Come addestrare un cavallo a non mordere

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il rapporto uomo-cavallo è molto complesso. Non sempre gratificante e razionale. Le azioni e le reazioni dell'individuo non sono sempre comuni a quelle istintive equine. Pertanto, sorgono difficoltà comportamentali quasi insormontabili. Il cavallo comunica attraverso l'oralità: una leccata indica affetto, amicizia, attenzioni. Un morsetto tra soggetti giovani richiama il gioco. Mordere l'aria esprime ansia o dolore. Il "morsicatore" incallito, invece, esterna frustrazione, maltrattamenti morali e corporali. Solitamente in questa circostanza, l'animale viene punito, per evitare il sopravvento. La repressione e l'aggressività non risolvono il problema, anzi lo acuiscono. Lo stress e la tensione aumentano nel cavallo, minando quindi la fiducia reciproca e l'affidabilità. A tale scopo, ecco alcuni suggerimenti su come addestrare un cavallo a non mordere.

27

Occorrente

  • Fermezza
  • Periodiche visite dal veterinario
37

Il ruolo dell'addestratore

In natura, il cavallo vive in branco, in totale sicurezza e protezione dagli intrusi. Ogni esemplare stabilisce un ruolo gerarchico per una coesistenza ottimale. Ciò accade anche con l'uomo. L'addestratore-cavaliere deve imporsi come leader ma senza violenza. Deve farsi ascoltare con comandi chiari e adatti ai progressi del cavallo. Le punizioni corporali possono confondere l'animale ed indisporlo. Il cavallo può mordere per paura, ansia o dolore. Bisogna comprenderne quindi le motivazioni ed agire di conseguenza, con fermezza nei modi e nella voce.

47

Il rapporto di complicità

Il cavallo può mordere anche per cattive abitudini. L'uomo instaura un rapporto di complicità con l'animale premiandolo con carote e zuccherini direttamente dalla mano. A lungo termine, però, si può trasformare in un'arma a doppio taglio. Il morsetto "a tradimento" indica appunto fame, attenzioni. Il cavallo non ha altri metodi per comunicare i bisogni fisici primari. Pertanto, per addestrare correttamente l'equino, dare il cibo-premio dalla mangiatoia o da terra.

Continua la lettura
57

Motivi per cui può mordere

Il cavallo può mordere per frustrazione, fastidio o traumi. La sellatura è un momento delicato e richiede concentrazione e cure. Un cavallo adulto, traumatizzato in passato da maltrattamenti e calci allo stomaco, reagisce con morsi violenti. Potrebbe essere necessaria una rieducazione comportamentale dell'animale. Addestrare un cavallo in queste condizioni, non è semplice. Bisognerà affidarlo a personale esperto. Un animale sano, psicologicamente tranquillo, ha bisogno di particolari accorgimenti. La sella non va stretta eccessivamente. In genere, tra la pancia ed il sottopancia, devono passare 4 dita. Infine, il cavallo va sottoposto a periodici controlli veterinari per accertarne il buono stato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il cavallo va nutrito dalla mano, due o tre volte al MESE, per evitare che si trasformi in una cattiva abitudine
  • Per addestrare il cavallo a non mordere, bisogna ricercare la motivazione della sua reazione.
  • Non va usata mai la violenza sull'animale. Potrebbe comportare effetti collaterali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come insegnare al tuo cucciolo a smettere di mordere

I cuccioli trascorrono gran parte del loro tempo a giocare masticando oggetti, facendo diventare i loro denti sempre più aguzzi. Pertanto, quando giocano con gli esseri umani, spesso tendono a mordere le mani e i vestiti. Questo tipo di comportamento...
Cani

Cosa fare se il tuo cane fa danni in casa

Per i possessori di un cane risulta importante poterli addestrare. Ma addestrare un cane non è un'operazione semplice, soprattutto se abbiamo molto poco tempo da dedicare all'animale. Bisogna sempre ricordarsi che gli animali sono dotati di sentimenti...
Cani

Come addestrare un beagle

I beagle sono in origine cani da caccia, caratterizzati da olfatto estremamente sviluppato e energie instancabili. Sono tra le poche razze di segugi che hanno avuto successo anche come cani da compagnia per via del loro aspetto dolce e della taglia piccola,...
Animali da Compagnia

Come addestrare i gerbilli

Il gerbillo è un animale che ama la compagnia o, meglio, necessita di un compagna, altrimenti potrebbe morire di solitudine, anche se stessimo con lui tutto il giorno. Potrebbe anche essere una coppia dello stesso sesso, ma l’importante, in tal caso,...
Gatti

5 modi per insegnare a un gatto a non mordere e graffiare

Il gatto è, dopo il cane, l'animale da compagnia preferito dalla maggior parte delle persone. Sebbene il gatto sia una creatura dall'indole indipendente non disdegna coccole e giochi. Ma a volte il "gioco" diventa molesto e le sue unghie possono graffiare....
Animali da Compagnia

Come far smettere ai criceti di mordere

Quando decidiamo di adottare un animale, dovremo essere prima sicuri di poterlo sempre nutrire perfettamente, di potergli garantire tutte le cure di cui ha bisogno e di dedicargli quotidianamente un po' del nostro tempo in modo che possa sempre sentirsi...
Animali da Compagnia

Come insegnare ad un furetto a non mordere

Tra i moltissimi animali da compagnia poco convenzionali che abitano le nostre case, fa la sua comparsa il furetto, un mustelide carnivoro molto simile alla puzzola. Vista l'indole a volte aggressiva di questo piccolo animale, la domanda che spesso sorge...
Gatti

5 modi per non farsi mordere dal gatto

Il gatto è uno dei migliori amici dell'uomo. Domestico ma anche selvatico ha un carattere solitamente indipendente, affettuoso e amante delle coccole alle quali solitamente reagisce con le fusa. È un animale territoriale: il territorio del gatto ha...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.