Come allevare i cardellini

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

I cardellini sono dei piccoli volatili che fanno parte della classe dei fringillidi. Essi devono il loro nome ad un pianta, vale a dire il cardo. I semi di questa pianta sono il nutrimento principale dell'animale dal piumaggio morbido e variopinto. La gradevole melodia del loro canto è una delle ragioni principali per cui si allevano.
L'allevamento in gabbia dei cardellini non è molto semplice, in quanto l'animale incontra delle difficoltà nel riprodursi in cattività. Tuttavia, la diffusione di mangimi adeguati alle esigenze di questa specie ha permesso agli allevatori di gestire meglio la situazione, anche lontano dall'habitat naturale dei cardellini.
Vediamo allora come fare per allevare i cardellini nel migliore dei modi, con piccoli accorgimenti e strategie che ne favoriranno la riproduzione e una sana crescita.

28

Occorrente

  • Cardellini di ambo i sessi
  • Gabbie
  • Mangimi specifici
  • Ambiente privo di umidità e con temperatura costante
38

I cardellini sono particolarmente sensibili agli sbalzi di temperatura, anche se non patiscono il freddo. Essi risentono di alti livelli di umidità, quindi bisogna scegliere un ambiente in cui vi sia un deumidificatore.
Per mantenere una temperatura costante, si potrebbe anche ricorrere a un paio di stufe dalle dimensioni medio-piccole, naturalmente senza impostare una temperatura eccessivamente alta.
Per quanto riguarda le gabbie, è opportuno sceglierne di grandi, in modo tale da lasciare un'ampia libertà di movimento ai volatili.

48

Passiamo ora ad occuparci dell'alimentazione. Potrebbe sembrare banale, ma per allevare al meglio i cardellini, è importantissimo scegliere un mangime adeguato e nutriente. A tal proposito, esistono differenti scuole di pensiero che tengono conto del nutrimento più adatto. Ebbene, anche in condizioni di cattività, sarebbe il caso di basarsi sulla stessa tipologia di rotazione alimentare che il cardellino segue quando è in libertà. Di conseguenza, la varietà dei semi dovrà adattarsi alle diverse stagioni.

Continua la lettura
58

Per favorire l'accoppiamento dei cardellini, bisogna fornire loro un'alimentazione specifica. Essi hanno bisogno di cibo ad elevato apporto proteico, per cui sarà necessario somministrare pastone, uova e larve di insetti.
Dopo aver sistemato l'alimentazione, sarà necessario predisporre la gabbia per la cova delle uova. In questa fase, bisogna lasciare alla femmina lo spazio sufficiente per la nidificazione. Inoltre, occorre evitare contese fra i maschi nella fase di corteggiamento. In caso contrario, in un ambiente troppo ristretto, potrebbero diventare ancora più aggressivi.

68

Quando si arriva ad occuparsi della formazione delle coppie, bisogna seguire alcuni piccoli accorgimenti. Per non rischiare che la femmina rifiuti il contatto con altri maschi, è consigliabile collocare una rete divisoria all'interno della gabbia. In questo modo si andranno a separare i due cardellini.
Quando sia il maschio che la femmina saranno pronti per l'accoppiamento, vi saranno due segnali evidenti da parte di entrambi i sessi. Il maschio si farà sentire con un canto molto forte e ripetuto e la femmina svolazzerà per tutta la gabbia. A quel punto, si potrà togliere il separatore.

78

Quando si allevano i cardellini in fase della cova, l'unico problema che potrebbe presentarsi è un'eventuale deposizione delle uova fuori dal nido. In alternativa, la femmina potrebbe rifiutarsi di covare le uova, soprattutto se si tratta di un esemplare giovane. In questo caso, si dovranno recuperare le uova e affidarle ad una balia.
A questo punto, è consigliabile separare i due esemplari spostando il maschio in una gabbia vicina. In questo modo la femmina potrà sempre vederlo e al contempo avrà i suoi spazi. Questa soluzione serve ad evitare eventuali comportamenti aggressivi che insorgerebbero per via della ristrettezza degli spazi.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se decidete di scaldare l'ambiente con una stufetta, cercate di regolare l'intensità del calore.
  • In fase di cova, è opportuno separare i due cardellini per consentire alla femmina di covare in tranquillità.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come mutare un cardellino

Il cardellino è un uccello molto allevato in cattività. I motivi sono molteplici: oltre ad essere un animale che si adatta molto bene e piacevole alla vista, possiede una grandissima quantità di variazioni dei colori, sia del piumaggio che degli annessi....
Volatili

Come allevare i lucherini

Se ami gli uccelli e decidi di allevare in particolare i lucherini, devi sapere quali sono i metodi più indicati ed efficienti per l'allevamento affinché questi tipi di uccelli possano vivere in modo salutare. In questa guida ti sarà spiegato in modo...
Volatili

Come riconoscere un fringuello

Svilupperemo la guida che seguirà sulla una tematica riguardante gli animali e, più precisamente, gli uccelli. Infatti, avrete notato anche attraverso il titolo che accompagna il nostro articolo, ora andremo a offrirvi qualche utile indicazione su come...
Volatili

Come allevare i parrocchetti

La schiusa delle uova e la nascita dei piccoli sono il momento più bello e più emozionante che la passione per i pappagalli possa dare. Per la loro riproduzione e per il loro allevamento occorre tenere conto di alcuni accorgimenti, sia in tema di alimentazione...
Volatili

Come allevare i fringuelli

Il fringuello crea il suo nido in Europa, nelle Isole Atlantiche e in Asia Occidentale. Questo uccello sverna nel bacino del Mar Mediterraneo ed ha un peso compreso fra i "19 gr" e i "23 gr". Il suo corpo risulta costituito da forme piccole e slanciate....
Volatili

Come allevare l'uccello granatino violaceo

Il Granatino Violaceo chiamato anche Granatino Purpureo, è uno degli Estrildidi di maggiore bellezza ed eleganza. L'uccello maschio in particolare non passa inosservato dentro una voliera. Generalmente questo uccello proviene dalla Tanzania e dal nord...
Cura dell'Animale

Come capire se il tuo animale è sovrappeso

La nostra cultura comprende da tempo immemore l'allevamento di animali nel focolaio domestico. Cani, gatti, uccelli di piccola taglia, pesci, roditori e quant'altro spesso e volentieri fanno parte di molte famiglie, addirittura, arrivando ad essere componenti...
Volatili

Birdwatching: come attirare gli uccellini

Definito ormai uno sport, il birdwatching (letteralmente "guardare gli uccelli"), sta attirando a sé un numero sempre maggiore di appassionati. Tale sport, ritenuto molto rilassante e distensivo, consiste nell'appostarsi dietro un cespuglio o qualcosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.