Acquaterrario: l’importanza della zona emersa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Se siamo degli amanti degli animali e ci piacerebbe allevarli o se ci piacerebbe coltivare particolari piante, per poterne studiare i vari comportamenti, per prima cosa dovremo riuscire a ricreare il loro ambiente naturale in modo da non farli soffrire troppo. Per riuscire a ricreare il luogo ideale per l'allevamento dei vari animali o per la coltivazione delle varie piante, potremo consultare su internet le moltissime guide che ci illustreranno tutti gli elementi che non potranno assolutamente mancare per la riproduzione di un perfetto habitat naturale. Nei passi successivi, in particolare, cercheremo di capire come realizzare perfettamente un acquaterrario, analizzando con particolare attenzione l'importanza della zona emersa che non dovrà assolutamente mancare.

24

In un acquaterrario in cui si coltivano solo piante, non è quindi necessario creare una zona emersa, salvo che per alcune tipologie di piante galleggianti soprattutto le tropicali, che richiedono una struttura con almeno 10 centimetri di margine tra il livello dell'acqua e il bordo del contenitore. Infatti, queste piante acquatiche hanno bisogno come gli essere viventi, di assorbire ossigeno dall'esterno per poi elaborarlo, e dar vita al fenomeno della fotosintesi clorofilliana.

34

Alcune di queste piante, non hanno la necessità di attingere molta acqua in quanto sono del tutto galleggianti, e preferiscono affiorare quasi per intero, collegandosi al fondale attraverso delle sottilissime radici, che vanno ad inserirsi nel terreno sabbioso. Un esempio sono le mangrovie o l'Egeria, tanto per citarne qualcuna. Di diversa natura è la realizzazione di un acquaterrario per allevare rettili ed anfibi, ed in particolare per le tartarughine; infatti, si tratta di esemplari che pur vivendo nell'acqua, amano restare a lungo in superficie, per cui creare un ampia zona emersa è fondamentale per la loro sopravvivenza.

Continua la lettura
44

Infine se abbiamo dei rettili come ad esempio serpenti ed iguane, la zona emersa deve essere superiore al 75% rispetto all'acqua presente nel terrario. In questo caso bisogna dare maggiore importanza alla parte emersa, creando nella struttura apposite sporgenze fatte con tronchi, rocce oppure mattoni, in modo da consentire al rettile di appoggiarsi comodamente quando fuoriesce dall'acqua, che in questo caso, è sufficiente di un livello pari a circa 5 centimetri in un acquaterrario, che ha un'altezza totale di 40.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Tutto sulle tartarughe d'acqua

Allevare un animale non è un'operazione facile o banale. Questo perché quando si decide di allevare un animale bisogna conoscere le sue abitudini, lo stile di vita e l'habitat adatto. Questi sono tutti fattori fondamentali per permettere all'animale...
Rettili e Anfibi

Come Allevare Un tritone Pachytriton Labiatus

I Pachytriton Labiatus sono dei bellissimi tritoni (appartenenti alla numerosa famiglia delle Salamandridae) provenienti dalla Cina, con caratteristica pancia a macchie rosse ed una coda lunga a forma di spatola. Il loro allevamento non presenta particolari...
Rettili e Anfibi

Come assistere le tartarughe durante e dopo la nascita

Quando un animale viene alla luce esiste sempre un pericolo non soltanto per il cucciolo, ma anche per la madre che lo da al mondo. Nel seguente breve articolo vediamo insieme come bisogna assistere le tartarughe durante e dopo la nascita. Scopriremo...
Cani

Come scegliere il giusto dog sitter

Con l'aumento progressivo del numero dei cani presenti nelle famiglie, è emersa una nuova figura lavorativa: il dog sitter. Si tratta di una professione sorta per rispondere alle esigenze degli amici a quattro zampe, anche in assenza del padrone. La...
Rettili e Anfibi

Come allestire un acquario per le tartarughe

Quando si decide di prendere un animale è bene conoscere per bene tutto ciò di cui ha bisogna per soddisfare le sue esigenze. Diventa quindi fondamentale, per quanto ovviamente possibile, garantire un ambiente che possa farle crescere serenamente. In...
Rettili e Anfibi

Come accudire una tartaruga d'acqua dolce

La tartaruga d'acqua dolce è un animale simpatico e tenero da tenere. Spesso però, vedendo le tartarughe in un negozio d'animali, si è tentati d'acquistarne una, spesso senza conoscere le caratteristiche e le esigenze di questo particolare e delicato...
Cura dell'Animale

Come alimentare le tartarughe d'acqua

Tutti noi, da bambini, le abbiamo avute in regalo dai nonni e genitori. I bambini amano tenere qualche animaletto in casa e quando non si può prendere in adozione un gatto o un cane, cosa c'è di meglio che comprare una vaschetta contenente delle piccole...
Rettili e Anfibi

Come tenere un serpente in casa

Se siamo degli amanti degli animale e ci piacerebbe allevare un serpente in casa, per prima cosa dovremo essere sicuri di riuscire a prenderci sempre cura di lui, in modo da farlo crescere sempre in perfetta forma. Per riuscirci dovremo ricercare delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.