5 rimedi naturali contro le zecche

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le zecche sono dei parassiti appartenenti alla famiglia degli acari, e tendono a succhiare il sangue sugli esseri animali in particolare bestiame, pollame, cani e talvolta anche sull'uomo. Quando si annidano sul corpo, ci sono dei rimedi per combatterli, ed oltre a quelli farmaceutici, ne troviamo alcuni di tipo naturale che si rivelano particolarmente efficaci. A tale proposito, ecco una lista con 5 rimedi naturali contro le zecche.

26

Acqua e sale grosso

Se ad esempio sul corpo del nostro cane o delle galline, notiamo la presenza di questi sanguisuga, anzichè strapparle con le mani, per evitare che la parte che è penetrata nella zona sottocutanea possa generare delle infiammazioni, conviene optare direttamente per un lavaggio a base di acqua e sale grosso, che le costringe a mollare la presa e lasciare definitivamente la preda.

36

Polvere di patate

Utilizzando la polvere di patate in particolare la fecola, è possibile sciogliendola in acqua calda, ottenere un composto che applicato sulla cute, favorisce il distacco naturale delle zecche, e nel contempo svolge un'azione antisettica, grazie alla percentuale di etanolo in essa contenuta.

Continua la lettura
46

Acqua e limone

Uno dei prodotti naturali che in assoluto si presta per eliminare definitivamente le zecche dalla pelle di tutti gli animali (uomo compreso), è sicuramente il limone che mescolato con acqua, diventa un efficace lavaggio antisettico. L'acido citrico in esso contenuto, si rivela infatti, letale per la sopravvivenza delle zecche. L'uso è pertanto consigliato periodicamente proprio per alcuni animali domestici, come ad esempio il cane, per prevenirne l'assalto.

56

Aceto

Il grado naturale di acidità contenuto in questo prodotto, consente una volta applicato sulla cute, di allontanare le zecche. Nel caso si tratti di un cane, conviene diluirlo al 30% con acqua, specie se ci sono delle ferite in corso. Per altri animali, come ad esempio le galline e il bestiame, il problema non sussiste, in quanto per la loro struttura fisica, non riescono a raggiungere il corpo con la bocca. Un consiglio ulteriore per prevenire di nuovo l'assalto delle zecche ad esempio in un pollaio, è di cospargere sul perimetro esterno, dell'aceto al naturale, creando in tal modo una barriera protettiva.

66

Bicarbonato di sodio

Quando sul corpo del nostro cane troviamo diverse zecche, per lenire le sofferenze dell'animale, è possibile creare una pomata molto efficace che serve per disinfettare le ferite, e nel contempo si rivela utile per allontanare in modo naturale le zecche. Un consiglio è di tenere il bicarbonato in uno spruzzino insieme a dell'acqua, ed utilizzarlo sul pelo del cane ogni qualvolta rientra in casa, dopo aver trascorso gran parte della giornata in giardino o a contatto con gli altri animali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come comportarsi se il cane prende le zecche

Il cane rappresenta una valida compagnia per adulti, bambini ed anziani. In genere, socievole e giocherellone, ma anche responsabile e serio, richiede qualche attenzione in più, specie in estate. Le condizioni climatiche ed ambientali, infatti, favoriscono...
Cani

5 cose da fare se il cane prende le zecche

È bello passeggiare con Fido in mezzo alla natura, specialmente nella bella stagione. Purtroppo, a rovinare questo piacevole passatempo ci pensano le zecche: questi parassiti insidiosi aspettano quatti quatti nell'erba alta o nel fieno il passaggio di...
Cura dell'Animale

Come debellare le zecche in modo naturale

La zecca americana ampiamente distribuita nei cani sverna in tutte le fasi le uova. Gli adulti sono prevalenti in primavera, e dopo aver ottenuto un pasto di sangue e l'accoppiamento, le femmine depositano fino a 4.000 uova in grandi quantità sul terreno....
Invertebrati e Insetti

Come difendersi dalle punture delle zecche

La stagione estiva inizia a farsi sentire in anticipo. Il caldo torrido ed umido sta irrompendo velocemente e con lui anche gli insetti estivi. Oltre alle classiche zanzare, la cui puntura può essere curata molto facilmente con creme antinfiammatorie,...
Cani

Come proteggere i bambini dalle zecche

Quando nel periodo estivo, i nostri bambini ci chiedono di poter giocare fuori in giardino, dobbiamo essere consapevoli che, possiamo incorrere certamente a dei rischi. Oltre al fatto che possono subire degli infortuni, possono essere sottoposti ad altre...
Gatti

Come togliere le zecche dai gatti

Per tutti gli amanti degli animali domestici, la possibilità che il proprio fido compagno possa incorrere in qualche problemino di salute è un'ipotesi allarmante da scongiurare in qualsiasi modo. Uno dei nemici più pericolosi per i nostri gatti è...
Cani

Come difendere il cane dalle zecche

Non è divertente dover togliere le zecche al cane durante i mesi primaverili ed estivi. Non solo queste sanguisughe sono brutte da guardare mentre si nutrono del sangue del proprio animale domestico, ma sono anche notoriamente difficili da rimuovere...
Cani

Come eliminare le zecche dal cane

Almeno una volta durante la loro vita i cani prendono una zecca. Anche se vengono prese delle precauzioni questo insidiosissimo insetto si infila tra i peli dell'amico a quattro zampe. Non è sicuramente una questione di pulizia, ma incide l'ambiente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.