5 errori da evitare nella pulizia del ratto domestico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi avrebbe mai immaginato che il ratto sarebbe diventato un animale da compagnia? E invece è proprio così. Anche se di primo impatto questa notizia potrebbe farvi storcere il naso, sappiate che nel nostro paese sempre più persone scelgono di avere in casa dei piccoli ratti domestici. La pratica di avere questi piccoli roditori in casa nacque in Inghilterra circa due secoli fa e da allora si è diffusa in tutto il mondo. I ratti sono animali molto affettuosi, che hanno bisogno di pochissime cure ma che vanno aiutati nella pulizia quotidiana, sebbene siano animali che provvedono accuratamente alla loro pulizia. Ecco 5 errori da evitare nella pulizia del ratto domestico.

26

Non pulire la gabbia abbastanza spesso

Il primo errore da evitare nella pulizia del ratto domestico è quello di non pulire abbastanza spesso la gabbia. I ratti sono animali abbastanza puliti per loro natura, ma non tutti provvedono accuratamente alla loro "toilette". È giusto quindi aiutare il ratto con una pulizia quotidiana della gabbia, che gli consenta di avere cibo e acqua sempre freschi. Una volta a settimana è consigliata una pulizia profonda di tutta la gabbia con acqua e sapone.

36

Non creare un ambiente separato per i bisogni del ratto

Il secondo errore da evitare è quello di non creare, all'interno della gabbia, un ambiente separato dal resto per i bisogni dell'animale. Dovete sempre osservare il ratto durante i primi giorni di "convivenza" e notare dove preferisce espletare i suoi bisogni. In quel determinato luogo dovrete creare una struttura adibita a "bagno", in modo da avere uno spazio predisposto solo per quello, lasciando pulito il resto della gabbia.

Continua la lettura
46

Utilizzare detergenti dannosi

Il terzo errore da evitare nella pulizia del ratto domestico è quello di utilizzare detergenti dannosi per la pulizia della sua gabbia. Quando effettuate la pulizia della "casetta" del ratto, fatelo sempre con acqua e sapone e provvedete a sciacquare accuratamente. Il ratto ha i polmoni molto sensibili e detergenti chimici potrebbero intasargli le vie respiratorie, anche in modo letale.

56

Segliere gabbie troppo piccole

Il quarto errore da evitare che concorre ad una scorretta pulizia del ratto domestico è quello di scegliere gabbie troppo piccole. Anche se questi piccoli roditori non hanno bisogno di grandi spazi, è giusto comunque che abbiano libertà di movimento. Inoltre, i ratti domestici si trasmettono l'un l'altro le malattie, quindi scegliete sempre gabbie che gli garantiscano i giusti spazi.

66

Non pulire eventuali residui di urina

L'ultimo errore da evitare è quello di non pulire accuratamente gli eventuali residui di urina nella gabbia. Quando evapora, l'urina del ratto domestico sprigiona ammoniaca, sostanza molto dannosa per le delicate vie respiratorie dell'animale. Meglio effettuare una pulizia quotidiana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

5 accessori per il ratto domestico

Sono molte le persone che adottano un animale perché la sua presenza nelle nostre case porta molta allegria e ci fa sempre compagnia. Tuttavia quando decidiamo di adottare un animale, dovremo prima essere sicuri di poterci prendere cura del nostro piccolo...
Animali da Compagnia

Gli animali domestici più affettuosi

Gli animali domestici sono in grado di donare affetto e gioia ai loro proprietari, in cambio sono necessari rispetto e piccole accortezze da parte di questi ultimi. Alcune specie di animali però sono più predisposte di altre al contatto con l'uomo,...
Animali da Compagnia

Come allevare il topo domestico

Il ratto domestico o più comunemente topo domestico, è un piccolo animaletto della famiglia dei roditori. A differenze del topo di campagna che siete abituati a vedere, il topino domestico è di dimensioni leggermente più piccole ed ha un colore che...
Cani

Come accudire uno Schnauzer

Lo Schnauzer è un cane da guardia e da compagnia. È facile da addestrare ed è molto docile. Inoltre, è di origine tedesca e in passato veniva utilizzato come cane per la caccia al ratto. Tanto da guadagnarsi il soprannome di "cacciatore di topi"....
Animali da Compagnia

Come allestire una gabbia per conigli nani

Il coniglio nano è uno degli animali più presenti nelle case degli italiani, secondo solo agli intramontabili cani e gatti. Il suo aspetto simile a un peluche, la sua tenerezza e il suo musetto simpatico, lo rendono un ottimo animale da compagnia. Tuttavia,...
Animali da Compagnia

Come scegliere una gabbia per criceti

I criceti sono ormai diventati degli amici di famiglia, piccoli e divertenti con i loro dentini e le zampette che somigliano a piccole mani. Piace a molti guardarli mentre fanno un piccolo giro nella stanza ma, per la maggior parte del tempo, i criceti...
Animali da Compagnia

Porcellino d'india: alimentazione e gabbia

Ultimamente è abbastanza frequente trovare nelle case un porcellino d'india; quest'ultimo è meglio conosciuto come cavia peruviana. Se si ha intenzione di prendersi cura di un porcellino d'india è opportuno informarsi su come bisogna comportarsi nei...
Animali da Compagnia

Come costruire una gabbia in plastica per criceti

Recentemente abbiamo ottenuto come regalo un criceto e non vogliamo tenerlo in una gabbia classica? Lasciandolo muovere libero per il nostro appartamento è necessario pulire sempre gli escrementi fatti dovunque? Almeno per buona parte del tempo, bisogna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.