Come allevare rettili

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I rettili sono un'insolita passione. La prima domanda da porsi è il tipo di investimento economico che possiamo permetterci a riguardo. Dopodiché l'esperienza insegna che è bene cominciare da un esserino più semplice nella gestione, che non sia soggetto facilmente a stress ambientali, malattie, diete particolari. Poi bisognerà pensare alla disponibilità per lo spazio da dedicare al terrario. Vediamo allora come allevare i rettili.

27

Occorrente

  • Terrario
  • Giardino
37

Creare l'ambiente ottimale

Tra i fattori fondamentali da considerare per l'allevamento dei rettili c'è la necessità di ricreare l'ambiente ottimale per ogni tipologia. Nei secoli si sono adattate a vivere in ambienti molto diversi tra loro: dai fiumi ai laghi, al mare e alla terra. Fattori quali la temperatura, l'umidità, acquario o terrario "convincente" per la loro natura, l'alimentazione sono da rispettare scrupolosamente per la crescita del nostro animale.

Ci sono rettili entrati comunemente nella disponibilità domestica quali le tartarughe. In generale, però, possiamo dire che le tartarughe terrestri prediligano le zone calde, con clima mediterraneo dove la vegetazione è rappresentata da boscaglia arbusti o prati. Le loro pretese sono davvero scarse. Se si ha un giardino potrebbe già essere sufficiente questo spazio.

47

Pensare alla salute dell'animale

Una volta portato a casa è bene metterlo in quarantena nel terrario predisposto per lui, facendo analizzare le feci da un veterinario comune. Qualora si dovessero presentare delle anomalie (comunemente parassiti interni) è opportuno rivolgersi ad un veterinario specializzato in esotici per iniziare la terapia indicata. Solo quando l'animale sarà guarito potrà essere messo in socialità con gli altri.

Continua la lettura
57

Allevare un sauro

Tuttavia ai più avventurosi ma prudenti, che non vogliano spingersi in specie un tantino pericolose, si consiglia di cimentarsi nell'allevamento di un sauro: la Pogona tra questi è sicuramente il più adatto, apprezzata proprio per la sua indole solitamente pacifica. Aree comunemente impervie, molto calde di giorno con forti escursioni notturne. È chiamata comunemente anche "drago barbuto" e raggiunge dimensioni comprese tra i 40 e i 60 cm.

Per capire di cosa ha bisogno è importante considerare il suo biotipo di provenienza. All'atto dell'acquisto è importante verificare il luogo di conservazione dell'animale e passare poi ad una diagnosi "esteriore" del nostro piccolo sauro. Anche questo particolare animale non richiederà tante cure, a differenza dei serpenti, che potrebbero richiederci più tempo e spazio.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cerchiamo di avere delle informazioni dettagliate prima di occuparci di un rettile
  • Rivolgiamoci sempre a dei negozi di animali specializzati, mai a vendite "clandestine"
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come allevare una tartaruga

Anfibi e rettili stanno sostituendo nelle case di molti italiani cani e gatti. La motivazione è piuttosto semplice: questi animali sono più semplici da gestire, non richiedono passeggiatine al parco, non sporcano, non perdono pelo e per alcuni sono...
Rettili e Anfibi

Come allevare un serpente

Da qualche anno è possibile anche in Italia possedere ed allevare un serpente, ma le informazioni su come fare ad allevarlo e nutrirlo correttamente sono davvero poche. Con la presente guida vogliamo darvi delle indicazioni in merito, spiegandovi come...
Rettili e Anfibi

Come tenere un serpente in casa

Se siamo degli amanti degli animale e ci piacerebbe allevare un serpente in casa, per prima cosa dovremo essere sicuri di riuscire a prenderci sempre cura di lui, in modo da farlo crescere sempre in perfetta forma. Per riuscirci dovremo ricercare delle...
Rettili e Anfibi

10 consigli per allevare una tartaruga di acqua dolce

Facilmente reperibili nei negozi di animali o nelle fiere a prezzi accessibili, le tartarughe di acqua dolce hanno origini antichissime. Una corretta alimentazione ed il rispetto delle abitudini, le rendono molto longeve. Solitamente questi rettili sono...
Invertebrati e Insetti

Come utilizzare i tappetini riscaldanti per terrario

I terrari sono contenitori in cui allevare in casa animali esotici o insetti particolari: molti degli insetti e dei rettili che si allevano nei terrari provengono da zone del mondo in cui il clima è diverso da quello che è presente nelle nostre abitazioni;...
Rettili e Anfibi

Tutto sui serpenti

Negli ultimi anni, sempre più curiosi e appassionati di animali hanno scelto di accogliere alcuni rettili come animali domestici da coccolare e crescere con diligenza. Questo per avere il piacere di addomesticare un animale più unico che raro. Attualmente,...
Rettili e Anfibi

Rettili e condominio: la corretta coabitazione

Oggi sono sempre di più le persone che scelgono di adottare un rettile come animale domestico; tra questi primeggiano tartarughe, iguane, scorpioni, ragni e persino serpenti. Questi animali, però, essendo alcuni anche pericolosi per gli esseri umani,...
Cura dell'Animale

Come riprodurre tartarughe d'acqua dolce

Le tartarughe d'acqua dolce sono dei rettili disponibili in gran quantità, in qualsiasi forma e dimensioni, ed affascinano sia i bambini che gli adulti. Tuttavia, possono essere veramente difficili da allevare a causa della loro natura delicata, dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.