Come andare in spiaggia con il cane

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Frequentare posti pubblici con il vostro migliore amico a quattro zampe non è sempre consentito, anche perché può capitare che il cane dia fastidio. Per questo in molti posti pubblici, come ad esempio le spiagge, vi sono delle limitazioni molto severe a riguardo. Questo non significa che i cani non possano andare in spiaggia, occorre solo seguire delle regole. Anche gli amanti degli animali devono infatti capire che non tutti accettano la presenza dei cani allo stesso modo, dunque si potrebbe non solo andare contro la legge, ma anche dar fastidio. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come andare in spiaggia con il cane.

24

Scegliere strutture attrezzate

La prima accortezza è relativa alla scelta della spiaggia: sarebbe meglio scegliere una località turistica dove vi siano alberghi e spiagge convenzionati e riservati ai cani e ai loro padroni, qualora ciò non sia possibile è preferibile portare il proprio cane nelle spiagge libere e poco frequentate, lontano dagli stabilimenti balneari. Ad ogni modo è buona educazione tenere il proprio cane sotto controllo e al guinzaglio, per non impaurire o infastidire coloro che non amano gli animali e potrebbero lamentarsi, rovinando la nostra vacanza.

34

Rispettare il giusto orario

Un' altra importante accortezza riguarda l'orario: l'orario in cui il nostro cane viene portato in spiaggia fa la differenza. L'orario più adatto è il mattino presto o al tramonto, poiché vi sono poche persone e il cane potrà correre libero e giocare tranquillamente, inoltre le temperature sono più basse e il cane si affatica meno e familiarizza più piacevolmente con l'ambiente. Anche se alzarsi presto la mattina per portare il cane in spiaggia potrebbe sembrare una scocciatura, in realtà aiuta anche voi a rilassarvi e a godervi la tranquillità mattutina.

Continua la lettura
44

Creare l'ambiente giusto per il cane

Infine, voglio dare dei consigli pratici, utili qualora si porti il cane in spiaggia nella stagione estiva. È assolutamente necessario portare un ombrellone, sotto il quale il cane possa ristorarsi dal caldo creando una buca di sabbia più fresca per far sdraiare il cane e mettendo a disposizione una ciotola d'acqua fresca, in modo che possa idratarsi continuamente. Inoltre, il cane deve essere bagnato in testa e all'inguine per evitare insolazioni, una volta tornati in albergo o appartamento il cane dovrà essere lavato e liberato dalla sabbia, per non creare infezioni o pruriti. Condividere le vacanza con il proprio amico a quattro zampe è divertente e gratificante, basta prepararsi in maniera adeguata, scegliendo una meta turistica fornita di servizi adatti al nostro cane, così lui potrà godersi la sua vacanza e noi saremo più sereni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.