Come accudire una cucciolata di cani

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Accudire e vedere crescere i cuccioli, è una esperienza molto gratificante. Per occuparsene in maniera adeguata è però necessario conoscere alcune regole fondamentali, semplici comportamenti che ti permetteranno di accudire una cucciolata di cani nel migliore dei modi. La maggior parte del lavoro lo farà la madre e lo farà bene, se sarà da te supportata. Ecco come accudire una cucciolata di cani.

27

Occorrente

  • Cassa da parto
  • Tappeto gommato
  • Lampada ad infrarossi
37

La presenza della madre è ciò che sostiene i cuccioli al momento della nascita, essi non devono essere separati dalla madre in nessun caso, durante questo periodo critico. Dato che la madre ha appena partorito, deve avere il giusto tempo di riposo. È la madre che fornisce il nutrimento ai cuccioli allattandoli, fornendogli un sistema immunitario sano e un maggiore sviluppo. L'alimentazione si svolge di norma ogni due o tre ore, per i cuccioli che non sono ancora in grado di mangiare cibo solido (normalmente le prime quattro settimane di vita). I cuccioli tra le quattro e le otto settimane di vita, possono mangiare sia il cibo solido che il latte. Se la madre non è presente nelle prime settimane di vita dei cuccioli, è consigliabile contattare un veterinario per trovare un latte farmaceutico sostitutivo perfettamente al suo latte.

47

Fino a quando i cuccioli sono allattati dalla madre non ci sarà bisogno di cure particolari per la loro pulizia, verranno da lei leccati nella parte anale e genitale per stimolarne la minzione e la defecazione.

Puoi usare una spugna ed acqua calda man non impiegare detersivo (un risciacquo non perfetto può essere dannoso; inoltre, i profumi persistenti lasciati dal detergente possono essere gradevoli per te ma non per i cani).

Continua la lettura
57

I cuccioli nascono con una termoregolazione corporea imperfetta, devono quindi rimanere ad una temperatura adeguata, mite, senza sbalzi di caldo o freddo. Il problema non si pone se è estate o se la cucciolata è in casa, ma se la cagna partorisce all'esterno è opportuno sistemarla in un posto riscaldato magari da una lampada a raggi infrarossi.

67

A 15 giorni dalla nascita dovrai sverminare i cuccioli utilizzando prodotti facilmente reperibili da veterinari o in negozi dedicati; passato il mese, entreranno nella fase di svezzamento, che affronterai proponendo loro pappe composte da omogeneizzati, latte e crema di riso, sostituendoli poi (trascorsi almeno 15 giorni) con mangime per cani ammollato in acqua.

77

Mantieni un costante contatto con il veterinario per monitorare la salute dei cuccioli e per eseguire le vaccinazioni necessarie, accarezzali durante il pasto perché si abituino alla presenza dell'uomo e la associno ad un momento piacevole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come svezzare una cucciolata di cani

Gli animali meritano attenzione e protezione, sapranno a loro volta, amarci e ricambiarci con grande slancio. In questa guida ci occuperemo proprio di animali e precisamente di cuccioli di cani. Affronteremo l'argomento dello svezzamento e vedremo come...
Cani

Come scegliere il cane in una cucciolata

Amate talmente tanto gli animali, in particolare i cagnolini, da desiderare ardentemente di adottarne uno? Bene!!! Scegliere di adottare un cagnolino è segno di grande cuore. Ma con tutto l'amore possibile, all'atto della scelta del cucciolo, potrebbe...
Cani

Come preparare cibo per il cane cucciolo

È capitato più o meno a tutti di dover accudire un cucciolo appena nato. Sia che sia un trovatello, sia che arrivi dalla cucciolata del nostro cane, le situazioni sono ugualmente critiche. Gli animali appena nati, infatti, hanno bisogno di cure speciali...
Cani

Come registrare il pedigree del proprio cucciolo

In quest'articolo vogliamo aiutare tutti i nostri cari lettori a capire come poter registrare il pedigree del proprio cucciolo, nel migliore dei modi ed in maniera semplice e veloce.Il Pedigree è un riconoscimento molto importante che determina tutte...
Cani

Come allevare cuccioli di Labrador

Decidere di allevare dei cani in modo da poterne vendere i cuccioli o semplicemente perché siamo appassionati ad una razza è sempre una decisione da prendere dopo una lunga riflessione. L'allevamento amatoriale di cuccioli va infatti affrontato solo...
Altri Mammiferi

Come allevare i pipistrelli

Il pipistrello è un mammifero non molto famoso e legato spesso ad alcune leggende che raccontano delle loro storie terribili. Innanzitutto, bisogna assolutamente sfatare due affermazioni: i pipistrelli si attaccano ai capelli della gente e si nutrono...
Cura dell'Animale

Come separare i cuccioli dalla madre

Quando siamo intenzionati ad adottare un cucciolo in casa nostra, dobbiamo saper individuare il momento giusto per farlo. I cuccioli hanno un limite di età prima del quale è sconsigliato separarli dalla madre, poiché proprio come i bambini, dipendono...
Gatti

Allevare i gatti di razza: consigli e strategie

Allevare i gatti di razza è un impegno non semplice: occorrono, oltre alla passione ed all'amore per il mondo felino, anche dei particolari accorgimenti e delle cure appropriate. Infatti l’allevamento dei gatti di razza è meno diffuso di quello dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.