Animali domestici e condominio: le regole

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La nuova legge del 2013 afferma che " le norme condominiali non possono vietare di possedere animali da compagnia all'interno del proprio appartamento". È necessario quindi parlare della differenza che c'è tra animali domestici e animali da compagnia. Gli animali domestici si definiscono tali perché hanno subito un processo di "domesticazione" ovvero l'uomo è riuscito negli anni ad avere su di loro un controllo totale o parziale. Gli animali da compagnia, come cani e gatti, hanno in più lo scopo di fare compagnia all'uomo. La mucca, per fare un esempio, è un animale domestico ma non di compagnia.
Qui di seguito elenchiamo alcune regole per far convivere i nostri animali domestici all'interno del condominio.

26

Regole per l'utilizzo delle parti condominiali

L'uso delle parti condominiali come scale, ascensore o cortile è consentita agli animali solo se in compagnia del proprio padrone che deve tenere sotto controllo il comportamento corretto del proprio animale. Tenere il cane al guinzaglio o con la museruola in caso di cani di grossa taglia o particolarmente aggressivi per evitare che possano causare danni a cose o persone. Devono lasciare sempre pulite e prive di odori tutte le parti comuni utilizzate dall'animale.

36

Rumori fastidiosi

Il proprietario deve impedire che il proprio cane possa molestare o causare disturbo ai vicini di casa. L'abbaiare prolungato o giochi troppo rumorosi sono causa di molte discussioni e litigi. Se la cosa persiste senza nessun intervento mirato da parte del padrone il Giudice di Pace può richiedere l'allontanamento dell'animale.

Continua la lettura
46

Igiene e pulizia

Il proprietario deve provvedere al benessere dei propri animali e preoccuparsi di fornire loro una corretta igiene e cura personale per prevenire l'insorgere di malattie. Il rispetto di condizioni igieniche corrette impedisce la formazione di cattivi odori e di conseguenza inutili fastidi o discussioni con i vicini.

56

Omessa custodia

È assolutamente vietato lasciare i propri animali domestici soli per molti giorni sui balconi/terrazzi o all'interno dell'appartamento. L'animale si sente abbandonato e cercherà di attirare l'attenzione con rumori molto forti e latrati continui. Tale comportamento può arrecare disturbo ai vicini di casa interrompendo o impedendo il regolare riposo. In questo caso la Polizia Municipale può applicare una multa amministrativa al proprietario che ha "abbandonato" l'animale per troppi giorni.

66

La regola del buon senso

Regola non scritta e non obbligatoria ma sicuramente una delle più importanti. Avere il diritto di tenere un animale domestico in casa non ci permette di scordare le buone maniere e le cortesie di buon vicinato. Una piccola lamentela del vicino che vi fa notare un continuo abbaiare del vostro cane non deve infastidirvi ma farvi riflettere. Il comportamento del vostro animale potrebbe essere un segnale di disagio da non sottovalutare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Cosa fare se il cane del vicino abbaia troppo

Cani e condominio sono un binomio non sempre ideale, anzi, spesso risulta essere deleterio: a meno che non si viva all'interno di un condominio in cui tutti hanno un cane, senza dubbio ci sarà qualche lamentela per il comportamento dell'animale. A volte...
Cani

Cani in condominio: alcune regole da rispettare

Se abbiamo un cane è importante sapere che ci sono alcune regole da rispettare, soprattutto per quanto riguarda alcuni fattori, che come stabilito dalle norme vigenti dei cani in condominio, non devono arrecare danni a persone e cose. Per questo motivo...
Cani

I cani che abbaiano poco

I cani sono, senza alcun dubbio, i migliori amici dell'uomo! I cani possono essere gli animali domestici da compagnia più amabili, affidabili ed affettuosi per gli esseri umani. Eppure i cani domestici possono trasformarsi in un serio problema quando...
Rettili e Anfibi

Rettili e condominio: la corretta coabitazione

Oggi sono sempre di più le persone che scelgono di adottare un rettile come animale domestico; tra questi primeggiano tartarughe, iguane, scorpioni, ragni e persino serpenti. Questi animali, però, essendo alcuni anche pericolosi per gli esseri umani,...
Cani

Come rimediare all'abbaiare del cane da solo in casa

Se abitiamo in un condominio e in casa nostra abbiamo un amico a quattro zampe che abbaia e si comporta male quando viene lasciato solo, saremo certamente abituati alle giustificate lamentele dei vicini, che dopo un breve periodo di tolleranza hanno perso...
Cani

3 regole per lasciare il cane a casa da solo

Alcuni cani, in special modo i cuccioli, vivono in maniera molto traumatica il fatto di essere lasciati a casa da soli. Soffrono infatti della cosiddetta "ansia da separazione", e questo accade anche se uscite di casa per poco tempo, solo per fare una...
Cani

Cosa fare quando si trova un cane abbandonato

Purtroppo quando arriva la bella stagione, sulle strade e nelle varie campagna si possono incontrare degli animali domestici abbandonati dai loro padroni per negligenza o cattiva volontà di accudirli. Il primo impatto sicuramente è quello di fermarci...
Gatti

Come rendere il balcone a prova di gatto

Adottare un amico felino porta con sé tanti oneri per il nuovo padrone. Il gatto è un animale indipendente, che sa cavarsela da solo. Ma resta in ogni caso una nostra responsabilità, in quanto nuovo membro della famiglia. Dovremo occuparci della sua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.