Come addestrare il tuo cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'addestramento del cane rappresenta una parte molto importante dell'interazione con lui, soprattutto durante i primi mesi. Questo include l'insegnamento a camminare al guinzaglio, l'obbedienza ai comandi, la socializzazione attraverso la parole e i gesti. L'addestramento, oltre a fornire all'animale le competenze necessarie, è anche un'ottima opportunità per estendere il legame con lui. Ad ogni modo, è bene prendere il tempo necessario per conoscere veramente il proprio animale domestico, cosicché sarà molto più facile sviluppare il rapporto di interazione. Ecco alcune informazioni su come addestrare il tuo cane.

26

Occorrente

  • un cane
  • dei croccanti per cani
36

È assolutamente consigliabile iniziare l'addestramento quando il cane è ancora un cucciolo. Tra i 4 mesi e un anno dovrebbe essere il momento migliore: prima di allora il cane è troppo piccolo sia per comprendere e che per essere sottoposto a una disciplina rigida; dopo potrebbe essere più difficile l'addestramento. Come per l'uomo, anche per i cani il primo periodo di vita comunque è quello più ricettivo. Bisogna iniziare ad abituare il cane ai tuoi "comandi" a partire da parole semplici, del tipo "resta" se si vuole che stia fermo o "pappa" se si vuole che venga a mangiare. Bisogna fare in modo che anche il resto della famiglia applichi il medesimo comportamento con il cane.

46

Per poter addestrare bene il tuo cane devi applicare un metodo molto diffuso anche nell'educazione dell'essere umano. Si tratta del metodo basato su "ricompense e punizioni". Devi fare in modo che il cane sia ricompensato o punito immediatamente dopo aver fatto "quella determinata azione", rispettivamente buona o cattiva.
Punire il cane dopo qualche tempo è del tutto inutile. Una punizione valida, se si vive in un ambiente familiare sereno, consiste anche solo nell'alterare il tono di voce, alzandolo, o nell'assumere un atteggiamento semi aggressivo nei suoi confronti.

Continua la lettura
56

Per ogni comando da insegnare al cane ci sono dei metodi precisi. Ad esempio, per insegnare al cane a sedersi bisogna dire "Seduto" e contemporaneamente devi esercitare un po' di pressione sul suo dorso facendo in modo che il cane si sieda. Devi ripetere questa procedura più volte consecutivamente e, quando il cane si sarà seduto, senza o con il parziale ausilio delle tue mani, ricordati di premiarlo con qualche croccantino di suo gradimento, diverso dal cibo che consuma di solito. Per farlo correre verso di te, devi chiamarlo e battere le mani sul tuo petto. Istintivamente il cane dovrebbe venire verso di te. Per farsi dare la zampa, devi afferrarla, alzarla e associare il comando vocale "Zampa" a questo movimento.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I premi sono fondamentali per addestrare il tuo cane.
  • Tutti gli ordini devono essere impartiti quotidianamente.
  • Fagli sentire sempre il tuo affetto, soprattutto in caso di risposta positiva ai comandi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come insegnare al proprio cane qualcosa di utile e divertente

Il sogno di tutti quanti i proprietari di un cane è quello di avere un animale educato ed intelligente come quelli che si vedono nei film, tipo Lassie oppure il Commissario Rex. Ogni animale a quattro zampe, tuttavia, presenta la sua personalità e risente...
Cani

Come addestrare un bull terrier

Il Bull Terrier è un cane intelligente, socievole, esuberante e giocoso. È piuttosto potente, prestante ma molto testardo. Pertanto, addestrare un Bull Terrier non è cosa semplice. Devi mostrarti dominante, chiaro e diretto, per una completa gestione...
Cani

Addestramento pinscher: i comandi

Noi tutti sappiamo che il cane è un animale molto intelligente, capace di apprendere e di memorizzare velocemente i segnali di affetto e di comando che provengono dall'uomo. Come vedremo nel corso di questa guida, esistono una serie di regole che se...
Cani

Come addestrare un setter da caccia

Il setter è un cane caratteristico da ferma, originario dei paesi anglosassoni. Il suo pelo particolarmente folto e la sua profonda intelligenza, ne fanno uno dei cani più amati e apprezzati. Anche negli ambienti della caccia, sport nel quale questo...
Cani

Come addestrare un cane da salvataggio

Svolge la sua mansione in maniera maestosa mettendo a repentaglio la propria vita al fine di prestare soccorso alle persone in difficoltà. Può intervenire in qualunque situazione di calamità naturale, e non, facendosi largo tra macerie, neve e acqua...
Cani

Come addestrare il cane all'obbedienza

Attraverso un adeguato addestramento i cani possono imparare ad eseguire determinati movimenti e comandi chiamati ordini, per insegnare al cane ad eseguire un ordine bisogna associare una parola, un movimento o entrambi all'ordine che il cane dovrà...
Cani

Come addestrare un Fox Terrier

Il Fox Terrier è una razza di cane molto diffusa e dalle origini molto antiche: in particolare, i primi accenni dell'esistenza di questo bellissimo cane, risalgono all'epoca dei Romani. Parlando di questi famosi cani da caccia è necessario ricordare...
Cani

Come addestrare un Volpino italiano

Il volpino italiano è una razza tipica della penisola italiana, apprezzato anche all'estero. Di stazza piccola, ha un'altezza che può avvicinarsi all'incirca ai 25-30 cm. Viso paffuto e pelo lungo, i colori possono variare dal ruggine al bianco.Cane...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.