5 segnali dell’invecchiamento del tuo gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come tutti gli esseri viventi, anche gli animali quando invecchiano lanciano dei segnali. I segnali inviati, vengono inviati per un tempo molto breve (essendo più corta la vita degli animali) per questo bisogna prestare molta attenzione ad ogni cambiamento che si nota nell'animale da compagnia. Il gatto, in particolare, entra nella vecchiaia già all'età di sei anni. È dai sai anni in poi, che si consiglia di osservare attentamente il proprio gatto per notare se uno dei cinque segnali indicati dell'invecchiamento, si sta presentando nel corpo del tuo gatto. Dietro ogni segnale si potrebbe nascondere un problema anche più serio dell'invecchiamenti, quindi si consiglia di recarsi da un veterinario per determinarne meglio la causa.

26

Peli bianchi

Così come l'uomo, uno dei segnali dell? Invecchiamento dei gatti, è il cambio di colore del manto, che presenta alcuni peli bianchi. Il gatto comincia a diventare brizzolato a partire da pochi peli sporadici sul muso, per poi procedere sul muso e sulle zampe. Il pelo del tuo gatto, però, non diventerà mai completamente bianco.

36

Sedentarietà

Un gatto pigro, è un gatto anziano! Un gatto che rinuncia alla sua natura felina, per diventare un animale d'appartamento, è un gatto che sta dimostrando di essere diventato anziano, perdendo la sua vivacità e rallentando nel muoversi. I segnali diventano: l'aumento del ritmo del sonno e il rallentamento del ritmo del gioco.

Continua la lettura
46

Indebolimento dei denti

Altro aspetto da tenere sotto controllo è la dentatura del gatto. Con il passare degli anni i denti del gatto diventano sempre più deboli, fino a cadere. Se i denti presentano anche carie, è molto probabile che si presentino problemi di gengivite o stomatite. I problemi al cavo orale possono arrivare a cause anche inappetenza.

56

Dolori all'apparato muscolare

Per capire se il gatto soffre di dolori muscolari, basterà notare se l'animale inizia a fare i bisogni a lato della lettiera e non nella stessa. Questo è un segnale di dolore alle articolazioni delle zampe posteriori o/e delle anche. Per di più la presenza della sabbia, limita l'equilibrio durante l'espulsione delle feci. Gli altri potenziali segnali, sono la mancanza di volontà di arrampicarsi anche sul tiragraffi.

66

Insufficienza renale

Urinare fuori dalla lettiera, può diventare anche segno di insufficienza renale. Per diagnosticare al meglio la patologia, sarebbe bene adoperarsi per far fare le analisi delle urine dal proprio veterinario di fiducia o in una clinica specializzata. A questa patologia, potrebbe accompagnarsi una scarsa igiene. Tutto ciò si riversa anche sulla lucidità del pelo che risulta essere meno morbido e lucido rispetto a quando il gatto era in età giovane.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

5 segnali che il tuo cane sta invecchiando

Il cane è il migliore amico dell'uomo e come tale merita di essere trattato. Oltre ad avere bisogno di cibo e di acqua, il cane ha la necessità di essere accudito e coccolato, in modo che sia sempre felice. In questa guida ti indico 5 segnali molto...
Gatti

5 segnali che il tuo gatto sta invecchiando

Con le dovute cure e le giuste precauzioni, anche i gatti possono vivere molto tempo. La vita media è stimata attorno ai quindici anni, ma la razza, lo stile di vita, l'alimentazione e in generale il contesto di vita possono influire notevolmente su...
Cani

5 segnali utili da insegnare al tuo cane

Possedere un cane rappresenta sempre un'emozione particolare. Ma ciò implica anche delle precise responsabilità. Proprio per questo è necessario curarlo con amore e premura, controllando ed educando, se necessario, le sue abitudini fin da quando è...
Gatti

Prendersi cura di un gatto anziano

Dalla nascita fino ai primi 3 anni d'età, un gatto va incontro ad un'enorme serie di cambiamenti. Nel suo primo anno di vita, il felino completa il suo sviluppo ed è sessualmente pronto all'accoppiamento. A partire dal terzo fino al decimo anno, vive...
Cani

10 segnali che il tuo cane ti vuole bene

Un cane, nella maggior parte dei casi, è in grado di "parlare" attraverso specifici comportamenti e atteggiamenti. Il suo linguaggio può quindi essere compreso ed interpretato, così come i suoi sentimenti e il suo stato d'animo. Il rapporto tra cane...
Gatti

5 segnali che il mio gatto è felice

Sempre più famiglie italiane hanno deciso di adottare un gatto nelle proprie case. Questi animali affascinano per il loro spirito libero e per la loro intraprendenza, ma anche per l'affetto che sanno dimostrare verso i loro padroni.  È dovere dei padroni...
Cani

Come capire se il cane sta male

"Gli manca solo la parola" è una frase che diciamo molto spesso quando ci riferiamo al nostro migliore amico a quattro zampe, il nostro cane. Solitamente si dice in momenti di allegria, ma anche quando sta male, il nostro amico a quattro zampe riesce...
Cani

5 segnali che indicano la gravidanza nel cane

Nella razza canina la gravidanza dura dai 58 ai 65 giorni, e tende a essere più protratta negli esemplari anziani. A differenza di quella umana, di solito non esordisce con ​ segnali eclatanti. Nulla a che vedere con i pianti improvvisi e le nausee...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.