Come addestrare il cane al richiamo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Addestrare il proprio cane ad obbedire ai comandi è una pratica fondamentale. Non è opportuno rivolgersi a un educatore cinofilo se esso viene allevato da cucciolo. Nei primi mesi di vita gli insegnamenti importanti, quali "Seduto", "Vieni" vanno proposti sotto forma di gioco. Bisogna avere pazienza in quanto il cane apprende solo se motivato. Uno dei comandi fondamentali è il richiamo; con questa azione il cane deve tornare verso il padrone. Non importa se si tratti di un ordine verbale oppure di un fischio. Per far comprendere al cane che a un certo suono corrisponde un'azione bisogna praticare una serie di esercizi mirati. Leggendo il tutorial si possono avere alcuni consigli su come addestrare il cane al richiamo.

25

Occorrente

  • Esercizi costanti e regolari
  • Rinforzo positivo
  • Spazi esterni chiusi
35

Ottenere la fiducia del cane

Per questa azione bisogna stimolare la collaborazione del cane. Essa si ottiene solo con la fiducia, il tempo e l'impegno personale. Inoltre, per ottenere dei risultati ottimali è preferibile cominciare sin da quando è cucciolo. Come qualsiasi attività educativa prima si comincia e migliori sono gli esiti. Prima di iniziare bisogna assicurarsi che il cucciolo riconosce il proprio nome. Per fare ciò si deve chiamare spesso durante la giornata ed ogni volta che risponde al richiamo bisogna premiarlo con una lode ed una carezza.

45

Non associare il richiamo ad una situazione specifica

È importante che il cane non associa il richiamo soltanto ad uno specifico evento. Infatti, è consigliabile creare differenti occasioni in cui il cane può rispondere. È preferibile chiamarlo per il pasto, per il gioco, per la passeggiata. Quando il cane viene distratto da qualcosa prima d'impartire il comando bisogna attirare la sua attenzione facendo uno schiocco con le mani oppure un fischio. Nel primo anno di vita il cane deve fare un allenamento quotidiano, costante e regolare.

Continua la lettura
55

Come addestrare il cane fuori casa

Addestrare il cane al richiamo fuori casa è abbastanza difficile. Gli stimoli esterni sono maggiori e l'animale obbedisce con maggiore difficoltà. In presenza di altri cani oppure animali egli può non dar seguito al richiamo. Per essere certi della totale esecuzione del comando "Vieni!" bisogna addestrare il cane in spazi aperti e non domestici. All'inizio si deve condurre in luoghi isolati e bisogna ripetere i soliti esercizi. Gradatamente si può provare in aree di sgambettamento. La normativa sulla conduzione dei cani in luoghi pubblici è chiara sia per quanto riguarda l'uso del guinzaglio che della museruola. È importante non rischiare di avere delle multe oppure di creare dei danni lasciando il cane libero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come addestrare un Akita inu

L'Akita inu è un cane di antiche origini giapponesi: era in antichità un cane da combattimento e quindi è portato naturalmente all'aggressività. Tende inoltre ad instaurare un rapporto paritario con il padrone. Ed è proprio per questo motivo che...
Cani

10 consigli per allevare cuccioli di pastore tedesco

Il pastore tedesco è il cane per eccellenza: è una delle razze simbolo che nelle sue caratteristiche convoglia velocità, capacità di addestramento, ricerca e forza. Sono cani di ottima compostezza, di altezza medio-alta ed ottimi animali da compagnia....
Cani

Come addestrare un Volpino italiano

Il volpino italiano è una razza tipica della penisola italiana, apprezzato anche all'estero. Di stazza piccola, ha un'altezza che può avvicinarsi all'incirca ai 25-30 cm. Viso paffuto e pelo lungo, i colori possono variare dal ruggine al bianco.Cane...
Cani

Come addestrare un cane da salvataggio

Svolge la sua mansione in maniera maestosa mettendo a repentaglio la propria vita al fine di prestare soccorso alle persone in difficoltà. Può intervenire in qualunque situazione di calamità naturale, e non, facendosi largo tra macerie, neve e acqua...
Volatili

Come addestrare una calopsite allevata a mano

La calopsite è una specie di pappagallo originario dell'Australia che per le sue ridotte dimensioni è tra i più piccoli al mondo. Si tratta di un esemplare con una forma corporea allungata, una lunga coda e il classico ciuffetto sulla fronte. Vediamo...
Cani

I 10 cani più difficili da addestrare

I cani sono, senza dubbio, i migliori amici dell'uomo. I cani si rivelano gli amici a quattro zampe più fedeli, affezionati e docili tra tutti gli animali da compagnia. Alcuni cani, però, sono molto difficili da addestrare e tendono spesso a non obbedire...
Cani

Cosa fare se il cane non torna al richiamo

I cani sono degli animali incredibili, dotati di grande affetto, e di una ubbidienza incredibile. Ma per essere ubbidienti bisogna far capire chi comanda e saper addestrare un cane non è cosa da poco. Infatti ci vuole molta pazienza e dedizione, anche...
Cani

Come addestrare un Terranova

L'uomo ha da sempre avuto un feeling particolare con la natura e l'ambiente circostante, forse prima più che adesso, riusciva a sfruttare il territorio e a recuperare quanto di più prezioso una riserva, un fiume o la selvaggina poteva garantire a sé...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.