5 consigli sull'alimentazione del Pincher

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Pincher è un cane da compagnia di piccola taglia, con pelo corto e molto liscio e lucido. Essendo un cane da compagnia è ideale da tenere in casa, anche in presenza di bambini e altri animali domestici. Fatta la scelta di tenere in casa con noi un animale domestico, come il Pincher, dobbiamo occuparci di lui e di tutte le sue necessità, per prima cosa la sua alimentazione. Per evitare errori seguiamo questi 5 consigli sull'alimentazione del Pincher.

26

Prediligere il mangime secco

Il mangime secco è un alimento completo, contiene tutti i nutrienti necessari al normale sviluppo del cane, anche della razza Pincher. Ovviamente la scelta delle crocchette dipende dalla massa corporea del Pincher, dalla sua età, dalla sua costituzione fisica, dall'attività fisica che svolge e da eventuali disturbi della sua salute. Ogni marca di mangime secco fornisce diverse varianti affinché ogni cane Pincher abbia il prodotto più adeguato alle proprie necessità.

36

Evitare il mangime da supermercato

Quello che il Pincher mangia lo rende sano, forte ed in salute. Per questo motivo è importante dare al cane Pincher cibo di qualità, non necessariamente costoso. Si consiglia di acquistare il cibo secco sempre ed esclusivamente in negozi specializzati per animali, della piccola o grande distribuzione. Prima dell'acquisto informiamoci in modo approfondito riguardo le diverse marche, confrontandole anche tra di loro. Leggiamo attentamente anche gli ingredienti e le percentuali indicate sul retro.

Continua la lettura
46

Dare il cibo due volte al giorno

Una buona regola è stabilire il numero di somministrazioni di cibo ed il momento della giornata in cui darle al Pincher. Per comodità conviene farle coincidere con i nostri pasti principali. Non superiamo comunque due pasti al giorno. Diamo da mangiare al Pincher al mattino e alla sera, oppure a pranzo e cena. L'importante è non superare due pasti al giorno, al massimo possiamo dare al Pincher uno spuntino tra i due pasti, magari come premio.

56

Alternare il cibo secco e quello umido

Un altro consiglio utile è quello di non mescolare mai il cibo secco con quello umido. Il cibo umido va somministrato soprattutto in estate per compensare la perdita di liquidi a causa del caldo. Cerchiamo piuttosto di alternare il cibo secco ed umido in pasti differenti, anche nell'arco della stessa giornata. Il motivo è molto semplice, il Pincher, come tutti gli altri animali, digeriscono in modo differente cibo secco ed umido. Cerchiamo comunque di preferire maggiormente le crocchette, magari facendo bere molta acqua al Picher.

66

Evitare cambi frequenti di alimentazione

Soprattutto i negozi della grande distribuzione fanno spesso offerte convenienti, così da portarci a cambiare marca e tipo di crocchette anche di frequente. Questo comportamento può avere ripercussioni sulla salute del Pincher, principalmente disturbi gastrointestinali causati da un'irritazione dello stomaco e dell'intestino, come vomito e diarrea.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Razze canine ideali per la vita in appartamento

Si dice che i cani siano gli amici migliori dell'uomo. Sono degli animali meravigliosi e fedeli, capaci di rendere felice la persona che se ne prende cura. Esistono cani di diverse dimensioni e abituati ad ambienti diversi. Spesso, chi vive in appartamento,...
Gatti

Gatto a casa da solo: accorgimenti

I gatti sono animali indipendenti, ideali per la vita d'appartamento e per coloro che non hanno un eccessivo tempo a disposizione per prendersi cura di un animale domestico. È possibile lasciare il gatto a casa da solo, ma dovrete prendere gli opportuni...
Cani

Come accudire un cucciolo di maltese

Il maltese è un cane originario della zona mediterranea. Questo genere di cane, infatti, un tempo veniva utilizzato come una sorta di scaccia topi dalle stive delle navi oppure dalle banchine dei porti. Nell'antichità era il preferito dell’aristocrazia...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta le crocchette

Prendere un gatto in casa è la soluzione ideale per chi ha bisogno di affetto e tenere dolcezze. Il gatto, però, è da considerare come se fosse un bambino. Di fatto al pari di un bebè il gatto va educato e curato. Tasto dolente per i proprietari è...
Cani

Cosa fare se il cane rifiuta le crocchette

Un tempo i cani venivano alimentati con gli scarti della cucina. In anni più recenti invece, si è passati ad un'alimentazione più salutare che vieta al cane, così come al gatto, molti alimenti somministrati in passato. I pasti principali del cane...
Cura dell'Animale

Come leggere le etichette dei cibi per cani

In questa guida andremo a dedicarci ai nostri amici cani, andando ad argomentare su come poter leggere le etichette dei cibi per cani. Lo faremo passo dopo passo, in modo da farvi comprendere tutte le voci utili per farsi un'idea di base sui prodotti...
Cura dell'Animale

Consigli per la scelta delle crocchette per furetto

I furetti per essere alimentati correttamente hanno bisogno solo di crocchette, poiché altri cibi magari gli stessi consumati dagli esseri umani, possono nuocergli a livello intestinale. A tale proposito ecco una lista, in cui ci sono alcuni importanti...
Cani

Crocchette per cani fatte in casa

Nei negozi ormai si fa sempre più attenzione agli ingredienti contenuti negli alimenti che si comprano. Nel web si trovano anche numerose ricette, a seconda delle preferenze del vostro cane e ad eventuali restrizioni dietetiche. La prima cosa da fare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.