Come aiutare un cane investito

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Quando portiamo il nostro cane in giro per la solita passeggiata, una delle paure più grandi è che possa inavvertitamente essere investito da un'automobile. Se ci troviamo in questo sfortunatissimo caso, è molto importante sapere come comportarsi per poter agire immediatamente evitando di perdere del prezioso tempo. In queste situazioni, sopratutto se il cane ha subito dei danni gravi, ogni secondo è essenziale per riuscire a salvargli la vita. Se non sappiamo come comportarci, potremmo provare a consultare alcune guide presenti su internet che ci mostreranno tutte le operazioni preliminari da compiere, prima di portare il nostro amico a quattro zampe da un veterinario. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad aiutare un cane investito.

25

Occorrente

  • Calma e prudenza
  • Delicatezza
  • Straccio o panno
35

Comportamento da adottare

Nelle prime fasi non dovremo assolutamente andare nel panico, poiché questo peggiorerebbe solamente la situazione, sia per il cane sia per noi.
Non facciamoci prendere dai sensi di colpa, qualora fossimo stati noi a causare l'incidente, bisognerà essere i più lucidi possibili. In queste situazioni mantenere la calma è il fattore più importante e può essere la causa determinante tra la salvezza e la morte del cane.

45

Analisi delle ferite e prime operazioni di soccorso

Ora passiamo alla pratica, appena vediamo il cane sofferente, bisognerà immediatamente scendere dalla macchina e lasciarla in distanza di sicurezza, avvertendo gli altri automobilisti del pericolo. Questo aiuterà sia noi che le altre persone, evitando altri incidenti che potrebbero causare ulteriori pericoli all'animale.
Poi sarà utile cercare di prendere un qualsiasi straccio o panno che abbiamo in macchina per bloccare eventuali emorragie o bloccare gli arti del cane infortunato. Ora dobbiamo valutare bene la situazione, bisognerà sapere bene come intervenire, soprattutto se riscontriamo fratture o sentiamo che il cane è molto dolorante. Sarà meglio valutare bene il caso in questione e chiamare un veterinario qualora sia già molto grave.

Continua la lettura
55

Valutazione dello stato del cane

Se possiamo spostare il corpo dell'animale, facciamolo con molta delicatezza senza peggiorare la situazione, questo aiuterà a sgomberare la strada e potremmo anche soccorrere l'animale in un posto più sicuro. Facciamo sempre in modo di tenere la ferita il più pulita possibile, evitando che entri in contatto con corpi estranei, terra, o polvere. I sintomi, invece, della frattura saranno ben visibili: il cane comincerà a zoppicare e non vorrà farsi toccare nella zona dolorante. In questo caso sarà assolutamente necessario l'intervento del veterinario.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Cosa fare se si investe un animale

Quando camminiamo per strada, ci capita spesso di notare cani, gatti o uccelli privi di vita che sono stati investiti da qualche conducente scellerato o che non è stato opportunamente attento a quello che gli capitava davanti. Questo è quello che accade...
Cura dell'Animale

Come separarsi dal proprio cane

Il cane, si sa, è da sempre il miglior amico dell'uomo e, se ne possedete uno, ve lo avrà dimostrato in diversi modi e in svariate occasioni. I cani, più di ogni altro animale domestico, rappresentano una parte importante della famiglia, e la loro...
Altri Mammiferi

Tutto sull'orca marina

L'orca marina, chiamata con il nome originale di "Orcinus Orca" è un mammifero che, abita nelle acque di oceani e mari, come è intuibile facilmente dal suo nome. Questa orca fa parte della famiglia dei Delfinoidi. Trattasi di animali che hanno imponenti...
Gatti

Come rendere il giardino a prova di gatto

Io lo asserisco sempre, per l'amore che ho verso i gatti: averne uno è un grande privilegio, ma soprattutto avere un giardino dove egli possa sbizzarrirsi e farne il proprio habitat è una grande fortuna. Possiamo fare in modo di lasciargli libero accesso,...
Cani

Come abituare il cagnolino in auto

I viaggi in auto possono non essere rilassanti per tutti, specie quando si tratta di fare quelli più lunghi, il cagnolino è tra i primi a soffrirne e quindi bisogna fare qualcosa per evitare di fare dei viaggi che possono rivelarsi poco tranquilli....
Gatti

Come evitare che il gatto esca dal giardino

Il fascino che i gatti esercitano è innegabile. Misteriosi e solitari, sono animali eleganti e dal carattere libero e avventuroso. Decidere di condividere i propri spazi e la propria vita con questi felini in miniatura, è certamente una scelta ricca...
Cani

Cani abbandonati: cosa fare

In Italia purtroppo, il fenomeno dell'abbandono è ancora troppo diffuso. A tal proposito esistono campagne di sensibilizzazione che vanno avanti dagli anni '80, cercando di arginare il fenomeno. Negli ultimi anni questa spregevole abitudine si sta via...
Gatti

Come comunicare con un gatto sordo

Per un gatto, così come per moltissimi altri animali, l'udito è un fattore molto importante, tanto che è parecchio sviluppato e capace di discriminare gli odori in maniera sorprendente. Tuttavia si possono verificare delle condizioni in cui un gatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.