Come accudire una tartaruga d'acqua dolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La tartaruga d'acqua dolce è un animale simpatico e tenero da tenere. Spesso però, vedendo le tartarughe in un negozio d'animali, si è tentati d'acquistarne una, spesso senza conoscere le caratteristiche e le esigenze di questo particolare e delicato animale. Prima di adottare un animale domestico, infatti, è fondamentale essere consapevoli di tutto ciò che comporta portare. I punti fondamentali da conoscere sulle tartarughe d'acqua dolce sono vari e riguardano varie sfere della vita di questo rettile. Se vogliamo avere ulteriori informazioni su come accudire una tartaruga d'acqua dolce seguiamo i passi di questa guida e scopriremo tutto ciò che è necessario per fare alla nostra nuova amica a quattro zampe, una vita dignitosa e felice.

24

Scegliere la vaschetta

La vaschetta che accoglierà la nostra tartaruga d'acqua dolce, deve essere adeguata per far si che l'animale possa nuotare liberamente e possa a vere lo spazio necessario per contenere la giusta quantità d'acqua per respirare adeguatamente. È necessario introdurre una parte emersa su cui la tartaruga potrà riposare: questa parte può essere decorata con palme finte, conchiglie o pietre ornamentali. In questo modo l'ambiente sarà, non solo più appetente per l'animale, ma la vaschetta risulterà essere anche un bel pezzo d'arredo per la vostra casa. Durante l'inverno è necessario utilizzare un termo-riscaldatore in quanto, le tartarughe d'acqua dolce, in inverno vanno in letargo per cui, essendo molto piccole, non riuscirebbero a sopravvivere all'inverno spesso troppo freddo e rigido. Ponendo invece il termo-riscaldatore, la tartaruga non andrà in letargo e supererà senza troppe difficoltà la stagione invernale. Nella vaschetta è importante anche introdurre delle piante acquatiche non velenose per rendere il loro ambiente più confortevole e simile al loro habitat naturale.

34

Scegliere il cibo adatto

La scelta del cibo da dare alla nostra tartaruga d'acqua è fondamentale per la sua sopravvivenza. Le tartarughe acquatiche sono animaletti carnivori che però necessitano di un'alimentazione molto variegata ed equilibrata che comprenda sia la carne che il pesce. È possibile nutrire questi dolcissimi animaletti con carne cruda macinata almeno due volte alla settimana, pesce crudo (tra cui merluzzo, carpa e alici) anche tre volte alla settimana ma anche con cibo per animali confezionato a base di gamberetti secchi, acquistabile presso i negozi specializzati per animali. Sporadicamente è importante dare loro anche della frutta fresca, della verdura e delle vitamine apposite. Questi animaletti vanno nutriti due volte al giorno, la mattina e la sera. È da evitare l'eccesso di cibo in quanto l'animale per ingordigia potrebbe mangiare troppo per i suoi ritmi e per il suo fisico e potrebbe risentirne e stare male.

Continua la lettura
44

Effettuare la pulizia della vaschetta

Un fattore importantissimo alla cura e al mantenimento delle tartarughe d'acqua è sicuramente quello legato alla pulizia. Per questo motivo è molto importante cambiare l'acqua della vaschetta almeno una volta a settimana, in modo da depurare l'ambiente da calcare e sostanze di scarto. È importante rimuovere il calcare anche dal guscio degli animaletti in quanto questo risulta molto nocivo per loro, andando a corrodere il loro guscio. Qualora la vaschetta sia dotata di filtro, sarà invece sufficiente cambiare l'acqua anche solo una volta al mese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare tartarughe

Le tartarughe sono animali molto affascinanti e dall'aspetto preistorico. In effetti le tartarughe sono un po' preistoriche, ed hanno la straordinaria capacità di vivere ...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga d'acqua

Quante volte, magari recandoti in un negozio ove si vendono pesci tropicali e similari, ti sei imbattuto in un grande acquario ove si trovano tantissime ...
Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare una tartaruga di acqua dolce

Facilmente reperibili nei negozi di animali o nelle fiere a prezzi accessibili, le tartarughe di acqua dolce hanno origini antichissime. Una corretta alimentazione ed il ...
Rettili e Anfibi

5 alimenti da non dare alla tartaruga d'acqua

Chi possiede una tartaruga d'acqua sicuramente saprà abbastanza bene quali sono gli alimenti adatti. Per farle crescere in forma e in ottima salute dobbiamo ...
Cura dell'Animale

Come comportarsi durante il letargo delle tartarughe

Le tartarughe, seguendo l'esempio di altri animali che vivono in ambienti temperati, durante la stagione invernale devono ritirarsi in letargo per non rischiare di ...
Cura dell'Animale

Come pulire il guscio di una tartaruga d'acqua

Possedere un animale domestico è una fortuna che comporta, però, diversi obblighi. Gli animali, infatti, vanno curati e coccolati, soprattutto se si sceglie di adottarli ...
Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga

Anfibi e rettili stanno sostituendo nelle case di molti italiani cani e gatti. La motivazione è piuttosto semplice: questi animali sono più semplici da gestire ...
Rettili e Anfibi

Consigli per accudire una tartaruga

Se si decidete di allevare una tartaruga terrestre, è importante attenersi ad alcune regole ben precise, in modo da farla vivere bene e a lungo ...
Rettili e Anfibi

Come affrontare il letargo della tartaruga

All'interno di questa guida andremo a occuparci di animali e, nel particolare, della tartaruga. Nello specifico, come avrete compreso dal titolo della guida, ci ...
Animali da Compagnia

Tartaruga: quando non può andare in letargo

Le tartarughe sono animali meravigliosi e talvolta diventano anche longevi animali da compagnia. Ogni tartaruga trascorre gran parte dell'inverno nel proprio guscio, consumando le ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.