Come capire se il vostro cane è idrofobo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Tutti al giorno d'oggi abbiamo in casa un animale e che sia un canarino, un pesce o come in questo caso un cane è giusto e doveroso curarlo e stare attenti ai suoi comportamenti, come fosse uno di famiglia. Tra le malattie che possono colpire il nostro animale c'è anche la rabbia ed è trasmissibile all'uomo e anche ad un altro animale, tramite la saliva presente in un morso. Essendo l'idrofobia (repulsione verso l'acqua) uno dei sintomi della rabbia e non solo, andiamo allora a capire se il cane è idrofobo tramite alcuni accorgimenti.

26

Occorrente

  • Attenzioni visive verso il cane
36

Controllate accuratamente e regolarmente il vostro cane ispezionando bene il pelo, per vedere se sono presenti probabili morsi sul suo corpo, magari causati da un altro animale rabbioso che può avere incontrato. Oltre ai morsi è buona norma controllare anche possibili graffi e/o croste sull'animale, quindi non tralasciate anche le zone più impensate come l'incavo tra la zampa e il torace. Fate ciò sopratutto se tenete il cane libero di girare nel quartiere in cui vivete oppure nel caso abbia litigato al parco o per strada con un altro cane, quest'ultimo sprovvisto di museruola e anche nel caso in cui avesse avuto bava alla bocca. Nel caso trovaste dei segni segnalatelo subito al medico.

46

Prestate particolare attenzione agli atteggiamenti del cane, a volte anche i più piccoli segnali col tempo possono svelare la patologia; se notate che è irrequieto o agitato e quindi non è nel suo carattere abitudinario, presenta sintomi febbrili ed è svogliato o ha sintomi di malessere generale contattate il veterinario. Anche se sono fasi precoci e non del tutto correlate, potrebbero indicare che il vostro cane si sta ammalando ed è buona norma fare degli esami specifici dal vostro veterinario di fiducia. Non sottovalutate mai i segnali che il vostro amico a quattro zampe vi lancia!

Continua la lettura
56

Idrofobia significa avere paura dell'acqua e come accade per l'uomo anche il vostro cane potrebbe avere questa sintomatologia. Se notate quindi che ha disgusto verso l'acqua, che possa essere quella della ciotola o del fiume e/o non accenna ad andare a bere e se questo sintomo che può presentarsi da solo oppure essere accompagnato da eccessiva salivazione, una particolare aggressività oppure da dolori muscolari, potrebbe essere un allarme della presenza d'idrofobia nel vostro cane. Non allarmatevi ai primi sintomi, anzi, ricordiamo che questi non sono dati certi in quanto solo il vostro veterinario di fiducia con una visita accurata e degli esami specifici può diagnosticare o meno l'idrofobia nell'animale.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cure amorevoli e costanti per l'animale
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

L'otite del gatto: sintomi e cure

I nostri amici a quattro zampe ci assomigliano molto per molti aspetti, anche dal punto di vista salutare. Malattie per noi molto comuni e magari blande, possono colpire anche gli animali domestici, ma con conseguenze più gravi delle nostre, un esempio...
Volatili

Come capire se il pappagallino sta male

Scegliendo di portare in casa un pappagallo, ci si fa carico anche della grossa responsabilità di mantenerlo e prendersene cura nel migliore dei modi. E per quanto questo sia vero per tutti gli animali da compagnia, per i pappagalli diventa ancora più...
Cani

Come capire se il cane sta male

"Gli manca solo la parola" è una frase che diciamo molto spesso quando ci riferiamo al nostro migliore amico a quattro zampe, il nostro cane. Solitamente si dice in momenti di allegria, ma anche quando sta male, il nostro amico a quattro zampe riesce...
Cani

Come curare un blocco intestinale nei cani

Ecco una guida, molto pratica ed utile, per tutti coloro, tra i nostri lettori e lettrici, che gli animali, ed in particolare i cani. Grazie a questo articolo, cercheremo di aiutarli a tenere sempre sotto controllo la salute del proprio cane, in maniera...
Cani

Come riabilitare il cane dopo un'intossicazione alimentare

Per gli amanti degli animali e per chi possiede un cane deve sapere che possono succedere degli imprevisti ai nostri animali domestici, come un'intossicazione alimentare. Il nostro cane soffre molto per la sua salute e il suo benessere quando è in atto...
Cura dell'Animale

5 motivi per portare il coniglio dal veterinario

Forse non tutti lo sanno, ma il coniglio è l'animale domestico più diffuso, dopo il cane e il gatto. E non c'è motivo di farsene meraviglia perché il coniglio è un animale affettuoso ed intelligente, con una grande capacità di integrazione nelle...
Gatti

Come sapere se il gatto ha calcoli alla vescica

Il gatto è un animale molto bello esteticamente e affascinante, che può rivelarsi non solo un abile cacciatore di topi, ma anche un valido amico e compagno con cui trascorrere dei momenti magici e speciali della nostra giornata. Nonostante sia un animale...
Gatti

Gatto depresso: come riconoscere i sintomi e cosa fare

All'interno di questa guida, discuteremo un argomento molto particolare: i sintomi e i segnali che ci indicano e ci aiutano a capire se il nostro gatto è depresso. Anche gli animali possono passare dei periodi bui e questo viene spesso notato se, con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.