Come capire il gatto

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il gatto è uno degli animali domestici più diffuso in Italia, assieme al cane. Percepire le sue esigenze e le sue abitudini non è facile e richiede esperienza. Solo con il tempo si riconoscono le sue caratteristiche e i suoi comportamenti. Il carattere viene influenzato dai primi mesi di vita e dal luogo in cui vive. Un gatto che vive all'aperto, dopo la nascita, ha un carattere meno docile rispetto ad un gatto di casa. Inoltre i movimenti del corpo ci comunicano determinate cose. In questa guida spiegheremo come riuscire a capire il gatto. Analizzeremo tutti i segnali e i comportamenti e daremo utili consigli su come interagire con il gatto al meglio.

28

Occorrente

  • Pazienza, tanta pazienza.
38

Studiare le abitudini.

Percepisci le esigenze giornaliere del tuo gatto e le tue è fondamentale. Studiare le sue abitudini ci aiuta a capirlo. Osservare e stabilire gli orari dei i pasti da consumare, conciliandoli assieme. Infatti anche il semplice consumo di cibo eseguito congiuntamente, innesca nel gatto, una sensazione di uguaglianza col padrone. In questo modo riusciamo a farlo sentire parte di un gruppo.

48

Segnali.

Ogni volta che il tuo gatto miagola facciamo attenzione al tono, cerchiamo di capire, tramite tentativi, le sue necessità. Ad esempio se il gatto miagola e ci guarda vuole interagire con noi. Non rifiutiamo. Prendiamo il suo topino per giocare. Se lo rifiuta significa che cerca altro. Nella maggior parte delle volte acqua o cibo. Se, al contrario, il suo miagolio continua forse ricerca semplicemente delle coccole o attenzioni. In questi casi osservare la coda e le orecchie ci aiuta a capire ciò che desidera.

Continua la lettura
58

Azioni

Un altro punto su cui dobbiamo fare attenzione sono i dispetti. Infatti le piccole azioni che l'animale fa come noi umani sono la conseguenza di nostre privazioni. Se lo trascuriamo può tranquillamente, farsi le unghie sulla sedia dove gli abbiamo sempre proibito di salire, per dispetto. Anche questi piccoli atteggiamenti, per quanto ci possano fare innervosire, sono un modo come un altro per comunicare qualcosa. Detto ciò, anche in questi casi, oltre ad evitare di sgridare il nostro gatto, dobbiamo analizzare il suo comportamento. Poi, se il motivo è semplicemente la disubbidienza, dobbiamo semplicemente rivedere le norme educative.

68

Consigli e accorgimenti.

In ogni caso la comprensione tra padrone ed animale è molto intima e personale. Il gatto, forse, è uno degli animali più indipendenti tra quelli generici di compagnia. Le sue abitudini son quasi sempre regolari, semplici, e costanti. Ovviamente anche il gatto deve abituarsi ai nostri ritmi. Se vuole giocare e per noi non è il momento giusto deve capire di non disturbare. Non appena abbiamo del tempo libero dedichiamoglielo affinché non si senta trascurato.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitiamo modi bruschi e toni alti. Molto spesso più ci poniamo in modo sbagliato meno otteniamo risultati.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 modi in cui i gatti dimostrano il loro amore per noi

Spesso si dice che i gatti siano animali troppo indipendenti e solitari per affezionarsi veramente ai padroni. Nulla di più sbagliato. Queste tenere bestiole, dall'intelligenza molto sviluppata, regalano a chi li accudisce dei momenti di grande affetto...
Animali da Compagnia

Come alleviare l'ansia negli animali da compagnia

Anche gli animali da compagnia, come gli umani, possono accusare veri attacchi di panico ed ansia. La solitudine, una separazione, un cambiamento improvviso, i rumori molesti, turbano la quiete e l'equilibrio interiore dei nostri amici pelosi. Il disagio...
Cani

10 segnali che il tuo cane ti vuole bene

Un cane, nella maggior parte dei casi, è in grado di "parlare" attraverso specifici comportamenti e atteggiamenti. Il suo linguaggio può quindi essere compreso ed interpretato, così come i suoi sentimenti e il suo stato d'animo. Il rapporto tra cane...
Gatti

La comunicazione del gatto: come interpretarla?

Osservare un gatto è una bellissima esperienza in quanto in alcuni casi si riescono a percepire le loro sensazioni nei nostri confronti e del mondo che li circonda. Il più delle volte capita però di non capire cosa vogliano comunicarci e questo risulta...
Gatti

Come comunicare con il mio gatto

Il gatto, insieme al cane, è uno dei migliori animali da compagnia sempre pronti a dimostrarci tutto il loro affetto. Se stiamo decidendo di adottare una animale, per prima cosa dovremo valutare se saremo sempre in grado di offrirgli tutte le cure e...
Gatti

Come prendersi cura di un blu di Russia

Nel mondo dei felini domestici, uno dei gatti più apprezzati e rinomati è il Blu di Russia. La sua caratteristica principale, dai cui deriva il suo nome, è il colore del manto che consiste in un grigio freddo che richiama le tonalità del blu. Un'altra...
Cani

5 consigli per gestire la vecchiaia del cane

La speranza di vita media di un cane è di 8 anni. Questa aspettativa è pero fortemente influenzata da fattori quali la razza, la taglia e lo stile di vita condotto dall'animale nel corso della sua esistenza. Oggi, grazie ai progressi della Scienza e...
Cani

Come comportarsi con un cane pauroso

Può capitare che un cane abbia anomale manifestazioni di timore nei confronti dei suoi simili o di persone che non conosce e che questo metta in difficoltà il padrone e lo induca ad assumere comportamenti sbagliati e controproducenti. Il fatto che l'animale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.