Come Addestrare un Gatto

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le caratteristiche del gatto rendono il suo addestramento un'operazione non semplicissima, ma comunque divertente sia per noi che per lui. Il gatto, da buon opportunista qual è, può dimostrarsi disponibile a imparare o a fare qualcosa in cambio di una ricompensa che ne valga lo sforzo.
Quindi dovremmo procurarci dei bocconcini gustosi (meglio ancora se si tratta del suo cibo preferito) e un oggetto che produca un suono udibile e da lui ben tollerato per poterlo addestrare bene.

26

Occorrente

  • Bocconcini per gatti
  • Clicker o oggetto ad uso similare
  • Un'asticella di 50 cm con una pallina all'apice
36

Se il nostro micio ha pochi mesi possiamo iniziare a intervenire su certi comportamenti sbagliati. Ci vorrà comunque tempo e tanta pazienza.
Questo è un addestramento base che ci servirà per poter lavorare su altri esercizi più complessi.
Si basa sull'uso di un target: facciamo focalizzare il gatto su un obiettivo/oggetto.
A questo scopo possiamo costruire noi stessi il target infilando una pallina di stoffa o di altro materiale all'apice di un bastoncino di circa 50 cm di lunghezza.

46

Quando cominciamo una sessione di addestramento il gatto dovrà sempre essere a digiuno, rischiamo altrimenti che non presti la giusta attenzione o che se ne vada per i fatti suoi.
Mettiamo il suo cibo preferito in una ciotola (ci servirà per convincerlo a fare quello che gli chiederemo) e prendiamo in mano il clicker (anche una penna va bene).

Ora chiamiamo il gatto.
Prima di cominciare l'addestramento dobbiamo ripetere per alcune volte questa sequenza: emettiamo il suono con il clicker e subito dopo, con rapidità, offrire un bocconcino.

Continua la lettura
56

Ora inizia l'addestramento vero: muoviamo la bacchetta e induciamo il gatto a toccarla, con la zampa o col muso. Ogni volta che lo fa ripetiamo la sequenza detta in precedenza: suono e bocconcino. L'obiettivo, in questa fase di addestramento di base, è quello di indurre il gatto ad avvicinarsi con sempre maggiore fiducia alla bacchetta.

66

L'altro esercizio che possiamo fare a questo livello è imparare a mettersi seduto.
Sarà un esercizio più difficile per un gatto, ma insistendo possiamo riuscire. Il procedimento è lo stesso: ogni volta che si metterà seduto ripetiamo la sequenza clicker-cibo. Possiamo eventualmente indurlo ad assumere la posizione seduta portando la bacchetta o un bocconcino sopra la sua testa. Infine possiamo sostituire la bacchetta con la mano. Chiediamo al nostro gatto di ripetere questi esercizi poche volte al giorno, altrimenti arriverà a stufarsi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Addestramento pinscher: i comandi

Noi tutti sappiamo che il cane è un animale molto intelligente, capace di apprendere e di memorizzare velocemente i segnali di affetto e di comando che provengono dall'uomo. Come vedremo nel corso di questa guida, esistono una serie di regole che se...
Gatti

Come addestrare un gatto facendolo divertire

Riuscire ad addestrare un gatto può rivelarsi un compito molto impegnativo e di certo, richiede una buona dose di pazienza e di tenacia da parte dell'addestratore. Malgrado infatti si tratti di un animale molto intelligente non sempre si ottiene il massimo...
Cani

Come insegnare al proprio cane qualcosa di utile e divertente

Il sogno di tutti quanti i proprietari di un cane è quello di avere un animale educato ed intelligente come quelli che si vedono nei film, tipo Lassie oppure il Commissario Rex. Ogni animale a quattro zampe, tuttavia, presenta la sua personalità e risente...
Cani

Come addestrare un cucciolo di cane

Il cane, in genere animale docile e fedele, regala tanta compagnia, affetto incondizionato ed allegria in casa. Simpatico, gioviale e pure pasticcione, richiede tempo per il gioco ed attenzioni per il benessere fisico e psichico. Nonostante in molte occasioni...
Cani

Come addestrare il tuo cane

L'addestramento del cane rappresenta una parte molto importante dell'interazione con lui, soprattutto durante i primi mesi. Questo include l'insegnamento a camminare al guinzaglio, l'obbedienza ai comandi, la socializzazione attraverso la parole e i gesti....
Cani

Come addestrare un Volpino italiano

Il volpino italiano è una razza tipica della penisola italiana, apprezzato anche all'estero. Di stazza piccola, ha un'altezza che può avvicinarsi all'incirca ai 25-30 cm. Viso paffuto e pelo lungo, i colori possono variare dal ruggine al bianco.Cane...
Cani

Come addestrare al meglio il proprio cane

Un cane ben addestrato, oltre ad essere un motivo di orgoglio (e perché no, anche di "vanto") per il proprio padrone, è senza alcun dubbio un cane più felice. Se il cane, risponde prontamente ai comandi, riesce a muoversi in un determinato ambiente...
Cani

Come addestrare un Fox Terrier

Il Fox Terrier è una razza di cane molto diffusa e dalle origini molto antiche: in particolare, i primi accenni dell'esistenza di questo bellissimo cane, risalgono all'epoca dei Romani. Parlando di questi famosi cani da caccia è necessario ricordare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.