Addestrare un cane alla guardia

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Il cane oltre ad essere il miglior amico dell'uomo, viene spesso utilizzato per svolgere diversi compiti, come: il cane pastore, che si occupa di seguire e proteggere il gregge; il cane da guardia, che si occupa di proteggere dai ladri le nostre case; il cane da guida, solitamente addestrato per aiutare i non vedenti a svolgere diversi compiti. Oggi ci occuperemo in particolare del cane da guardia, spiegandovi come addestrare al meglio il nostro amico a quattro zampe, per proteggere noi e la nostra abitazione.

25

Come prima cosa, occorre sapere che per diventare un buon cane da guardia non c'è bisogno che lo si addestri da quando è piccolo, ma è possibile farlo anche con un cane adulto. Solitamente alcune razze di cane, hanno già nel proprio patrimonio genetico, l'istinto alla difesa del padrone o della casa e basta solo guidare quest'istinto a venir fuori nel modo giusto, senza esagerazioni. Se invece un cane non è predisposto a fare la guardia, con alcuni piccoli accorgimenti glielo si potrà insegnare in modo abbastanza facile.

35

Uno di questi stimoli per far si che il cane dia l'allarme mentre ci fa da guardia è quello di incitarlo ad abbaiare organizzandosi con degli amici che si prestino a fare i finti ladri. Come fare? Si chiederà agli amici di avvicinarsi al cancello o porta di casa che sia e gli si chiederà di produrre rumori sospetti che simulino un tentativo di entrata nella proprietà. Mantenendo il cane al guinzaglio lo si inciterà ad abbaiare e quando lo farà bisognerà gratificarlo, magari anche con un piccolo premio (un bocconcino per cani o altro) affinché capisca che gli siamo grati della segnalazione. A questo punto i nostri amici dovranno scappare. Tutto ciò dovrà essere ripetuto più volte affinché il cane automatizzi il meccanismo e abbaierà ad ogni suono sospetto o altro senza aver bisogno di essere incitato.

Continua la lettura
45

Altra cosa da insegnare ad un cane che dovrà farci da guardia è sicuramente quella di non accettare cibo dagli sconosciuti. Questo è un problema nel caso sconosciuti che tentano di derubarci, gli lancino del cibo avvelenato per agire indisturbati. Cosa fare? Intanto assicuriamoci che il cane abbia cibo a sufficienza ad ogni pasto, possibilmente adattandolo a mangiare sempre alla stessa ora. Mancando lo stimolo della fame ci saranno meno tentazioni ad accettare altro cibo. Verso i 6/7 mesi, con l'aiuto di qualche amico, testiamo il cane alle tentazioni facendogli offrire un bocconcino di carne. Nel momento in cui si avvicinerà per prenderlo, l'amico offrirà invece al cane un bocconcino, precedentemente preparato, di tabacco, peperoncino e pepe nero. Il cucciolo, nauseato dal forte odore pepato, si ritirerà di buon ordine rifiutandondolo. Questo esperimento andrà ripetuto più volte affinché il cane veda l'offerta di cibo come una cosa negativa e non proverà più ad accettarla, mantenendo il livello di guardia sempre alto.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non stressare il cane e gratificarlo ogni volta che farà ciò che gli abbiamo insegnato

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

I migliori cani da guardia di grande taglia

Un cane da guardia deve avere determinate caratteristiche, sia fisiche che caratteriali, in modo da ottimizzare il suo ruolo di custode. Il cane deve avere uno spiccato senso del controllo del proprio territorio. Di solito il buon vecchio cane da guardia...
Gatti

Come addestrare un Bullmastiff

Se avete appena deciso di allevare un cucciolo di Bullmastiff, è importante sapere che ci sono tempi e modi ben precisi da rispettare affinché questo esemplare di cane possa essere addestrato correttamente. Si tratta infatti di un animale che essendo...
Cani

Razze di cani che non soffrono in appartamento

Se amiamo gli animali, nulla è meglio dell' acquistare o dell' adottare uno splendido cane. Il cane infatti si rivela un animale molto bello ed intelligente, un ottimo guardiano per la nostra abitazione e soprattutto, un fedele amico. Tuttavia, se viviamo...
Cani

5 razze di cane più idonee a fare la guardia

Abbiamo appena deciso di prendere con noi un cane ma vogliamo che sia anche un buon guardiano della nostra casa. Non è facile scegliere tra le varie razze e taglie. Il cane può essere considerato un antifurto persino migliore di quelli in vendita. È...
Cani

Come addestrare un Volpino italiano

Il volpino italiano è una razza tipica della penisola italiana, apprezzato anche all'estero. Di stazza piccola, ha un'altezza che può avvicinarsi all'incirca ai 25-30 cm. Viso paffuto e pelo lungo, i colori possono variare dal ruggine al bianco.Cane...
Cani

Come addestrare un Dogue Bordeaux

Il Dogue Bordeaux è una razza canina dal carattere socievole ed affettuoso, e quando si deve addestrare, è da tener presente che il suo temperamento è forte e coraggioso. In passato veniva infatti sfruttato per le battute di caccia al cinghiale, e...
Cani

Come addestrare un pastore tedesco

I cani della razza "pastore tedesco" sono notoriamente tra i più intelligenti, oltre che essere molto belli. Essi hanno una intelligenza particolarmente sviluppata, oltre che una grande sensibilità e spirito di intraprendenza. Proprio per questo motivo,...
Cani

I 10 cani più facili da addestrare

È difficile poter scrivere una lista di quali sono i cani più facili da addestrare. Sotto certi aspetti questo potrebbe voler dire che ci sono cani più intelligenti di altri. In realtà ogni cane può tranquillamente essere addestrato ma per ogni razza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.