicatissima l'alimentazione riveste una fondamentale importanza e l'alimento preferito dai gatti è senza...
Gatti

10 consigli per la salute del gatto

Se intendiamo portarci a casa un gattino oppure ne abbiamo già uno o più di uno da doverci occupare, teniamo in considerazione che lo faremo nel migliore dei modi possibili. In primo luogo, per far si che questi sia in salute, lo porteremo regolarmente...
Gatti

5 segreti per educare i gatti

Il gatto è sempre più apprezzato e scelto come animale domestico da tante famiglie di tutto il mondo; il suo intuito, il suo caldo abbraccio peloso e la sua intelligenza ne fanno un compagno di vita affettuoso, curioso ed indipendente. L'istinto intraprendente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.