Come capire se la tua cagnolina è incinta

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli animali da compagnia occupano un posto particolarmente importante nella nostra vita. Diventano veri e propri membri della famiglia e per molti di noi sono quasi come figli. I cani sono probabilmente gli amici di prima scelta. La loro capacità di empatia e amore incondizionato, migliora le nostre giornate. Per chi è padrone di una cagnolina potrebbe addirittura verificarsi il lieto evento di una gravidanza. Nel caso in cui la cagnolina fosse incinta, esistono alcuni segni per capirlo. Nella guida che segue vi sarà appunto spiegato come capire se lo sia.

26

Occorrente

  • Diagnosi del veterinario.
36

Imparare a capire quali sono i sintomi della gravidanza è molto importante. Spesso tendiamo a trasferire sulla cagnolina incinta un'idea di gravidanza molto "umana". In realtà tempi e sintomi della gestazione nei cani sono molto diversi da quelli umani. La durata è di circa sessanta giorni. Talvolta si va oltre questa durata e in tal caso si definisce ''sovra parto''. Una cagnolina incinta di piccola taglia generalmente partorisce pochi cuccioli, da uno a tre. Quelle di grossa taglia possono mettere al mondo anche dieci o dodici cuccioli con una singola gravidanza. In quest'ultimo caso potrebbe essere difficile allattare tutti al meglio.

46

Se la cagnolina vomita potrebbe essere un campanello d'allarme. Spesso "umanizziamo" la cagnolina incinta, ma è un'abitudine pericolosa. Questo perché i cani non hanno le "nausee" gravidiche come le donne. Se la cagnolina vomita durante la gravidanza potrebbe avere un'infezione o patologie gastriche. Il gonfiore addominale non compare subito. Nella cagnolina incinta diventa maggiormente visibile quasi al termine della gestazione. Agli inizi non si notano grandi cambiamenti nella cagnolina. Una tranquillità maggiore durante questo periodo potrebbe essere un segno che la cagnolina è incinta. Diventa più nervosa solo poco prima del parto e le mammelle iniziano a produrre latte nelle ultime settimane.

Continua la lettura
56

La temperatura della cagnolina incinta scende di un grado a circa ventiquattro ore dal parto. Se dunque tenete traccia della temperatura della vostra cagnolina, potrete stabilire quando avverrà il parto. Ovviamente per avere una diagnosi è necessaria l'ecografia addominale dal venticinquesimo giorno in poi. Non esistono ulteriori metodi sicuri per capire se la cagnolina è incinta. Talvolta la palpazione può agevolare nella diagnosi se avviene intorno al trentesimo giorno. Grazie ad un'ecografia il vostro veterinario potrà anche verificare la vitalità dei cuccioli.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete sapere quanti cuccioli avrà la cagnolina, dovrete chiedere una radiografia a partire dal quarantacinquesimo giorno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come affrontare la gestazione e il parto di una cagna

La fase della gestazione e del parto sono attimi emozionanti e molto delicati della vita di tutti gli esseri viventi. Oggi parleremo di queste due importanti fasi della vita legate al proprio animale domestico. Se, ad esempio, la vostra cagnolina aspetta...
Cani

Come occuparsi di un cane appena nato

La nascita di alcuni cuccioli è sempre un lieto evento, ma bisogna organizzarsi perfettamente per un momento così delicato. Per prenderci cura dei cuccioli appena nati bisognerà far attenzione a tanti aspetti e seguire alcune semplici procedure. Vediamo...
Cani

Come Accudire Una Cagnolina Dopo La Sterilizzazione

Siamo ben felici di trattare un argomento, molto interessante ed anche attuale, attraverso il quale poter essere d'aiuto a tutti quei lettori e lettrici, che amano gli animali. Nello specifico vogliamo tentare di capire meglio, come e cosa fare per accudire,...
Cani

Come gestire la cagnolina quando va in calore

Che sia di razza o meticcia, una cagnolina è il migliore animale da compagnia che si possa avere. Grazie alla taglia ridotta, non comporta né impegni né oneri gravosi. A meno che non abbia subito particolari traumi, solitamente il cane femmina è docile...
Cani

Come nutrire un cane durante la gravidanza e l'allattamento

Ho scoperto da poco che la mia "migliore amica" è in attesa, sto parlando della mia piccola Betty la mia fidata cagnolina. L' arrivo di un nuovo cucciolo è sempre motivo di grande gioia, non vedo l'ora di avere un piccolo scodinzolino da coccolare....
Cani

Come curare la mastite nei cani

La mastite è un'infiammazione acuta o cronica della ghiandola mammaria che colpisce non solo gli esseri umani ma anche i cani. Si tratta di un disturbo comune nei cani in gravidanza e all'inizio dell'allattamento. La maggior parte dei veterinari raccomanda...
Gatti

Come capire se la gatta è incinta

Prendersi cura del proprio animale è fondamentale per assicurargli una vita sana e lunga, soprattutto se si ha una gatta ed è incinta. Gli animali sono dei compagni importanti per la propria vita, in quanto rappresentano la migliore compagnia che si...
Animali da Compagnia

Come capire se la porcellino d'India è incinta

I porcellini d'India sono tra i più graziosi animali da allevamento, ed il loro benessere si nota se si provvede a tenerli in coppia. Questo accoppiamento, porta ovviamente alla gravidanza, che non richiede particolare cura da parte di noi allevatori,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.