Come addestrare i cani

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'addestramento di un cane, può variare a seconda delle esigenze del padrone, dall'ambiente in cui viene tenuto e in ultimo, ma non meno importante, dall'indole della razza scelta. Per questo ultimo motivo, prima di prendere in casa un cucciolo è opportuno informarsi in modo dettagliato sia dal carattere che dalle esigenze della razza a cui vogliamo dare ospitalità in casa nostra. Educare un cane significa insegnargli a convivere all'interno della famiglia senza creare disagi rispettando tutti i componenti e le regole che vengono via via insegnate al cucciolo. Vediamo insieme allora qualche consiglio su come addestrare i cani.

28

Occorrente

  • Pazienza
  • Perseveranza
  • Impostare regole basilari
38

Si deve cominciare ad educare il cane fin da piccolo: un cucciolo di soli due mesi è molto ricettivo ed è già in grado di apprendere i principi basilari dei nostri insegnamenti. La prima cosa da fare è quella di stabilire subito il rapporto gerarchico, il cane infatti per istinto, cerca nel suo nucleo, sia animale che umano, un capo del branco, dal quale dipendere e prendere esempio, quindi noi in qualità di padroni dobbiamo affermarci come tale. Il cane, riconosciuta la nostra autorità, sarà disposto ad accettare gli ordini da noi impartiti.

48

La posizione dominante del padrone deve essere riconoscibile da alcuni comportamenti sui quali non si può assolutamente transigere. Uno di questi potrebbe essere quello di precedere l'animale nell'attraversare le porte di casa, oppure mangiare prima di lui, scegliere i posti della casa dove l'animale potrà stare indisturbato. È importante anche non subire le iniziative del cane, siano esse fatte solamente per gioco.

Continua la lettura
58

I comandi fondamentali e le regole principali, dovranno essere insegnate al nostro nuovo amico, attraverso il gioco, È proprio grazie a questa metodologia che il cane le apprenderà più velocemente. Non bisogna forzare l'animale, rispettare i suoi tempi di apprendimento, cercando di educarlo quando è disponibile. Il gioco aiuta molto in quanto farà in modo che il cane apprenda senza che questo diventi per lui una sorta d'imposizione.

68

Il principio della ricompensa e della punizione è alla base dell'educazione del cane. Sia la ricompensa che la punizione hanno un senso se impartite nell'immediatezza dell'azione dell'animale, altrimenti quest'ultimo non assocerà quello che ha fatto a quello che ha ricevuto.
È consigliabile mantenere una certa costanza nei premi come nelle punizioni e fare in modo che una stessa azione sia lodata o condannata in ogni momento da chi è responsabile dell'educazione.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mai dare al nostro amico Fido la possibilità di prendere il sopravvento su di noi, dobbiamo invece sempre essere all'altezza della situazione comunicando al cane sicurezza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come addestrare un cane a non mordere

L'abitudine più pericolosa del cane è in assoluto il “mordere”. Addestrare il nostro amico a quattro zampe a gestire questo istinto del tutto naturale può davvero evitare spiacevoli ed imbarazzanti situazioni. Per il cane il mordere è un’azione...
Cani

Come addestrare un bull terrier

Il Bull Terrier è un cane intelligente, socievole, esuberante e giocoso. È piuttosto potente, prestante ma molto testardo. Pertanto, addestrare un Bull Terrier non è cosa semplice. Devi mostrarti dominante, chiaro e diretto, per una completa gestione...
Cani

Come addestrare il dobermann

Il dobermann è un cane che viene impiegato specificamente per la difesa personale. Per tale motivo è stato dato in dotazione all'esercito tedesco, poi alle truppe d'assalto dei marines ed in seguito ai corpi di polizia. Esso è preferito agli altri...
Cani

I 10 cani più facili da addestrare

È difficile poter scrivere una lista di quali sono i cani più facili da addestrare. Sotto certi aspetti questo potrebbe voler dire che ci sono cani più intelligenti di altri. In realtà ogni cane può tranquillamente essere addestrato ma per ogni razza...
Animali da Compagnia

Come addestrare un coniglio

Il coniglio è molto intelligente, è un animale socievole, curioso, pieno di sorprese che vive in coppia o in gruppi familiari. È un eccezionale animale da compagnia soprattutto se si riesce ad addestrare al meglio e ad instaurare con lui una buona...
Cani

5 modi per addestrare un cucciolo

Un cucciolo va sempre addestrato con tantissimo amore ed un quintale di pazienza, allo stesso modo come si farebbe con un bimbo piccolo che deve ancora imparare le regole. In questa guida dedicata agli amanti degli animali vi indico 5 modi diversi per...
Cani

Come addestrare un segugio maremmano

Il segugio maremmano è una razza di cane che è adoperato principalmente nella caccia al cinghiale. È caratterizzato da un forte temperamento, è molto vivace e gli piace sempre giocare e scodinzolare nel verde con il proprio padrone. Siccome ha una...
Cani

Come addestrare un pastore tedesco

I cani della razza Pastore Tedesco, sono notoriamente i cani tra i più intelligenti oltre che essere molto belli. Hanno una intelligenza particolarmente sviluppata, oltre che una grande sensibilità e spirito di intraprendenza. Proprio per questo motivo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.