Come aprire un rifugio per cani

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se siamo degli amanti dei cani e il nostro sogno è quello di riuscire a salvare tutti questi animali che purtroppo vengono quotidianamente abbandonati, allora potremmo pensare di aprire un bellissimo rifugio per cani. In questi luoghi tutti i nostri amici a quattro zampe che sono stati maltrattati o abbandonati, vengono accolti e accuditi in modo che possano tornare ad essere sereni ed in perfetta forma fisica, fino a quando non vengono nuovamente adottati. Ovviamente per poter aprire una struttura di questo tipo, dovremo necessariamente essere in possesso di un adeguato spazio con l'adeguata strumentazione in modo da far vivere il cane in perfette condizioni igienico sanitarie. Ma vediamo più nel dettaglio come fare per aprire un rifugio per cani tutto nostro.

25

Occorrente

  • terreno, box per i cani e strutture per i vari servizi
35

Anzitutto occorre disporre di un terreno, meglio se di proprietà, all'interno del quale poter costruire dei box, una struttura da utilizzare come infermeria, una da dedicare allo stoccaggio di mangimi e attrezzature e un'altra che sarà dedicata all'ufficio. Esistono leggi regionali che definiscono le caratteristiche dei box che accoglieranno i cani, le metrature minime per ogni animale e i requisiti degli spazi. Solitamente, ogni box deve essere di almeno 8 metri quadri se ospita un solo cane, aggiungendo 5 metri quadri per ogni animale in più. Occorre però consultare la normativa regionale in questione e seguirla minuziosamente. I box dovranno avere delle cucce sollevate dal terreno, una parte all'aperto e una al chiuso ed essere dotate di ombreggianti per non subire i raggi diretti del sole nelle stagioni più calde.

45

Una volta che la struttura sarà ultimata, non potrà essere operativa senza le autorizzazioni ASL e comunali. Aprire un rifugio è particolarmente oneroso, poiché oltre al costo iniziale (di minimo 30000 euro) c'è quello legato al mantenimento come: veterinario, cibo, medicinali, personale per le pulizie e per le cure, assicurazione obbligatoria. Quindi, se non si possiedono risorse finanziarie a sufficienza è bene abbandonare l'idea.

Continua la lettura
55

Prima di rendere operativa la struttura e accogliere i cani, è consigliabile analizzare le risorse umane presenti e disponibili. La cura dei cani e le pulizie dei box richiedono parecchio tempo, senza contare che quando ci sono animali ammalati è necessario disporre di una grande elasticità in termini di turni e orari. Si può fare affidamento anche sui volontari, ma per i compiti essenziali, quelli che devono essere necessariamente svolti ogni giorno, è meglio contare su presenze fisse che possano garantire sicurezza e stabilità. I cani dovranno essere nutriti almeno una volta al giorno, l'acqua fresca dovrà essere sempre disponibile, le feci dovranno essere rimosse regolarmente dai box e gli animali dovranno avere la possibilità di uscire dal box almeno una volta al giorno. Anche la scelta di un ambulatorio veterinario con cui sottoscrivere una convenzione e che garantisca una reperibilità 24 ore su 24 è importante: occorre sempre tenere a mente che la salute e il benessere del cane devono essere le priorità assolute.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Rettili e Anfibi

Come intervenire in caso di morso di vipera

Non c'è nulla di più sgradevole del rimanere vittima di un morso di vipera mentre ci si accinge a raggiungere un bel rifugio di montagna o mentre si è accampati in un prato consumando la meritata colazione al sacco dopo una sgobbata su aspri sentieri....
Cura dell'Animale

Come allevare un'oca

Tra i tanti animali da cortile che potreste scegliere, l'oca è sicuramente uno dei più facili da allevare. Allevare un'oca infatti non richiede particolari conoscenze o attrezzature specifiche. A differenza di animali da cortile come polli o galline,...
Altri Mammiferi

La bathhouse: una dimora per i pipistrelli

I pipistrelli sono creature notturne davvero molto affascinanti. Diverse ricerche scientifiche hanno messo in luce di recente che i pipistrelli svolgono un ruolo molto importante in materia di ambiente come, ad esempio, quello di riuscire a tenere sotto...
Gatti

Come adottare una colonia di gatti

Le colonie feline, ovvero gatti randagi in libertà, sono molto diffuse in Italia. Si osservano in ogni piccola o grande città, nei quartieri e nelle strade di campagna. Questi agglomerati felini godono di una speciale tutela, sancita dalla legge 281...
Gatti

10 consigli per un gatto stressato

Devi sapere prima di tutto che puoi riconoscere se il tuo gatto è stressato da vari sintomi, come quando ad esempio perde l'appetito oppure fa i bisogni al di fuori della propria lettiera. Inoltre, un gatto può essere stressato quando tende ad essere...
Animali da Compagnia

Come accudire una cavia

La cavia domestica o Cavia porcellus, appartiene alla categoria dei roditori originaria del Sud America. Questi roditori, sono animali che vivono in media cinque sei anni, presentano un corpo tondeggiante, zampine corte e non hanno la coda. Solitamente,...
Rettili e Anfibi

5 modi per proteggere le tartarughe dal caldo

Le tartarughe, essendo rettili, sono creature eteroterme, il che significa che la loro temperatura corporea è la stessa dell'ambiente in cui vivono. Esse non sono, a differenza dei mammiferi, dotate di strutture che permettono di regolare il calore del...
Altri Mammiferi

Guida alle caratteristiche del castoro

Il castoro è un grande roditore semi-acquatico famoso per la costruzione delle dighe, dei rifugi e dei canali. Questi animali vengono classificati al secondo posto come i più grandi roditori del mondo, dopo il capibara. Il castoro adopera i suoi potenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.