Come alimentare un animale denutrito

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Capita spesso di trovare degli animali randagi e di adottarli per prendersene cura. In questi casi il primo passo da fare è quello di provvedere ad una visita accurata da un veterinario. Nei casi in cui l'animale risulti denutrito, è opportuno seguire i consiglio di un professionista, che valuterà se è sufficiente somministrare del cibo sostanzioso ed adatto all'animale, o se integrare con altri prodotti farmacologici. In ogni caso è sempre meglio evitare il fai da te, preoccupandosi invece di fare avere all'animale le migliori cure possibili. Tuttavia, a titolo informativo, lungo questa guida vedremo come alimentare un animale denutrito.

26

Occorrente

  • Biberon, siringa, metodi alternativi stabiliti col veterinario
36

Normalmente per alimentare un animale impossibilitato all'assunzione del cibo per carenza di forze o semplicemente perché si trova in tenera età, si utilizza una comune siringa privata dell'ago, riempita di latte o di altri alimenti adatti all'animale ed alla sua età. Un altro strumento è il biberon, che può essere adatto soprattutto nei cani e nei gatti, mentre risulta inappropriato per i volatili.
Ma non sempre questa tecnica è sufficiente e la problematica della denutrizione, come accennato nell'introduzione, potrebbe essere correlata ad altri sintomi ben più seri. Una visita specialistica potrebbe chiarire eventuali dubbi qualora l'animale dovesse rifiutare il cibo in ogni sua forma.

46

Quando si parla di nutrimento, anche l'acqua assume la sua importanza. Se l'organismo non è idratato a dovere, l'animale potrebbe star male e, per diretta conseguenza, rifiutare anche il cibo. Ricordate dunque di lasciare di fianco alla ciotola per il cibo, anche quella per l'acqua. Nel caso in cui l'animale denutrito venga nutrito con metodi come quelli descritti sopra, valutate col veterinario se è il caso di somministrare, con le stesse tecniche, anche l'acqua. Anche in tale circostanza è importante stabilire qual è lo stato fisico dell'animale e fare, col medico di fiducia, le opportune valutazioni.

Continua la lettura
56

Nel peggiore dei casi il veterinario potrebbe decidere di ricorrere a delle flebo ricostituenti, che potrebbero essere una soluzione alla problematica della denutrizione. Ciò dipende principalmente da quali cause l'hanno determinata, che potrebbero essere curabili o meno, ma sempre sotto supervisione medica. Le operazioni da effettuare in autonomia entro le mura di casa propria vengono illustrate dal veterinario in sede di consulto e vanno sempre seguite alla lettera evitando decisioni improprie.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Visite regolari con un medico di fiducia diminuiscono la possibilità di incorrere in problematiche fisiche gravi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 cose che fanno vivere più a lungo il tuo gatto

Il gatto, insieme al cane, è l'animale da compagnia più apprezzato. Gli amanti del gatto amano in particolare la sua indole indipendente. Il suo carattere un po' schivo e allo stesso tempo curioso lo rende una creatura particolare. Prendersi cura di...
Volatili

Come allevare un piccolo rondone caduto dal nido

Quando le temperature iniziano a salire, ecco che nel cielo è possibile osservare la danza che numerosi volatili fanno come benvenuto alla calda stagione estiva, inaugurando un lungo periodo di belle giornate. Proprio il periodo estivo infatti, per la...
Volatili

Come riconoscere il rondone

Il rondone fa parte della famiglia degli Apodiformi (ordine di classe degli uccelli) e si trova comunemente nella Penisola Italiana da Marzo-Aprile fino a Ottobre-Novembre. Le specie individuate precisamente in Italia sono il rondone comune, pallido e...
Cani

Come Fare Se Il Cane Ingoia Un Oggetto

In alcuni casi si tratta proprio di un comportamento convulsivo, per altri è solo un istinto innato, il cane ingoia di tutto, un po' come capita nei bambini molto piccoli che tendono a mettere tutto pericolosamente in bocca. È importante concentrarsi...
Gatti

Cosa fare se il gatto rifiuta il cibo umido

Il gatto rappresenta un animale particolarmente goloso ed ama nutrirsi molto spesso con gli alimenti umidi, oltre a quelli secchi. Il cibo secco, tra cui i croccantini insaporiti, è assolutamente utile per una sana crescita del gatto. Tuttavia, il cibo...
Cani

Come somministrare un medicinale a un cane

Se il vostro amico a quattro zampe si ammala e il veterinario gli prescrive dei medicinali da prendere, dovrete rimboccarvi le maniche e somministrarglieli voi stessi. È fondamentale imparare fin da subito, onde evitare complicanze nei casi d'emergenza....
Animali da Compagnia

Come scegliere gli integratori alimentari per cani e gatti

Nel corso della vita dei nostri amati amici a quattro zampe, può insorgere la necessità di dover somministrare loro degli integratori alimentari. Nonostante oggi sul mercato siano disponibili diverse tipologie di cibi attentamente bilanciati per garantire...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il criceto dal veterinario

Se abbiamo appena deciso di allevare un criceto, è importante sapere che si tratta di un animaletto molto cagionevole di salute, per cui è necessario periodicamente curarlo e soprattutto affidarsi ad un veterinario. Nello specifico ci sono almeno 5...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.