Come capire se cani o gatti hanno problemi ai denti

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando decidiamo di "adottare" un animale, è di fondamentale importanza impegnarsi al fine di curarli al meglio. Possedere denti e gengive sane, anche per i nostri amici a quattro zampe, riveste un ruolo molto importante per le loro salute generale ecco perché nasce l'esigenza di capire se i cani ed i gatti hanno problemi ai denti. Al fine di evitare problemi alla dentatura, curare l'igiene almeno una volta a settimana diventa essenziale. I denti e gengive forti e sane, permettono una buona masticazione e conseguente migliore digestione del cibo evitando malattie gastrointestinali o del cavo orale, che degenerando possono anche portare a inappetenza e, nei casi più trascurati, alla perdita dei denti. Nei passi che seguono, forniremo alcune valide indicazioni su come capire se ci sono dei problemi.

26

Occorrente

  • ossa di pelle bovina o vegetale ma di consistenza dura
36

Controllo

Il primo passo da fare è sicuramente quello di verificare se esistono o meno anomalie alla dentatura dell'animale. È importante precisare che, nei cani adulti la dentatura è composta da 42 denti, 26 tra molari e premolari, 12 incisivi e 4 canini. Nei gatti stesso numero per canini e incisivi mentre i molari e i premolari sono 14 per un totale di 30 denti. Quindi, controllate che siano tutti presenti! Aprendo la bocca devi controllare oltre al numero di denti anche che si presentino esteriormente di colore bianco e che siano intatti. Le gengive devono essere rosee e senza tartaro o scollamenti. Altri sintomi che indicano la presenza di problemi di gengiviti e paradentiti possono essere: la salivazione eccessiva, la presenza di sangue sulle gengive e l'inappetenza. Se l'alito puzza, significa che qualcosa in bocca non è a posto. È il classico odore zolfato provocato dai batteri della placca, che se ignorato, porterà anche gravi conseguenze.

46

Prevenzione

Malgrado esistano delle cure apposite per risolvere i problemi alla dentatura del nostro amico a quattro zampe, un'azione preventiva è sicuramente altamente consigliata. Quindi, come abbiamo già accennato, provvedere all'igiene sin da primi mesi di vita risulta essenziale al fine di ovviare il fastidio. A tal proposito, in commercio esistono dei "dentifrici" commestibili adatti a loro facilmente reperibili in negozi specializzati o nei supermercati. Inoltre, il consiglio è quello di prestare particolare attenzione ad una sana alimentazione, se possibile con crocchette da masticare che aiuteranno nella pulizia naturale e quotidiana. Inoltre per i cani, esistono delle ossa da masticare in pelle bovina o a base di vegetali che consentono di pulire i denti dal residuo di cibo. Infine, per una prevenzione ancora più accurata, fate visitare il vostro amico dal veterinario di fiducia. Ogni sei mesi se di età avanzata.

Continua la lettura
56

Consigli

Per concludere, vogliamo fornire alcuni validi consigli: evitate di usare lo spazzolino che siamo soliti utilizzare per noi, perché le setole potrebbero arrecare danno alle gengive o addirittura danneggiare lo smalto dei denti che in cani e gatti è di consistenza diversa, ha uno strato più sottile. È importante che sia il veterinario a intervenire se ci sono dei problemi, vietato il "fai da te".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • conta i denti e annusa il fiato

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

Come calcolare l'età del cavallo

"A caval donato non si guarda in bocca" è il famoso proverbio secondo il quale non è elegante rilevare dei difetti in un dono ricevuto. Lo stesso proverbio ci indica il modo che viene utilizzato per l'argomento che tratteremo in questa guida, ovvero...
Gatti

Come nutrire i nostri amici a quattro zampe

Estate: tempi duri per i nostri amici a quattro zampe! Se vedete i vostri cuccioli più stanchi e pigri del solito, non allarmatevi: le alte temperature sfiancano cani e gatti, che passeranno molte più ore del solito a dormire o starsene sdraiati in...
Gatti

Rimedi naturale per pulire i denti del gatto

Se in casa abbiamo un gatto, tra le varie cure è fondamentale occuparci dei suoi denti; infatti, come gli esseri umani sono soggetti ad incorrere anche in carie e gengiviti. Il problema principale che impedisce di pulire i loro denti, dipende dal tipo...
Gatti

Come mantenere sani i denti del gatto

I nostri amici gatti con il passar del tempo vanno incontro a problemi alle gengive. I gatti vanno incontro a problemi di tartaro e di placca molto più di noi, anche perché non fanno pulizia dentale. C'è da dire, però, che il loro ph all'interno della...
Animali da Compagnia

Come mantenere sani i denti del criceto

Se avete intenzione di allevare un criceto, è importante sapere che necessita di periodiche cure in quanto si tratta di un roditore molto delicato. Tra i principali interventi, troviamo quelli sui denti che vanno mantenuti sani, essendo la parte del...
Cani

Come pulire i denti del cane

Come per l'uomo anche i cani hanno bisogno di pulizia. Ogni tanto è bene fargli anche il bagnetto. Un'altra cosa che è veramente importante per la sua pulizia e la salute dei cani, è curare i denti. I loro denti hanno bisogno di essere puliti, come...
Altri Mammiferi

Come calcolare l'età di un cane

Calcolare l'età dei nostri amici a quattro zampe non è un aspetto immediato, come per gli umani. I cani, infatti, a dispetto della taglia e dell'età anagrafica, maturano prima rispetto a noi umani e sviluppano già dai primissimi anni di vita la capacità...
Altri Mammiferi

Le caratteristiche principali dei mammiferi

I mammiferi sono la classe tassonomica a cui appartiene l'uomo, caratterizzata principalmente dalla capacità di allattare la prole. Le dimensioni dei mammiferi variano notevolmente; si passa da piccoli animali di pochi centimetri ai trenta metri delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.