Come aiutare il cane a guarire dai punti di sutura

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I nostri amici animali, esattamente come noi, possono ammalarsi e avere bisogno di cure serie. Potrebbero aver bisogno di interventi chirurgici anche piuttosto invasivi per guarire dai malanni. Dopo un duro intervento di chirurgia, si applicano dei punti di sutura. Sono determinanti per permettere alla ferita di rimarginarsi. È un processo che richiede un po' di giorni, durante i quali noi possiamo aiutare il cane. Il processo di guarigione potrà essere regolare solo se assistiamo l'animale nel modo giusto. Ciononostante non è un compito arduo. Dovrete osservare alcune norme igieniche e di sicurezza per aiutare il cane a guarire. Vediamo come procedere.

25

Occorrente

  • Acqua ossigenata.
  • Cotone.
  • Antibiotici e antidolorifici.
  • Collare elisabetta o magliettina.
35

Il cane avrà quasi sicuramente l'istinto di leccarsi o addirittura di tirare via i punti di sutura. Per evitarlo potreste avere bisogno di un collare elisabetta. È quel particolare collare a cono che impedisce al cane di raggiungere le altre zone del corpo. È molto utile in questi casi, poiché leccare i punti di sutura potrebbe portare a infezioni. Guarire risulterebbe più difficile. Un'alternativa un po' più "rozza" potrebbe essere quella di far indossare al cane una leggera maglietta. In questo modo potete coprire la ferita e i punti di sutura, impedendo al cane di arrivarci. Tuttavia questo metodo non garantisce la sicurezza di un collare elisabettiano.

45

Anche in assenza di grosse ferite da interventi invasivi dovrete comunque disinfettare giornalmente i punti. Potete farlo anche due volte al giorno, al mattino e alla sera. Dopo dieci giorni o due settimane il veterinario potrebbe decidere di rimuovere i punti di sutura. La velocità di guarigione può variare anche in base allo stato di salute generale del cane. Un cane anziano, con qualche difficoltà nella coagulazione del sangue, potrebbe impiegare un po' di più. Tuttavia le norme igieniche in questa guida sono un valido aiuto in ogni circostanza. Evitate inoltre di toccare la ferita con le mani nude, se non accuratamente pulite.

Continua la lettura
55

Infine in base alla complessità dell'intervento, il veterinario potrebbe applicare o meno dei drenaggi. Nel caso siano presenti, sarà molto importante fare attenzione al trasporto del cane. Dopo l'intervento l'animale sarà ancora un po' stordito dall'anestesia. Cercate di evitargli urti e fastidi. I piccoli tubi di drenaggio alle estremità della ferita serviranno per disinfettare la stessa. Con una siringa senza ago iniettate 30 o 40 cc di acqua ossigenata al giorno attraverso il tubo. Disinfettate anche l'esterno della ferita con un batuffolo di cotone, tamponando i punti di sutura. In questo modo eviterete infezioni e la manterrete pulita. Oltre ai disinfettanti esterni, dovrete somministrare anche antidolorifici e antibiotici. Sono fondamentali contro le infezioni. Stabilirete dosaggi e frequenza insieme al vostro veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come scegliere il collare elisabettiano per il cane

È frequente, passeggiando per le vie, incontrare un cane che indossa come un imbuto al collo a forma di cono aperto, che risulta così buffo da suscitare ilarità. Anche se la maggior parte dei cani non sopporta tale "strumento", esso è davvero utile...
Cani

Come evitare che il cane si gratti una ferita

Se abbiamo un cane e gli capita di farsi male giocando nel giardino, dopo averlo sottoposto alle cure del caso e ad eventuali fasciature, dobbiamo fare in modo che non si gratti la ferita, per evitare che possa incorrere in una riapertura di eventuali...
Gatti

Come intervenire in caso di ferita del gatto

L'eleganza dei gatti è ben nota a tutti, e vederli muovere con la loro agilità mentre giocano, si rincorrono e si azzuffano è sempre un piacere per gli occhi. Il gatto è uno degli animali domestici per eccellenza, ma per rimanere in piena salute ha...
Cani

Cani: pro e contro della sterilizzazione

Sterilizzare o non sterilizzare il proprio amico a quattro zampe? Questo, di sicuro, è uno dei più frequenti dilemmi che tartassano la maggior parte dei proprietari di animali.  Tra le svariate domande, che ogni volta i proprietari si fanno per capire...
Gatti

Come fasciare la coda al gatto

Il gatto è un animale d'affezione, socievole ed adattabile alla vita con gli umani. Come per il cane, il gatto esprime le emozioni attraverso la coda. A secondo delle posizioni che assume, oltre a determinare l'equilibrio dell'animale, la coda comunica...
Cani

Come estirpare una spina nella zampa del cane

I cani sono animali dotati di un forte spirito di esplorazione. Purtroppo la loro curiosità li porta talvolta ad entrare in contatto con insidie tanto piccole quanto pericolose. Non è raro infatti che durante una passeggiata al parco il cane possa conficcarsi...
Cani

Come curare un'infezione alla zampa del cane

Il momento in cui decidiamo di adottare un cucciolo dobbiamo essere ben consapevoli che questo non è un semplice "animale da compagnia", ma è anche un essere vivente che va rispettato e, di cui dobbiamo amorevolmente prenderci cura. A tal proposito,...
Gatti

Come disinfettare le ferite al gatto

I gatti si feriscono in vari modi: morsi, graffi o lacerazioni da corpi contundenti.Queste ferite se non trattate localmente possono infettarsi.Quest' ultime possono essere di diverse entità: più o meno superficiali, estese, profonde, con margini lineari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.