5 modi per non far abbaiare il cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cane viene definito come il "miglior amico dell'uomo" ed è l'animale domestico in assoluto più diffuso nelle abitazioni degli essere umani. Però ha un difetto, forse un solo difetto, che alle volte può essere veramente insopportabile, ovvero l'abbaiare; il gesto che fa quando vuol far capire ad altri quello che vuole o che desidera. Di seguito vi vengono illustrati 5 modi per fargli capire che non serve abbaiare per ottenere ciò che vuole.

26

Inegnategli a stare zitto

Questo metodo può risultare veramente efficace, imparare a controllare l'amichetto a quattro zampe non è facile ma, una volta fatto, sarà sicuramente di grande aiuto. In fin dei conti insegnargli a stare zitto è forse il metodo più efficace per farlo smettere in qualunque momento di abbaiare.

36

Non urlategli contro

Il cane abbaia soprattutto quando è agitato o quando vede una minaccia incombente, se gli vengono rivolte urla e grida lui si agiterà ancora di più e continuerà ad abbaiare all'infinito. Avvicinatevi a lui con garbo e con tranquillità vedrete che, dopo che si sarà calmato, smetterà di abbaiare.

Continua la lettura
46

Trattatelo come un essere umano

Fin dalla tenera sua tenera età trattate il vostro amichetto a quattro zampe come un vero e proprio essere umano, sgridandolo quando sbaglia ma facendogli sempre capire che provate molto affetto per lui; a questo punto capirà di essere al sicuro in vostra compagnia e vedrete che ridurrà i momenti di "crisi d'abbaio". Può essere anche molto confortante per il cane sapere di dormire vicino a voi, quindi possibilmente posizionate il suo giaciglio in casa o, se proprio non è possibile, vicino al portone d'ingresso della vostra abitazione.

56

Non usate museruole per tenerlo calmo

Un modo apparentemente efficace ma assolutamente controproducente è obbligare il cane, con mezzi materiali, a stare zitto e a non abbaiare; mettergli la museruola è il più comune di questi. Mettendogli la museruola però non solo lo agiterete ancora di più ma questa è dannosa per la stessa salute del cane e lo può istigare alla violenza. Quindi non costringetelo a farlo stare zitto, farete peggio che meglio. Al contrario cercate di capire qual è la causa del suo malumore e eliminatela, se non ci riuscite cercate di assecondarlo, con le buone maniere.

66

Fatelo sfogare almeno una volta durante la giornata

Portate il cane in un luogo dove possa sfogarsi almeno una volta al giorno e lasciategli fare ciò che vuole (ovviamente nei limiti), vedrete che per il resto della giornata starà più tranquillo e non abbaierà eccessivamente. Portatelo soprattutto nei parchi e nei luoghi pubblici, dove possa incontrarsi con altri cani. Confrontarsi con altri elementi della specie gli farà sicuramente bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come Insegnare al tuo cane a non abbaiare quando esci di casa

Come insegnare al tuo cane a non abbaiare quando esci di casa. Questo sarà il tema di oggi in tale articolo. Il cane, spesso, anche se è educato per bene, potrebbe abbaiare quando uscite di casa. Per un cane, il fatto di abbaiare è un comportamento...
Cani

Come rimediare all'abbaiare del cane da solo in casa

Se abitiamo in un condominio e in casa nostra abbiamo un amico a quattro zampe che abbaia e si comporta male quando viene lasciato solo, saremo certamente abituati alle giustificate lamentele dei vicini, che dopo un breve periodo di tolleranza hanno perso...
Cani

Come fare se il cane abbaia troppo

Per chi vive in città, in un appartamento, oppure in una villetta a schiera che preveda la presenza di un vicinato, gestire un cane non è sempre semplice. Soprattutto se si è costretti a trascorrere molto tempo fuori casa, il cane potrebbe sviluppare...
Cani

Come scegliere un cane che abbaia poco

La compagnia di un cane è capace di riempire giornate altrimenti vuote. Un cane diventa una presenza importante, paragonabile ad un membro della famiglia e, come gli altri membri della famiglia, anche il cane ha la propria personalità. Ogni esemplare...
Cani

Gelosia del cane: consigli e tecniche

I cani e gli esseri umani hanno diversi tratti comportamentali in comune. Una caratteristica facilmente riconoscibile è la gelosia. Alcuni cani infatti, possono diventare estremamente possessivi nei confronti dei loro proprietari. Questo comportamento...
Cani

Cosa fare se il cane del vicino abbaia troppo

Cani e condominio sono un binomio non sempre ideale, anzi, spesso risulta essere deleterio: a meno che non si viva all'interno di un condominio in cui tutti hanno un cane, senza dubbio ci sarà qualche lamentela per il comportamento dell'animale. A volte...
Cani

Come capire il latrato del cane

Il latrato appartiene al linguaggio del cane, ma come fare a interpretarne il significato? Disagio o gioia? Proviamo a spiegarne il senso cercando tra la possibile cerchia di significati e modi di esprimersi dell'animale, partendo dal presupposto che...
Animali da Compagnia

Animali domestici e condominio: le regole

La nuova legge del 2013 afferma che " le norme condominiali non possono vietare di possedere animali da compagnia all'interno del proprio appartamento". È necessario quindi parlare della differenza che c'è tra animali domestici e animali da compagnia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.