Come aggiungere l'acqua all'acquario

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Un acquario in casa è un colpo d'occhio davvero di grande impatto. Infatti i pesci colorati e il colore cristallino dell'acqua, danno un senso di armonia e di tranquillità. Allo stesso tempo, un acquario è simbolo di eleganza e classe. Curare un acquario non è affatto semplicissimo, bisogna prestare attenzione con una certa costanza. Ad esempio, il livello dell'acqua deve restare più o meno sempre lo stesso. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come aggiungere l'acqua all'acquario.

25

Occorrente

  • Secchi di plastica, tubo di gomma
  • Acqua a osmosi
  • Bottiglia di plastica vuota e pulita
35

Chi possiede un acquario deve contrastare il fenomeno naturale dell'evaporazione. Questa aumenta con acquario aperto, senza coperchio e con plafoniera. L'evaporazione si verifica maggiormente d'estate, quando le temperature sono più alte.
D'inverno, il riscaldamento domestico eccessivo provoca ugualmente l'evaporazione. È inevitabile che il livello dell'acqua scenda. Con questo calo, l'acqua immessa dal tubo del filtro può causare l'effetto "fontanella". Ciò aumenta la dispersione di anidride carbonica, essenziale per la fotosintesi delle piante. Anche quando viene effettuata la pulizia dell'acquario, è bene eliminare quasi tutta l'acqua vecchia e rimpiazzarla con dell'acqua nuova e pulita.

45

Inoltre, le piante più alte possono emergere fuori dall'acqua. In tal modo rischiano di bruciarsi per l'eccessiva luce proveniente dalle plafoniere. Quando ci si accorge dell'eccessiva evaporazione, applicare sull'acquario una lastra sottile di plexiglas. Tale accorgimento non basta ad assicurare il livello costante. L'acqua da aggiungere deve essere priva di sali. Con le successive evaporazioni, infatti, questa diventerebbe più dura o carica di altri elementi. Solo l'acqua evapora, mentre tutti gli ioni e anioni rimangono nell'acquario. Dunque evitate di utilizzare l'acqua del rubinetto: i metalli pesanti che potrebbero esserci possono avere un impatto negativo sull'habitat dell'acquario.

Continua la lettura
55

Utilizzate quindi solo acqua osmotica (con valori di KH e GH zero) acquistabile nei negozi specializzati. Se l'acqua evaporata è poca, si può riempire una bottiglia pulita di acqua osmotica. Si versa il liquido direttamente nell'acquario. Se invece è tanta, riempite un secchio di acqua osmotica. Posizionatelo in un punto più alto rispetto all'acquario e sfruttate con un tubo di gomma il processo dei vasi comunicanti. Ovviamente non bisogna aggiungere nessun additivo all'acqua, specialmente se l'habitat che si è venuto a creare è perfettamente funzionante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come far maturare un filtro per il tuo acquario

Quando si decide di comprare un acquario si deve anche essere consapevole del mondo che ruota attorno. Non bisogna soltanto installare una piccola vasca e riempirla con dell'acqua e piccoli pesci colorati. Se si desidera far funzionare questo piccolo...
Pesci

Pulire il vetro dell'acquario

L'acquario è un ecosistema molto delicato, e richiede passione e manutenzione. Fra gli inconvenienti più diffusi ci sono la proliferazione di alghe e calcare che si attaccano sui vetri, oscurandone la visuale e creando problemi di salute ai pesci....
Pesci

Come aggiungere altri pesci nell'acquario senza farli morire

L'acquario è un oggetto di arredamento che ormai molti possiedono per accogliere pesci di vario genere. Spesso però i pesciolini, una volta introdotti nell'acquario, muoiono dopo poche ore dall'arrivo. Questo perché non sono stati immessi nel nuovo...
Pesci

Come realizzare un acquario tropicale

Questa guida è dedicata a tutti coloro che amano gli animali, in particolare quelli acquatici e, nello specifico, i pesci. Avere un acquario in casa ti procurerà una grande soddisfazione ma anche un grandissimo lavoro infatti sono parecchi i passaggi...
Pesci

Come eliminare le diatomee da un acquario marino

Se siamo degli amanti del mondo marino sicuramente ci piacerebbe poterlo riprodurre in casa nostra in piccolo, realizzando un bellissimo acquario con moltissimi tipi di pesci differenti. Tuttavia avere un acquario richiede molta cura ed attenzione per...
Pesci

Consigli per curare i pesci nell'acquario

Se intendiamo allestire un acquario tropicale è importante sapere che oltre all'aspetto estetico, bisogna curare attentamente l'habitat, allo scopo di salvaguardare la salute delle piante e soprattutto dei pesci. A riguardo di questi ultimi, ci sono...
Pesci

Consigli per un acquario sempre pulito

Se abbiamo un acquario marino o tropicale, è fondamentale tenerlo sempre pulito, per evitare contaminazioni da parte di batteri ed acqua stagna, che con il passar dei giorni, potrebbero provocare la morte delle piante e dei pesci. In questa lista ci...
Pesci

Come allestire un acquario per ciclidi

I Ciclidi si differenziano dai comuni pesci d'acquario per la varietà cromatica e per il carattere. I maschi, in modo particolare, si mostrano molto più territoriali durante il corteggiamento e l'accoppiamento. I Ciclidi sono benevoli soprattutto con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.