5 consigli per fotografare gli animali domestici

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La fotografia è un hobby che appassiona ognuno di noi. Con l'avvento degli smartphone, non occorre più avere una reflex di ultima generazione per creare delle ottime foto. Basta aggiungere qualche effetto e in poco tempo otteniamo delle immagini molto belle. I soggetti più fotografati in assoluto sono sicuramente gli animali domestici. Fotografare i nostri amici a quattro zampe è una delle cose che facciamo più spesso. A volte però non è molto semplice. Ecco quindi 5 consigli per fotografare gli animali domestici.

26

Tenere sempre a portata di mano la macchina fotografica

Se il nostro intento è documentare la vita dei nostri animali domestici, non dobbiamo distrarci. Ogni momento può essere quello giusto per fotografare le loro espressioni. Teniamo sempre vicino a noi il telefono o la macchina fotografica. In questo modo saremo sempre pronti a scattare. Sia in casa che all'aperto, potremo così approfittare di ogni posa o gioco del nostro cane o gatto. In questo modo potremo realizzare un vero e proprio book fotografico.

36

Non stressare troppo i piccoli animali

Fotografare gli animali domestici è un'attività molto carina. Non deve però degenerare. Non dobbiamo stressare i cuccioli con il flash. Evitiamo di perseguitarli, ma cerchiamo di essere comunque discreti. Non è carino avere un paparazzo che ti segue continuamente in ogni tuo movimento. Anche loro hanno diritto a un po' di tranquillità nella loro vita quotidiana.

Continua la lettura
46

Impostare la macchina fotografica secondo le condizioni atmosferiche del contesto

Dobbiamo tenere ben presente il contesto in cui ci troviamo. Per fotografare al meglio i nostri animali domestici, non dobbiamo dimenticare di regolare bene la macchina. Luci, ombre ed esposizione sono gli elementi fondamentali. Ci aiutano a creare la giusta atmosfera. A volte anche uno sfocato casuale può diventare un'ottima immagine. Solo facendo molte prove di impostazione riusciremo ad ottenere il miglior risultato possibile.

56

Insegnare all'animale a stare concentrato

Specie se desideriamo foto statiche, dobbiamo lavorarci un po' su. Cerchiamo di insegnare agli animali domestici a stare fermi, se desideriamo dei ritratti. Con delle parole secche e un tono di voce fermo, possiamo provare a richiamare la loro attenzione. Oppure se sono lontani, richiamiamoli per fotografare il loro arrivo. Se avremo in mente la scena che vogliamo ottenere, riusciremo a scattare un'immagine emozionante.

66

Dare un premio per l'impegno

È importante premiare i piccoli animali dopo gli scatti. Specie se ciò ha richiesto molta attenzione da parte loro, gratifichiamoli con uno snack. Esistono diversi prodotti di questo tipo in commercio. In questo modo assoceranno il gesto al loro impegno. Così sarà sempre più facile fotografare i cuccioli nella loro vita quotidiana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come riconoscere un'upupa

L'upupa è un meraviglioso uccello di medie dimensioni, che presenta il becco lungo e sottile, ma ciò che lo caratterizza per poterlo riconoscere è il piumaggio formato da un ciuffo di penne sul capo. Il nome di questo animale rappresenta un'onomatopea...
Volatili

Come Riconoscere Il Tucano Toco

Il mondo animale è uno spazio che viene ammirato da bambini e adulti di ogni età ma non tutti sono in grado di dargli un nome e capire il loro habitat. Come riconoscere il Tucano Toco non è difficile per gli amanti della fauna, uomini esperti che non...
Cani

Come alimentare i cuccioli di cane

Alimentare i cuccioli di cane è un procedimento che richiede particolari cure ed attenzioni. Nelle prime quattro settimane, infatti, i cuccioli si nutrono solo del latte della mamma. Si tratta di un alimento ricco di proteine, grassi e sali minerali,...
Cani

Come allevare cuccioli di Labrador

Decidere di allevare dei cani in modo da poterne vendere i cuccioli o semplicemente perché siamo appassionati ad una razza è sempre una decisione da prendere dopo una lunga riflessione. L'allevamento amatoriale di cuccioli va infatti affrontato solo...
Cani

Come fare per avvicinarsi a un cane estraneo

Avete visto un cane a passeggio e non potete resistere alla tentazione di avvicinarvi? Oppure avete trovato un cane estraneo nel vostro quartiere e pensate si sia perso? Questa rapida guida vi fornirà alcuni semplici consigli su come fare per avvicinarsi...
Cani

Come accudire una cucciolata di cani

Accudire e vedere crescere i cuccioli, è una esperienza molto gratificante. Per occuparsene in maniera adeguata è però necessario conoscere alcune regole fondamentali, semplici comportamenti che ti permetteranno di accudire una cucciolata di cani nel...
Cura dell'Animale

10 cose da sapere per svezzare una cucciolata di cani

Le prime 3 o 4 settimane di vita di un cane dipendono esclusivamente dal cibo che la madre riesce a produrre per rifocillarlo. Il latte materno viene sostituito con il cibo solido a partire dalla quarta settimana, quando la dentatura dei cuccioli fa la...
Cani

Come svezzare una cucciolata di cani

Gli animali meritano attenzione e protezione, sapranno a loro volta, amarci e ricambiarci con grande slancio. In questa guida ci occuperemo proprio di animali e precisamente di cuccioli di cani. Affronteremo l'argomento dello svezzamento e vedremo come...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.