Api: come intervenire in caso di sciamatura

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La sciamatura è un evento naturale molto importante nel ciclo vitale delle api, attraverso cui si verifica una divisione della famiglia d'origine, con il conseguente aumento degli elementi (se si riesce a recuperare lo sciame) ed una diminuzione dell'eventuale raccolto. Si tratta di un fenomeno affascinante per l'apicultore ancora dilettante, ma un problema in termini anche economici per il professionista. Vediamo dunque come intervenire un questo caso.

25

Seguendo la procedura tradizionale, bisogna scuotere il ramo su cui sono posate le api, per farle cadere all'interno di un cesto da richiudere con la sporta per non farle uscire. A questo punto, basterà rovesciarlo, in modo che si attacchino al fondo e travasarle nel portasciame. Non tutte le api decidono di rimanere all'interno, pertanto, potrebbe tornare utile impregnare le pareti con del miele, strofinare del rosmarino o applicare dei telaini in cera. In breve tempo, lo sviluppo dello sciame sarà pari all'80%, per cui bisognerà provvedere al passaggio nell'arnia.

35

Avviene solitamente a cavallo della primavera, in una giornata di sole e nelle ore più calde. La regina rallenta la deposizione delle uova, mentre le operaie (60-80 mila), percependo la sua intenzione di sciamare, costruiscono numerose celle reali dalla tipica forma a grappolo, per rimpiazzarla. La prima schiusa comporta l'abbandono dell'arnia da parte della vecchia regina, seguita da un cospicuo numero di api adulte, al fine di creare un nuovo organismo autonomo.

Continua la lettura
45

Lo sciame cercherà rifugio temporaneamente nei pressi di un apiario, un ramo o un tronco. In realtà, attende solamente notizie sicure su una nuova e definitiva dimora. In questo lasso di tempo, che può variare da alcune ore a diversi giorni, l'apicultore per ripopolare l'arnia potrà intervenire munendosi di strumenti necessari come: sega, forbici, inceneritore, spazzola e portasciame. Questa fase è resa piacevole dalla docilità delle api, facilmente manipolabili perché rimpinzate di nettare per cui il pungiglione è praticamente inoffensivo.

55

Indubbiamente si tratta di processi impegnativi. Esistono dei metodi professionali per evitare il verificarsi del fenomeno, come il salasso del ceppo e la sciamatura artificiale, ma quello più attendibile e meno rischioso è imparare a condurre bene un apiario, controllando lo sviluppo armonioso della famiglia, concedendo al tempo giusto i melari e distruggendo opportunamente le celle reali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Invertebrati e Insetti

Come riconoscere la cavalletta

La cavalletta è un insetto che può essere nocivo per l'uomo, soprattutto per i suoi raccolti.Fa parte della famiglia dei celiferi/ortotteri ed è diversa dalla locusta.La locusta è sua parente, di una sottocategoria, ma si differenzia da lei per alcune...
Cura dell'Animale

Come allevare le api

Il miele è un dolce fluido e viscoso che viene prodotto dalle api operaie. Un alveare può produrre in un anno 29 chili di miele. Il polline è la fonte principale per lo sviluppo della regina, delle operaie e dei fuchi. Le api utilizzano il propoli...
Invertebrati e Insetti

Tutto sulle formiche

Le formiche assomigliano molto alle termiti, con cui vengono spesso confuse ma, a differenza di queste, le formiche possiedono una caratteristica importante: la vita stretta fra addome e torace. Molte persone credono che le formiche siano animali infestanti,...
Rettili e Anfibi

Come realizzare un terrario all'aperto per camaleonti

In questo articolo ci dedicheremo la nostra attenzione ad un argomento molto particolare. Parleremo di un animale non proprio comune, ovvero, parleremo del camaleonte. Si tratta di un animale esotico, che cambia il colore della sua superficie in base...
Rettili e Anfibi

Come allestire il terrario per un camaleonte

La passione per gli animali sembra proprio non conoscere confini: fino a qualche anno fa, infatti, gli unici animali domestici che venivano adottati dagli esseri umani erano solo ed esclusivamente il cane e il gatto; poi si è passati via via con conigli,...
Invertebrati e Insetti

Come allevare le formiche in un terrario

Le formiche sono dei particolari animali dalle dimensioni molto ridotte, appartenenti alla famiglia degli insetti. Esistono moltissime specie di formiche che variano a seconda della zona di appartenenza del pianeta. Se siamo degli amanti di questo insetto...
Cani

Come Accudire Una Cagnolina Dopo La Sterilizzazione

Siamo ben felici di trattare un argomento, molto interessante ed anche attuale, attraverso il quale poter essere d'aiuto a tutti quei lettori e lettrici, che amano gli animali. Nello specifico vogliamo tentare di capire meglio, come e cosa fare per accudire,...
Invertebrati e Insetti

Come e quando effettuare la nutrizione dell'alveare

L'apicoltura, è una tipologia di allevamento di api a tutti gli effetti, essa risale a dodici mila anni fa. Infatti l'uomo, ha sempre usufruito di questo prodotto, sin dagli albori dell'umanità. Questa pratica viene appunto effettuata, sia a livelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.