Come allevare i lucherini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se ami gli uccelli e decidi di allevare in particolare i lucherini, devi sapere quali sono i metodi più indicati ed efficienti per l'allevamento affinché questi tipi di uccelli possano vivere in modo salutare. In questa guida ti sarà spiegato in modo semplice come allevare i lucherini, così il momento in cui te ne regaleranno qualcuno, saprai già come comportarti. Segui con attenzione i passi seguenti senza tralasciare nulla, perché questi uccellini hanno bisogno avranno bisogno di particolari attenzioni. Per poter crescere al meglio e senza problemi.

27

Occorrente

  • semi
  • pastone
  • ortaggi
  • verdure
  • frutta
  • vitamine
  • sali minerali
  • antiacaro
  • una voliera delle giuste dimensioni
37

Per prima cosa devi creare una bella voliera perché questi uccelli abbiano la possibilità di fare maggior esercizio fisico e prendere meno infezioni. Lo spazio orizzontale della voliera non deve essere inferiore ai 60 centimetri (questo perché questi uccellini tendono a ingrassare velocemente e hanno bisogno di spazio per bruciare i grassi in eccesso e mantenersi in forma). Adesso, crea all'interno della voliera un habitat il più possibile vicino all'habitat naturale. Per fare questo, disponi negli angoli della gabbia rami di salice o albero da frutta in alto (in modo che esercitino le zampine e li usino come posatoi per dormire), foglie e altri appoggi.

47

Naturalmente devi fornire la giusta alimentazione proteica, quindi somministra una miscela per cardellini, oppure mangime composto per metà da scagliola e per metà da una buona miscela ricca in cardo e girasole piccolo nero. Integra l'alimentazione con un pastone secco e umido (ottimo è quello al miele) o con un pastone integrato allo xiodo con molta verdura fresca e ortaggi (cicoria, radicchio, tarassaco, centocchio, crespigno, cardo, cetrioli, cavoli, zucchine, cetrioli, insalata di vari tipi); per quanto riguarda la frutta invece usa mela, pera, kiwi e tutta la frutta di stagione (tutto ciò in piccole quantità e a giorni alterni), la spiga di panici una volta a settimana. Non dimenticare le vitamine (due volte a settimana).

Continua la lettura
57

Se hai dei nidiacei, devi imbeccarli ogni giorno, nel tardo pomeriggio preparando una composto a base di rosso d'uovo sodo, per integrare le imbeccate dei genitori. Questo pasto, lo puoi usare fino a quando non cominciano a volare perché, oltre a consentire un maggior sviluppo del piccolo, ti permette di ottenere lucherini molto confidenti. L'ambiente non deve essere troppo umido, evita di provocare stress (non accendere e spegnere le luci e non svegliarli se dormono). Per quanto riguarda la pulizia, cerca di tenere sempre tutta la gabbia ben pulita, fagli il bagnetto usando anche i sali minerali e l'osso di seppia e, non dimenticare di usare un prodotto antiacaro ogni dieci giorni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • evitare lo stress agli uccellini
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Volatili

Come allevare l'uccello "organetto" in voliera

L'organetto è un uccello, facente parte della stessa famiglia dei passeri, abbastanza diffuso in quasi tutti i continenti. Lo ritroviamo, infatti, molto facilmente in Europa, in Asia e nella parte settentrionale dell'America. È un animale di piccole...
Volatili

Come allevare i calopsite

I calopsite sono graziosi pappagallini appartenenti alla famiglia dei cacatua. Socievoli e colorati, allietano le giornate con il loro canto. Di piccole dimensioni (raramente superano i 30 cm) e con un piumaggio tra le tonalità del grigio, giallo e bianco,...
Volatili

Come allevare i cardellini

I cardellini sono dei piccoli volatili che fanno parte della classe dei fringillidi. Essi devono il loro nome ad un pianta, vale a dire il cardo. I semi di questa pianta sono il nutrimento principale dell'animale dal piumaggio morbido e variopinto. La...
Volatili

Come allevare l'uccello granatino violaceo

Il Granatino Violaceo chiamato anche Granatino Purpureo, è uno degli Estrildidi di maggiore bellezza ed eleganza. L'uccello maschio in particolare non passa inosservato dentro una voliera. Generalmente questo uccello proviene dalla Tanzania e dal nord...
Volatili

Come allevare i fringuelli

Il fringuello crea il suo nido in Europa, nelle Isole Atlantiche e in Asia Occidentale. Questo uccello sverna nel bacino del Mar Mediterraneo ed ha un peso compreso fra i "19 gr" e i "23 gr". Il suo corpo risulta costituito da forme piccole e slanciate....
Volatili

Come costruire una voliera per cocorite

Se vuoi ricreare da solo uno splendido habitat dove alloggiare le cocorite, ti consiglio di costruire una voliera. In commercio puoi facilmente reperire un gran numero di queste strutture, alquanto perfette e definite in ogni particolare: se però preferisci...
Volatili

Come allevare i pavoni

I pavoni sono tra gli animali da cortile più inusuali! Eppure i pavoni incarnano la bellezza e la regalità. Non a caso li definiscono "i re fra gli uccelli". La storia del pavone si intreccia con quella dell'Impero Macedone. Fu infatti Alessandro Magno...
Volatili

Come allevare i piccioni

I piccioni o colombi fanno parte della grande famiglia dei colombidi ai quali appartengono non solo i colombi ma anche le tortore. Allevare i piccioni può rappresentare per qualcuno una semplice passione, ma può anche costituire fonte di guadagno. La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.