5 consigli per scegliere una gabbia per pappagalli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Scegliere un animale da compagnia non è sempre facile, e ognuno di voi avrà sicuramente scelto in base a dei criteri di vario genere. Tra i tanti animali domestici e da compagnia che potreste scegliere, c'è il pappagallo.
Il pappagallo è un animale molto intelligente e sicuramente molto simpatico, dato che alcuni di essi sono capaci di parlare o riprodurre i suoni che sentono più frequentemente.
Accudire un pappagallo non è di certo semplice e tra le tante cose a cui dovrete far caso per il suo benessere, c'è la gabbietta.
Ed è proprio di questo che vi parlerò in questa guida, nello specifico vi elencherò i 5 consigli per una gabbia per pappagalli.

26

Sceglietela grande

I pappagalli sono, ovviamente, dei volatili abituati ad essere liberi in natura, scorrazzando qui e lì. Nel momento in cui deciderete di tenerne uno con voi, dovrete prestare particolare attenzione alla gabbietta. Essa sarà il luogo in cui il vostro pappagallo passerà la maggioranza del suo tempo, ed è importante che sia confortevole e rispetti alcuni criteri.
Il primo dei 5 riguarda proprio la grandezza della gabbia: nonostante il vostro pappagallo sia piccolo, è importante che la gabbia sia molto spaziosa e lunga, in modo tale da permettere al pappagallo di spostarsi avanti e indietro tranquillamente, volando.

36

Sceglietela in ottone

Oltre alla grandezza dovrete prestare particolare attenzione anche al materiale in cui è costruita la gabbietta che sceglierete. Evitate la plastica: è tossica e il vostro pappagallo potrebbe rosicchiarla e intossicarsi. Stesso discorso per le gabbie di zinco. Scegliete una gabbietta in ottone, con le sbarre orizzontali.

Continua la lettura
46

Usate della sabbia per il fondo

Nonostante in commercio esistano vari tipi di gabbie per pappagalli, con diversi tipi di fondo, il più consigliato è quello composto da sabbia e/o grit. Si tratta di due sostanze benefiche per i vostri pappagalli, al contrario di altre alternative (ad esempio i fogli di giornale) che potrebbero risultare tossiche e in qualche modo nocive.

56

Non riempitela di accessori

Una gabbia che si rispetti deve disporre anche di alcuni accessori: alcuni saranno utili per dare da mangiare o da bere ai vostri pappagalli, altri serviranno per offrirgli del "divertimento".
La regola base che dovrete rispettare è quella di non riempirla troppo: non c'è bisogno, rischiereste di far sentire "soffocato" il vostro pappagallo.
Dato che esso avrà bisogno, nonostante la gabbia spaziosa, di volare libero in una stanza della casa, cercate di "arredarla" in modo tale da offrire altri accessori che in gabbia, invece, sarebbero solo fastidiosi.

66

Disponete gli accessori per il cibo e i bisogni fuori dalla gabbietta

Infine, per una questione di igiene e comodità dei vostri pappagalli, dovrete disporre fuori dalla gabbietta gli accessori per il cibo (le cosiddette mangiatoie) e anche il beverino dell'acqua.
Disponete fuori dalla gabbia anche la vaschetta per il bagno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

5 regole d'oro per la cura dei pappagalli

I pappagalli sono animali di compagnia molto simpatici, oltre ad essere bellissimi dal punto di vista estetico, con il loro piumaggio colorato. Tuttavia sono animali molto delicati e in quanto tali hanno bisogno di cure particolari, soprattutto durante...
Animali da Compagnia

Come far divertire l'animale con piccoli giochi nella gabbia

Se un tempo le case degli italiani ospitavano solamente animali da compagnia come cani e gatti, da diversi anni sono molte le persone che tengono, all'interno della propria abitazione, gabbiette con criceti, uccelli e conigli nani. Per tali animali è...
Volatili

Le specie di pappagalli parlanti

I pappagalli appartengono all'ordine Psittaciformi. Si differenziano in circa 353 specie distribuite in America centrale e meridionale, Asia, Africa, Australia e Oceania. I pappagalli sono un gruppo molto vario, con dimensioni che vanno dai 10 cm al metro...
Volatili

Come far riprodurre in cattività una coppia di cocorite

La cocorita o pappagallino ondulato (Mellopsittacus undulatus), è il pappagallo più comunemente venduto in tutto il mondo come uccello domestico. Si tratta di un pappagallo di piccole dimensioni, originario dell'Australia: gli esemplari selvatici presentano...
Volatili

Come gestire i pappagalli in attività

I pappagalli sono degli uccelli tropicali che presentano come tutte le altre razze delle sotto-specie, con diversi colori e con un piumaggio differente. Allevare un pappagallo non è molto semplice, bisogna infatti avere molta cura e attenzione. Se una...
Volatili

5 consigli per accudire un pappagallo

Come ben saprete, i pappagalli sono animali intelligenti, ma molto istintivi. Esistono tantissimi esemplari di pappagalli, ed ognuno possiede caratteristiche ben diverse, quindi se siete certi di voler acquistare uno di questi volatili, prendetevene uno...
Volatili

Come addomesticare un pappagallo

Tra gli animali domestici più popolari, generalmente ricordiamo i cani ed i gatti. Ma anche gli uccelli occupano un posto rilevante tra quelli più amati dalle famiglie che decidono di prendersene cura. I pappagalli, in maggior misura rappresentano dei...
Volatili

Come insegnare a parlare ad un pappagallo

I pappagalli non nascono con già la conoscenza del comunicare con l'essere umano inteso come linguaggio. Se abbiamo l'intenzione di prendere un pappagallo con la convinzione che poi un giorno possa parlare con noi, stiamo sbagliando, per far sì che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.