Come alimentare un cane denutrito

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I cani sono i migliori amici dell'uomo, sono fedeli, attenti, affettuosi, giocherelloni e sempre felici di stare in compagnia degli altri e del proprio padrone. Purtroppo non tutti sono in grado di gestire le esigenze di un cane e spesso molti "padroni" abbandonano queste creature, lasciandole sole in luoghi dispersi a patire la fame e la sete. Se vi capita di incontrare un animale abbandonato e denutrito, non lasciatelo da solo ma prendetevene cura. Se non sapete come alimentare un cane completamente pelle e ossa, leggete questa guida, e troverete alcuni semplici consigli per farlo riprendere al meglio e in poco tempo.

27

Occorrente

  • Croccantini, crocchette, cibo per cani.
37

I cani sono sempre animali affettuosi e affezionati al proprio padrone. Questi animali hanno bisogno non solo di coccole, ma anche di camminare, correre e alimentarsi al meglio. Un cane denutrito, poco curato che non segue un'alimentazione ricca di proteine e di sostanze nutritive, può non solo ammalarsi, ma può morire proprio come avviene in un qualsiasi essere umano.
La perdita del peso di un cane, può essere collegata ad un'alimentazione carente o poco indicata, oppure ad un digiuno prolungato nel caso di abbandono. Cercate di capire dunque di quanti chili è sottopeso il cane e regolatevi di conseguenza con le quantità di cibo da dargli.

47

Prima di preparare piatti di carne o croccantini, cercate di capire se il deperimento del cane è dovuto ad un lungo digiuno o a qualche malattia. Andate dunque da un veterinario prima di intervenire da soli. Cercate anche di far mangiare il cane in base alla stazza, alla razza e al peso. Un cane come il Pastore Maremmano o il Labrador, per esempio, ha bisogno di almeno mezzo chilo di crocchette al giorno per stare bene e per mettere su i chili esatti. Dare meno quantità di cibo al cane, non gli farà mai recuperare il peso perduto e non gli farà riprendere mai le forze. Non dare i grammi esatti di cibo al cane, può solo fargli perdere peso e peggiorare la situazione. Solitamente i grammi di cibo da dare al cane, sono descritti nella confezione stessa dei croccantini o delle crocchette per carne.

Continua la lettura
57

Dividete i pasti in due momenti della giornata e aumentate le percentuali di quantità se il cane è completamente sottopeso. Se la confezione di cibo per cani consiglia mezzo chilo di croccantini o di crocchette, aggiungetene anche un 10% in più per far recuperare giorno per giorno le energie al cane. Diminuite le quantità di cibo ma mano che il cane riprenderà le forze e il peso forma.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non esagerate mai con i prodotti confezionati.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come riconoscere il rondone

Il rondone fa parte della famiglia degli Apodiformi (ordine di classe degli uccelli) e si trova comunemente nella Penisola Italiana da Marzo-Aprile fino a Ottobre-Novembre. Le specie individuate precisamente in Italia sono il rondone comune, pallido e...
Volatili

Come allevare un piccolo rondone caduto dal nido

Quando le temperature iniziano a salire, ecco che nel cielo è possibile osservare la danza che numerosi volatili fanno come benvenuto alla calda stagione estiva, inaugurando un lungo periodo di belle giornate. Proprio il periodo estivo infatti, per la...
Gatti

10 cose che fanno vivere più a lungo il tuo gatto

Il gatto, insieme al cane, è l'animale da compagnia più apprezzato. Gli amanti del gatto amano in particolare la sua indole indipendente. Il suo carattere un po' schivo e allo stesso tempo curioso lo rende una creatura particolare. Prendersi cura di...
Cura dell'Animale

Come stimolare l'appetito del cane

In questa semplice ma utile guida potrete leggere degli ottimi consigli e degli ottimi suggerimenti su come stimolare l'appetito del vostro amico a quattro zampe. È risaputo che il cane, per natura, non è un animale abituato a mangiare i classici croccantini...
Cura dell'Animale

5 cose da sapere sull'alimentazione del furetto

Il furetto appartiene ai Mustelidi, una famiglia di mammiferi di cui fanno parte anche la faina e l'ermellino. Il nome scientifico del furetto, Mustela putorius furo, significa "faina puzzolente ladra", in riferimento al forte odore che emana se non sterilizzato...
Cani

Cosa fare se il cane rifiuta le crocchette

Un tempo i cani venivano alimentati con gli scarti della cucina. In anni più recenti invece, si è passati ad un'alimentazione più salutare che vieta al cane, così come al gatto, molti alimenti somministrati in passato. I pasti principali del cane...
Cani

Come abituare il cane a mangiare le crocchette

Sicuramente scegliere di alimentare il vostro amico a quattro zampe con cibo secco e pronto comporta per voi notevoli vantaggi. In primo luogo infatti vi risparmierà di trascorrere molto tempo tra i fornelli. Inoltre un'alimentazione di questo genere...
Cani

Come fare ingrassare un cane

Anche se oggi l'obesità è fin troppo comune anche nei cani, ci sono degli esemplari che hanno il problema opposto, e cioè sono sottopeso. In effetti, alcuni cani sono decisamente magri rispetto alla media e hanno bisogno di un'alimentazione che permetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.