5 passi per affrontare l'allontanamento dal tuo cucciolo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Chiunque abbia mai avuto un cucciolo nella propria vita, sa quanto sono delicati i primi mesi della sua vita in una nuova famiglia. Capita molto spesso infatti che il nostro piccolo amico soffra molto la separazione dal proprio padrone, nel momento in cui questi viene a mancare per un breve periodo, che sia allontanarsi per fare la spesa, o anche andare a lavoro. Questa breve guida si incentra su 5 semplici passi per affrontare l'allontanamento dal tuo cucciolo, e farlo abituare ai momenti in cui inevitabilmente si troverà da solo.

26

La prima cosa da fare è ovviamente considerare il luogo della nostra abitazione in cui lasceremo da solo il nostro cucciolo. Un errore molto comune è quello di tenerlo chiuso in una stanza; cosa che non porterà ad altro se non ad un peggioramento della situazione. La cosa migliore è dedicargli qualche stanza, in modo tale che abbia la possibilità di cambiare ambiente al bisogno e non soffrire troppo lo spazio chiuso.

36

Il secondo passo è quello di acquistare, o costruire da noi dei piccoli giochi per il nostro piccolo amico. L'ambiente da solo potrebbe non bastare ad un cucciolo in continuo movimento e desideroso di scoprire il mondo. I giochi devono essere ovviamente intelligenti, per stimolare il suo ingegno e sviluppo e tenerlo impegnato fino al proprio ritorno a casa.

Continua la lettura
46

I prossimi passi sono quelli più delicati, in cui si dovrà affrontare la sensazione di abbandono che potrebbe provare il cucciolo: non disperate, non si abituerà subito alla cosa, ma i suoi progressi, con la nostra costanza, saranno progressivi. Cercate di ignorarlo il più possibile nella mezz'ora prima della vostra partenza, lentamente il cucciolo infatti riuscirà ad elaborare la vostra assenza come completamente fisiologica.

56

Cercate di ignorarlo anche nel momento in cui abbandonate la vostra abitazione; può sembrare strano, ma un distacco ricco di coccole potrebbe essere molto difficoltoso per lui; potrebbe risultare difficile, ma cercate di essere il più freddi possibile. Stessa cosa dovrete fare al vostro rientro: per un po' di tempo ignoratelo, con il tempo imparerà non solo a controllarsi nel momento del distacco, ma anche a quello della ricongiunzione, crescendo sano e senza sentirsi dipendente o abbandonato durante una vostra breve assenza.

66

Questi consigli sono ovviamente validi soltanto per brevi assenze di qualche ora massimo. Nel caso in cui per qualunque esigenza sia necessario stare via più a lungo è altamente consigliato farsi aiutare da amici o professionisti per far fronte al bisogno di attenzioni di cui ogni cucciolo ha sempre necessità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

3 regole per lasciare il cane a casa da solo

Alcuni cani, in special modo i cuccioli, vivono in maniera molto traumatica il fatto di essere lasciati a casa da soli. Soffrono infatti della cosiddetta "ansia da separazione", e questo accade anche se uscite di casa per poco tempo, solo per fare una...
Cani

Come farsi obbedire da un cucciolo

Cosa c'è di più dolce di un cucciolo di cane? Attrae immediatamente le attenzioni di tutti. Gli occhietti teneri, il musetto umido, i gesti invoglianti e desiderosi di coccole. Ma non dimentichiamo che è pur sempre un cucciolo. E, come tale, ha comportamenti...
Cura dell'Animale

Come lasciare solo in casa un cucciolo

Sebbene sarebbe preferibile non lasciare mai il proprio cucciolo solo in casa, molto spesso però ci si trova costretti, sia per la necessità di doversi recare al lavoro, all'università o in tutti quei luoghi dove i nostri amici animali non possono...
Cani

Come addestrare un cane a non mordere

L'abitudine più pericolosa del cane è in assoluto il “mordere”. Addestrare il nostro amico a quattro zampe a gestire questo istinto del tutto naturale può davvero evitare spiacevoli ed imbarazzanti situazioni. Per il cane il mordere è un’azione...
Animali da Compagnia

Animali in condominio: nuove regole

Purtroppo tanto tempo fa gli animali non potevano essere tenuti negli appartamenti, all'interno dei condomini, anche se il numero di famiglie variava. Oggi grazie agli animalisti è possibile riuscire a vivere in un appartamento con il proprio cucciolo,...
Cura dell'Animale

Come separare i cuccioli dalla madre

Quando siamo intenzionati ad adottare un cucciolo in casa nostra, dobbiamo saper individuare il momento giusto per farlo. I cuccioli hanno un limite di età prima del quale è sconsigliato separarli dalla madre, poiché proprio come i bambini, dipendono...
Cani

Come abituare un cucciolo a dormire tutta la notte

Avete da poco adottato un cane e già siete disperati perché passate le notti in bianco in quanto il cucciolo piange e non vuole saperne di dormire? Se la risposta è sì, allora mantenete la calma e non lamentatevi: accertatevi, prima di tutto, che...
Cura dell'Animale

Come portare in vacanza il vostro cucciolo

Tutti gli amanti degli animali si trovano dinanzi un problema ogni volta che si prospetta una vacanza: come fare con il proprio cucciolo? È un bel problema, dato che non si può certo abbandonare o trascurare il proprio animale. Molti optano per affidarlo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.