Come allevare i pesci pagliaccio in acquario

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quella per l'acquario e per i pesci è una passione che coinvolge numerosissime persone. Tuttavia, non è sufficiente la passione e la dedizione, poiché è necessario avere anche un minimo di conoscenza di questi animali e del loro ambiente. L'acquario, infatti, è un posto dove spesso si trovano a convivere pesci e piante provenienti da ogni parte del mondo; pertanto è necessario avere le dovute accortezze affinché questi animali possono avere lunga vita. Nella seguente guida parleremo del pesce pagliaccio, considerato esteticamente molto bello in quanto la sua pelle è fatta di colori sgargianti (giallo, arancione, rosso) e ha delle striature che la fanno assomigliare quasi a quella di una zebra. Nei passi successivi vedremo in particolare come allevare il pesce pagliaccio in acquario.

26

Occorrente

  • Acquario di almeno 100 litri
  • acqua marina
  • cibo congelato
  • cibo secco in scaglie
36

Scelta dell'acquario

I pesci pagliaccio vivono mediamente dai 3 ai 6 anni. Sfoggiano una livrea dai colori vivaci ed una riga bianca che attraversa il corpo. Le tonalità variano in base alla specie di appartenenza. Questo simpatico pesciolino è un grande nuotatore. Scegliete quindi un acquario spazioso, non inferiore ai 100 litri. Non è consigliabile introdurre i pesci in una vasca allestita da poco. In questi ambienti, infatti, l'equilibrio chimico non è ancora ottimale e favorisce la formazione di parassiti. La temperatura ideale è 24 - 27 gradi. L'acqua va ossigenata sia di giorno che di notte, mediante un'apposita pompa.

46

Inserimento nell'acquario

Controllate ogni mese la qualità dell'acqua e se necessario provvedete ad un parziale ricambio. I pesci pagliaccio vivono in perfetta armonia con le altre specie marine. Mostrano un temperamento calmo, tranquillo e tollerante. Tuttavia, prima di inserire all'interno del vostro acquario una coppia o più esemplari, accertatevi di avere lo spazio necessario. Nei confronti dei suoi simili, potrebbe diventare territoriale ed aggressivo. Evitate i pesci dalle dimensioni superiori ed i predatori come le cernie o il pesce leone.

Continua la lettura
56

Alimentazione

L'alimentazione del pesce pagliaccio non rappresenta un grosso problema. Ha un forte spirito di adattamento ed è molto flessibile. Può nutrirsi sia di cibo congelato come gamberetti, polpa di pesce, molluschi in genere, che di cibo secco a scaglie. Somministratene una generosa razione due volte al giorno, al mattino presto e ad inizio pomeriggio. Cercate di mantenere sempre uno stesso orario. Evitate di lasciare residui di cibo sul fondo dell'acquario. Marcendo, infatti, possono dare origine a batteri e malattie dannose per la salute dei pesci pagliaccio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si tratta di una specie marina tropicale quindi l'acqua non dovrà mai scendere al di sotto dei 24 gradi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesci

Come realizzare un acquario tropicale

Questa guida è dedicata a tutti coloro che amano gli animali, in particolare quelli acquatici e, nello specifico, i pesci. Avere un acquario in casa ti procurerà una grande soddisfazione ma anche un grandissimo lavoro infatti sono parecchi i passaggi...
Pesci

5 pesci di acqua salata per l'acquario marino

L'acquario marino è considerato dagli esperti come la più bella tipologia di acquario che sia possibile realizzare, ma allo stesso tempo a causa della difficoltà di gestione e di mantenimento sia dei pesci che della vegetazione, nonché per gli elevati...
Pesci

Tutto sul pesce pagliaccio

La ragione per cui questo grazioso pesciolino viene chiamato con questo originalissimo nome è il fatto che il suo aspetto è talmente colorato da somigliare ad un clown circense, ma il suo vero nome latino è "Amphiprioninae". È diventato celeberrimo...
Pesci

Come Riconoscere Un Pesce Pagliaccio

Il pesce pagliaccio è una specie tipica delle barrire coralline dell'Oceano Indiano e Pacifico. Solitamente, questo pesce vive ad una profondità che varia fra i 6 e i 12 metri, ad una temperatura non superiore al 28° C. La sua caratteristica è che...
Pesci

I principali pesci della Barriera Corallina

Il mare è una bellissima risorsa che la natura vi ha regalto e che merita di essere preservata, assieme al suo ecosistema. L'acqua non è l'elemento naturale dell'essere umano, ovviamente, tuttavia ne sarete rimasti affascinati almeno una volta nella...
Pesci

Come allevare le meduse in un acquario di casa

Le meduse vengono da sempre ritenuti degli animali planctonici tanto misteriosi quanto incantevole, grazie alle loro forme armoniose e curvilinee. Nell'ultimo decennio, il fascino delle meduse hanno introdotto la moda del loro allevamento all'interno...
Pesci

Come allevare una velifera in acquario

L'acquario è una sorta di contenitore trasparente, le cui pareti sono composte da lastre di vetro. Esso permette l'allevamento di pesci, anfibi, crostacei e molluschi e anche la coltivazione di piante palustri e acquatiche. Il più delle volte presenta...
Pesci

Come Allevare Granchi Eremiti Di Terra

La creazione di un habitat per granchi eremiti, oppure di un "crabitat," è molto importante per la salute generale dei paguri. Molti potenziali proprietari di granchi, pensano che le piccole gabbie di plastica che vedono nei negozi di animali, siano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.