Come capire quando fare accoppiare la cagna

di Giancarlo Algieri difficoltà: facile

Come capire quando fare accoppiare la cagna Quando il proprietario o la proprietaria di una cagna, decidono che è arrivato il momento giusto per farla accoppiare, risulta essere indispensabile sincerarsi che il momento sia effettivamente quello giusto. Affinché l'incontro con il maschio risulti essere fruttuoso e porti ad una gravidanza sana, un aspetto assolutamente da non tralasciare risulta essere quello della conoscenza approfondita delle fasi del ciclo estrale della femmina. Attraverso questa guida scoprirete come capire quando fare accoppiare la vostra cagna.

1 La fase o ciclo di riproduzione della femmina è composto da quattro periodi precisi: il proestro, l'estro, il metaestro e l'anaestro. L'inizio di quello che nel linguaggio comune viene definito "calore" porta il nome di proestro. Esso dura all'incirca dieci giorni ed è caratterizzato da fuoriuscite vaginali ematiche (sangue) e da un rigonfiamento della vagina. In tale periodo, normalmente verso la fine, la cagna tende a rifiutare il maschio e può riservare anche aggressività nei suoi riguardi qualora egli tentasse di accoppiarsi.

2 Il secondo periodo del ciclo porta il nome di estro. Ha una durata di circa sette giorni ed è il periodo fecondo. In tali giorni avviene nella femmina l'ovulazione vera e propria. In questa fase le perdite della cagna subiscono una trasformazione e da ematiche diventano solo leggermente rosate. La femmina ribalta il precedente atteggiamento rispetto al maschio, dando segni palesi di accettazione rispetto all'atto sessuale. Le caratteristiche evidenti di questo atteggiamento favorevole sono lo spostamento della coda lateralmente, in concomitanza con l'offerta del suo posteriore a favore del maschio, il quale riesce ad annusarla, leccarla ed avvicinarla. Questa sarà l'unica delle quattro fasi, in cui la cagna accetterà di accoppiarsi.

Continua la lettura

3 La terza fase, successiva all'estro viene denominata metaestro.  Le perdite ritornano ad essere ematiche e proseguono ancora per qualche giorno, mentre l'edema vulvare regredisce rapidamente.  Approfondimento Come aiutare due cani ad accoppiarsi (clicca qui) Non accetta più il maschio e torna a dimostrarsi infastidita o addirittura aggressiva se il maschio tenta di accoppiarsi.  La durata del metaestro è di circa tre mesi scarsi.. 

4 La quarta fase viene definita anaestro ed è contraddistinta da una totale inattività dell'apparato sessuale. L'anaestro prosegue fino alla ricomparsa di nuove perdite ematiche che segnano l'inizio del nuovo ciclo riproduttivo. Il "calore" si presenta due volte l'anno, ogni sei mesi circa, tuttavia può accadere che la cagna possa saltare un ciclo oppure che i cicli possano presentarsi più ravvicinati rispetto alla norma senza che ci sia nulla di anomalo. Una visita veterinaria può comunque fugare ogni dubbio o evidenziare eventuali malattie.

Non dimenticare mai: Se volete far accoppiare la cagna ma non riuscite a determinare con esattezza il periodo giusto, potete far effettuare dal veterinario, nel periodo del calore, dei test ormonali mirati ad individuare con esattezza il periodo fecondo.

Come preparare un cane alla gravidanza Come riconoscere la falsa gravidanza nella cagna Come capire che la cagna si avvicina al parto Come affrontare la gestazione e il parto di una cagna

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili