Antilope: guida alle caratteristiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno di questa guida, descriverò le caratteristiche principali dell'antilope. Il tratto più inusuale del maschio di questo mammifero asiatico è quello di sfoggiare, sopra il capo, corna ricurve della lunghezza di circa 50 centimetri terminanti con una divisione. L'habitat di questo ruminante è quello delle regioni boscose e collinari in India e ad ovest del Bengala ma, essendo animali molto riservati e solitari, non è sempre facile avvistarli. Di dimensioni piuttosto contenute, le antilopi difficilmente superano i 100 centimetri di altezza nei maschi ed i 50 centimetri nelle femmine.

26

Caratteristiche fisiche

Manto rossastro, ventre bianco, muso con striature bianche che corrono fino alla gola ed una zona nera che si estende dall'angolo esterno degli occhi fino al naso, rendono l'antilope un animale decisamente elegante. Gli occhi vivaci e sporgenti hanno facoltà di movimento lungo un arco ampio e sono in grado, grazie alla vista eccellenza, di cogliere impercettibili movimenti a lunga distanza. Infatti, eventuali pericoli avvistati vengono immediatamente comunicati ai membri del gruppo attraverso una macchia bianca sul dorso che compare esclusivamente quando la bestiola è spaventata.

36

Comportamento tipico

In caso di pericolo la fuga, è senza dubbio la scelta primaria, ma il maschio combatte spesso in retroguardia utilizzando le corna aguzze come arma. Questo ruminante rientra fra le specie che, sulla lunga distanza, sono considerate fra le più veloci, tanto che la sua andatura media supera gli 80 chilometri orari mentre, andando al trotto, è in grado di mantenere anche per una mezz'ora una velocità di circa 60 chilometri all'ora, percorrendo lunghi tratti e spostandosi alla ricerca di cibo.

Continua la lettura
46

Riproduzione

Da settembre a ottobre, l'antilope entra nella stagione dell'accoppiamento ed il maschio della specie, a difesa del proprio territorio e della propria supremazia, affronta continui scontri più virtuali che reali con gli avversari. I due antagonisti, infatti, si fissano a lungo negli occhi in atteggiamento minaccioso ma, molto raramente, questo avvertimento si evolve in un vero e proprio combattimento. Dopo circa un mese dal rapporto, avviene la fecondazione, seguita da sette mesi di gestazione. Il cucciolo fa il suo ingresso nel mondo tra maggio e giugno e si presenta con un mantello privo di macchie. La femmina, dopo un primo parto solitamente singolo, ne ha uno gemellare. Purtroppo, anche a causa del basso numero dei nuovi nati, ben 15 specie di antilope sono a rischio estinzione.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Mammiferi

Tutto sull'alce

L'alce è un mammifero delle zone polari che appartiene alla famiglia dei cervidi. È un ruminante di grandi dimensioni, secondo solo al bisonte e all'orso. È diffuso soprattutto in Alaska, Nord America, Norvegia, Russia e Siberia, ma si trova anche...
Altri Mammiferi

I 10 animali più pericolosi del mondo

Delle specie solitamente ritenute tranquille, apparentemente amichevoli, in realtà possono essere letali, qualora fossero provocati dall'uomo. Tra cui 10 animali che non ti aspetteresti mai di trovare in questa guida, più pericolosi del mondo. Come,...
Altri Mammiferi

I 10 animali più belli del mondo

Stabilire una realistica lista che comprenda i 10 animali più belli del mondo è virtualmente impossibile semplicemente perché la bellezza è sempre soggettiva. Ma ci si può provare. Ogni anno vengono scoperte circa 10.000 nuovi animali fra nuove specie...
Cura dell'Animale

5 animali da vedere in Namibia

La Namibia è uno fra i paesi africani più affascinanti: per anni parte del Sudafrica, è stato dichiarato indipendente da circa 25 e continua a mozzare il fiato a migliaia di turisti. Oltre a una vasta flora, il territorio si caratterizza soprattutto...
Altri Mammiferi

I mammiferi delle Alpi

L'ecosistema delle Alpi comprende circa 80 specie di mammiferi. Alcuni sono veri e propri simboli della montagna, come gli stambecchi. Altre, quali i pipistrelli, popolano habitat più vasti. Nel novero troviamo anche specie purtroppo a rischio di estinzione....
Pesci

Come distinguere un pesce rosso maschio da uno femmina

Il Carassius auratus, o semplicemente pesce rosso, è l'animale domestico più comune. Facilmente reperibile nei negozi specializzati, nelle fiere o come premio al luna park, richiede poche ma adeguate cure. Molto longevo, il pesce rosso in acquario raggiunge...
Rettili e Anfibi

Come distinguere una tartaruga femmina da una maschio

Questo tutorial semplice, utile ed interessante spiega in che modo è possibile distinguere un esemplare di tartaruga maschio da una femmina. A volte quando si compra una tartaruga si ha la curiosità di sapere se è un maschio oppure una femmina. Per...
Altri Mammiferi

I dieci animali più veloci del mondo

Ciascun esemplare utilizza la propria velocità per catturare una preda o sfuggire a un predatore. Ebbene, esiste una top ten che classifica gli animali dal più lento al più veloce. In questa piccola guida, cercheremo quindi di osservare un po' più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.