Cani: come affrontare l'incontinenza durante la vecchiaia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'incontinenza canina può essere associata a condizioni come lesioni del midollo spinale o la vecchiaia. Prendersi cura di un cane incontinente può essere difficile, ma la chiave è lo sviluppo di un programma di alimentazione e di igiene rigorosa. Un tale programma, in associazione al cambio regolare del pannolino e stimolazione manuale della vescica (a seconda dell'esigenza del cane), aiuterà a prevenire l'infezione, il disagio e la malattia. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come affrontare l'incontinenza durante la vecchiaia dei cani.

26

Visitate il vostro veterinario. La causa dell'incontinenza deve essere diagnosticata, poiché alcune delle sue cause, come le infezioni alla vescica, possono essere completamente guarite con gli antibiotici. Le lesioni del midollo spinale, d'altro canto, sono associate ad incontinenza cronica; lo stesso si può dire dell'incontinenza spesso presente nei cani anziani.

36

Chiedete al veterinario circa le esigenze specifiche del vostro cane. A seconda della causa del problema, il cane può non presentare alcun controllo sulla minzione e altre funzioni. Urinano e defecano involontariamente, e quindi richiederanno l'utilizzo di pannolini. Altri cani, come quelli che hanno subito una lesione del midollo spinale, non saranno in grado di espletare da soli i propri bisogni. Pertanto, sarà una necessaria la stimolazione manuale, vescicale e intestinale. Sappiate che, se è necessaria la stimolazione manuale, il veterinario vi fornirà lezioni ed istruzioni dettagliate su come eseguire questa procedura.

Continua la lettura
46

Una volta arrivati a casa, dovrete essere disposti ad aiutare il cane incontinente ogni quattro-cinque ore. A seconda delle esigenze, è necessario programmare il cambio del pannolino o le stimolazioni manuali. L'impostazione di un timer da cucina può essere un buon metodo per intervenire nei tempi previsti: lasciare un cane con un pannolino sporco o la vescica piena potrebbe portare ad infezioni, che possono essere difficili da guarire e anche molto dolorose. Se non avete la possibilità di essere sempre presenti per aiutare il vostro cane, prendete accordi alternativi. Per pochi euro al giorno, un dog sitter può essere assunto e addestrato ad assistere un cane incontinente mentre siete a lavoro. In questo caso, implementate un programma di alimentazione. Se un cane mangia sempre alla stessa ora del giorno, in genere ha bisogno di espletare i suoi bisogni alla stessa ora, ogni giorno, rendendo più facile per il dog sitter anticipare le due esigenze.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per un cane che richiede pannolini, tagliate o accorciate il pelo intorno ai genitali, all'interno delle zampe posteriori e sulla parte posteriore del ventre. Questo impedirà all'urina di macerare a contatto con la pelliccia.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Effetti della sterilizzazione in un cane o in un gatto

Molto spesso, chi possiede animali domestici come un cane o un gatto, si trova davanti ad un dilemma: sterilizzare o non sterilizzare proprio animale? In molti, infatti, si chiedono se sia giusto o meno procedere con la sterilizzazione che risulta essere...
Gatti

Come prelevare facilmente un campione di urine del gatto

Adottare un amico a 4 zampe richiede molta passione e dedizione. Gli animali da compagnia non sono certo dei giocattoli o semplici passatempo. Sono delle presenze tali da diventare autentici membri della famiglia. Il nostro dovere verso di loro è prenderci...
Cani

Consigli per la cura dei cani anziani

Il cane si sa è il miglior amico dell'uomo, ci prendiamo cura di lui e lui si prende cura di noi. Spesso adottiamo i nostri amici a quattro zampe quando sono ancora cuccioli, giocare con loro educarli e vederli crescere riempie le nostre giornate con...
Cani

10 segnali che il tuo cane ti vuole bene

Un cane, nella maggior parte dei casi, è in grado di "parlare" attraverso specifici comportamenti e atteggiamenti. Il suo linguaggio può quindi essere compreso ed interpretato, così come i suoi sentimenti e il suo stato d'animo. Il rapporto tra cane...
Cani

5 consigli per gestire la vecchiaia del cane

La speranza di vita media di un cane è di 8 anni. Questa aspettativa è pero fortemente influenzata da fattori quali la razza, la taglia e lo stile di vita condotto dall'animale nel corso della sua esistenza. Oggi, grazie ai progressi della Scienza e...
Cura dell'Animale

Consigli per mantenere giovane il cane

I cani fanno parte delle nostre famiglie: chi di voi lettori e lettrici non ha mai provato l'amore incondizionato da parte di un cucciolo di cane? Al giorno d'oggi abbiamo la fortuna di poterci prendere cura dei nostri amici a quattro zampe nel modo migliore...
Cani

La terza età del cane: consigli

Oggigiorno è sempre più frequente vedere persone che scelgono di tenere con se' un cane, di condiverne la casa, la quotidianità ed il tempo a disposizione. È fuori di dubbio che accogliere in casa un cane, sopratutto, se si tratta di un cucciolo,...
Cani

Come capire che il tuo cane sta invecchiando

Ogni amante degli animali vive il momento dell'invecchiamento del suo cane con grosso dispiacere. È normale che sia così e si prova la stessa cosa verso tutti gli esseri viventi. Se il tuo amico a quattro zampe gode di perfetta salute è difficile che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.