Come alimentare un cane anziano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ogni cane invecchia in età differente, in relazionr alla razza, taglia e stile di vita. Generalmente la vecchiaia comincia a 6 anni per i cani di taglia grande ed a 9 anni per le piccole taglie. È il padrone che nota quando il cane comincia ad invecchiare in quanto è meno attivo, più lento nel rispondere ai comandi ed agli inviti al gioco. Il cambiamento nell'alimentazione nei cani anziani è motivato da 3 fattori: modifica del fabbisogno di nutrienti (carboidrati, proteine e grassi), diminuizione del fabbisogno energetico ed alterazione del funzionamento di alcuni organi come i reni, il cuore e l'apparato digerente. Inoltre, l'alimentazione è fondamentale per prevenire una serie di disturbi e patologie che si riscontrano nella terza età. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come alimentare un cane anziano.

25

Diminuire la quantità di cibo

Nell'invecchiamento, l'apparato digerente rallenta la sua efficienza. Per questo motivo è opportuno dividere la quantità di cibo giornaliero su più pasti ed aumentare l'apporto di fibre. Infatti, l'obesità è un inconveniente che si riscontra principalmente nella vecchiaia; il cane pratica meno attività fisica e quindi a parità di cibo mangiato ingrassa di più. Per prevenire l'insorgere dell'obesità, che in vecchiaia sovraccarica l'apparato scheletrico e muscolare, è consigliabile diminuire la quantità di cibo.

35

Arricchire la dieta con integratori

In alcuni cani l'invecchiamento fa diminuire le capacità filtranti dei reni. Per evitare che essi si affaticano troppo bisogna diminuire la quantità di proteine, fosforo e sodio. Le articolazioni del cane sono ricoperte dalla cartilagine che facilita i movimenti e riduce l'attrito; con il passar del tempo il tessuto si deteriora e perde elasticità per cui si ha una riduzione della mobilità articolare. Per far ricostruire le parti della cartilagine danneggiate bisogna arricchire la dieta con integratori che contengono sostanze chiamate glicosaminglicani; essi si trovano facilmente in commercio.

Continua la lettura
45

Ammorbidire il cibo

Il regime alimentare deve tener conto di un altro cambiamento: la maggiore debolezza gengivale e dentaria. Questo comporta un accumulo eccessivo di tartaro che può determinare forme infiammatorie con perdita oppure indebolimento dei denti. Per aiutare il cane anziano il cibo va somministrato in forma più masticabile; ad esempio è opportuno preferire il riso alla pasta. Generalmente si deve rendere il pasto più morbido e composto da pezzi più piccoli. Se il cane è abituato alle crocchette è opportuno scegliere quelle più morbide oppure si devono ammorbire aggiungendo l'acqua.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un coniglio anziano

Molte persone decidono di adottare un animale come proprio compagno, da tenere in casa e crescere. Diventano quindi parte integrante della famiglia e continuano a vivere con noi per molti anni, soprattutto se li curiamo come si deve. Gli animali da compagnia...
Gatti

Prendersi cura di un gatto anziano

Dalla nascita fino ai primi 3 anni d'età, un gatto va incontro ad un'enorme serie di cambiamenti. Nel suo primo anno di vita, il felino completa il suo sviluppo ed è sessualmente pronto all'accoppiamento. A partire dal terzo fino al decimo anno, vive...
Cani

Cane anziano: esercizi per tenerlo allenato

Proprio come gli esseri umani, anche gli animali hanno bisogno di continuare a muoversi e rimanere attivi per godere a pieno della loro "terza età". Il processo di invecchiamento comporta la perdita di tono muscolare e l'equilibrio, che può portare...
Cani

Come accudire un cane anziano

I cani rappresentano, tra gli animali domestici, i migliori amici dell'uomo. Si tratta di animali estremamente affettuosi, leali e giocosi ed accompagnano il padrone in tutto l'arco della sua vita. Purtroppo però i cani hanno un'aspettativa di vita piuttosto...
Cani

La terza età del cane: consigli

Oggigiorno è sempre più frequente vedere persone che scelgono di tenere con se' un cane, di condiverne la casa, la quotidianità ed il tempo a disposizione. È fuori di dubbio che accogliere in casa un cane, sopratutto, se si tratta di un cucciolo,...
Cani

5 segnali dell’invecchiamento del tuo cane

Come le persone anche i cani cambiano mentre invecchiano. Solo i padroni, che gli sono vicini e li conoscono meglio si potranno rendere conto di questi cambiamenti dovuti all'età. Ad una certa età il tuo cane sarà meno attivo e quindi potrà necessitare...
Gatti

5 segnali dell’invecchiamento del tuo gatto

Come tutti gli esseri viventi, anche gli animali quando invecchiano lanciano dei segnali. I segnali inviati, vengono inviati per un tempo molto breve (essendo più corta la vita degli animali) per questo bisogna prestare molta attenzione ad ogni cambiamento...
Cura dell'Animale

Il furetto anziano: come cambia il comportamento

Il furetto è un simpatico mustelide,  che da qualche anno è entrato a far parte della categoria degli animali da compagnia. Se desideriamo adottare un furetto, dovremmo tenere ben presente le sue peculiari caratteristiche ed esigenze: frenetico e vivacissimo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.