Come aiutare un gatto timido

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il gatto a differenza di altri animali ha una sua natura riservata; scruta il territorio dall'alto o da lontano per controllare i pericoli o le prede da afferrare. Tuttavia può capitare che un gattino sia più timido del solito a causa di qualche trauma esterno che magari non si riesce a percepire. In questo caso occorre molta pazienza per cercare di stabilire un contatto di fiducia con piccoli passi utilizzando giochi e cibo preferito. In questa guida spiegherò come aiutare un gatto timido e imparare a gestire al meglio questo suo lato del carattere.

26

Occorrente

  • Una stanza tranquilla
  • Una lettiera
  • ciotola cibo preferito
  • acqua fresca
  • giochini vari
36

Osservare il gatto

Per prima cosa occorre sapere che un gatto ha l'abitudine di affezionarsi ad una sola persona in modo particolare, per questo motivo il mio consiglio sarà quello di controllare e osservare i movimenti dell'animaletto in questione. Questa persona diventerà il suo punto di riferimento, almeno per il periodo iniziale quindi osservare attentamente il comportamento del gatto. Ciò consente di rilevare eventuali disturbi o malattie. Dal modo in cui cammina, da come e quanto si alimenta, si può intuire il suo stato di salute. Anche il grado di attività fornisce segnali di allarme. Superato il primo periodo di adattamento nel nuovo ambiente, è opportuno sottoporlo a visita veterinaria.

46

Avere pazienza

Per aiutare un gatto timido, occorre lasciarlo libero di muoversi nello spazio domestico. Non bisogna disturbarlo né prelevarlo dai luoghi in cui si rifugia. È bene mettergli a disposizione una ciotola con acqua fresca e una con del cibo secco. Non dimenticare di allestire una lettiera pulita. Attendere che esca dal suo nascondiglio per chiamarlo affettuosamente e con dolcezza. In questa fase è importante evitare movimenti bruschi, toni di voce alti e forti rumori improvvisi. Qualunque forma di coercizione o di rimprovero è inutile e controproducente.

Continua la lettura
56

Gestire la convivenza

Un problema che potrebbe creare uno stress è la presenza di altri animali all'interno della famiglia. In questo caso occorre conoscere il modo giusto per introdurre e far accettare il nuovo membro. Successivamente, bisognerà gestire la convivenza, non sempre facile. Ogni animale deve disporre di una propria cuccia e di una ciotola personale.
Collocare le lettiere in un luogo tranquillo della casa, ma lontano dalle ciotole del cibo e dell'acqua in quanto il gatto è un animale molto pulito e questo potrebbe causare ulteriore disagio. Predisporne una in più rispetto al numero di felini all'interno della casa. Se il disturbo dovesse persistere per lungo tempo, sarebbe opportuno consultare il veterinario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non forzare il carattere del gatto ma dagli tempo per ambientarsi e diventare fiducioso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Tutto sul Cocker Americano

Da secoli i cani sono i migliori amici dell'uomo perché sono affettuosi e sempre fedeli e questo lo è a prescindere dalla razza. Ma il cocker americano è fra i cani più attivi, giocosi e affettuosi che ci siano. È timido ma anche molto giocoso e...
Animali da Compagnia

Come creare giochi fai da te per il coniglio

Il coniglio è un piccolo animaletto domestico che, pur sembrando un po' timido, può rivelarsi essere un simpaticissimo compagno di giochi. Il coniglio, infatti, è un animale che risponde molto bene ed attivamente agli stimoli a cui lo si espone, ad...
Gatti

Come prendersi cura di un devon rex

Se amiamo i gatti ed intendiamo allevarne uno un tantino insolito per aspetto e corporatura, possiamo sicuramente optare per un Devon Rex. Si tratta di un esemplare non bello come i tradizionali gatti dal tipico aspetto di una tigre, ma che tuttavia ha...
Volatili

Come allevare un fagiano

Il fagiano appartiene alla famiglia delle Phasianidae. Molto diffuso sul territorio nazionale è in realtà originario dell'Asia. Esistono tante specie, ciascuna con caratteristiche diverse. In generale, però, il fagiano si presenta con un corpo slanciato,...
Animali da Compagnia

Porcellino d'india: alimentazione e gabbia

Ultimamente è abbastanza frequente trovare nelle case un porcellino d'india; quest'ultimo è meglio conosciuto come cavia peruviana. Se si ha intenzione di prendersi cura di un porcellino d'india è opportuno informarsi su come bisogna comportarsi nei...
Gatti

Gatti: tutto sul Persiano Blu

I gatti sono gli animali domestici molto amati dall'uomo: generalmente si crede, a torto, che essi non si affezionino facilmente; in realtà, se sono trattati bene, dimostrano un grande attaccamento ai padroni. In natura ne esistono diverse razze, ognuna...
Cani

Tutto sul Kai Dog

La razza Kai Dog è una specie canina proveniente dall'Estremo Oriente e più precisamente originaria dalla zona montuosa del Kai del Giappone centrale. Anticamente questa razza canina veniva utilizzata per la caccia, in particolare dei cervi, dei cinghiali...
Animali da Compagnia

Come riconoscere le varie specie di criceti

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà nei prossimi passi andremo a parlare di animali. Più specificatamente, in questo caso, saranno i criceti ad essere presi in considerazione con l'obiettivo di riconoscere le varie specie.Come si fa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.