Come coccolare un gatto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Adottare degli animali domestici in casa è un atto d'amore verso di loro e allo stesso tempo anche un beneficio per stessi se stessi. Il gatto, anche se è un animale più indipendente rispetto al cane, né se necessita comunque di una buona dose di attenzioni da parte degli esseri umani punto coccolare un gatto significa farlo affezionare di più e fargli acquistare maggiore fiducia punto vediamo allora attraverso i passi della seguente guida, come coccolare un gatto.

26

Approccio

Prima di avvicinarvi a lui, fatevi annusare, permettendogli di farvi toccare con il naso. Se mostra indifferenza, è meglio non accarezzarlo; se il gatto annuserà la vostra mano, miagolando, è favorevole alle coccole. Innanzitutto bisogna ricordare che i gatti possono agitarsi facilmente se vengono accarezzati con eccessiva forza o velocità, provocando reazioni aggressive, come il morso o il graffio. Bisogna quindi procedere con lentezza, come a voler chiedere il "permesso" di accarezzarlo, dando al gatto la sensazione di avere il controllo di quello che sta accadendo.

36

Come accarezzarlo

Per accarezzare il vostro gatto, il metodo migliore è quello di iniziare dalla testa, continuando poi fino alla coda, sempre con movimenti e delicati, senza pressioni eccessive. Le carezze vanno effettuate sempre nella direzione del pelo e mai contropelo. Alcuni gatti prediligono essere letteralmente grattati, ma meglio evitare se non conoscete il gatto che avete di fronte. La maggior parte dei gatti ama essere accarezzata sotto il mento, zona però delicata dove dovete avere un tocco molto leggero.

Continua la lettura
46

Controllare la sua reazione

Se il micio sta gradendo le vostre coccole, si inarcherà, venendo incontro alla vostra mano ed aumentando la pressione di conseguenza. Parte sensibilissima del corpo del vostro adorato felino è la pancia; se il gatto è molto rilassato, lo vedrete rotolarsi sul dorso e mettersi a pancino in sù. Non è detto però che il gatto voglia essere accarezzato sul ventre, fatelo solo se avete familiarità col micio, altrimenti è sconsigliato farlo.

56

La pancia

Toccare la pancia può essere scambiato dal gatto come un invito al gioco, e quindi potrebbe afferrarvi la mano con le zampe anteriori tirandola a sé, per poi morderla e graffiarla con le zampe posteriori, tutto questo in una manciata di secondi. In tal caso non cercate di tirare la mano, ma lasciategliela e cercate di tranquillizzarlo "parlandogli" con tono calmo e pacato, finché non allenterà la presa. Tirando via la mano con violenza, rischierete di essere graffiati e morsi più gravemente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non sempre un gatto che fa le fusa è felice, quindi non fare l'errore di pensare che non ti possa graffiare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Animali da Compagnia

Gattini: le coccole che adorano

Tutti coloro che possiedono un gatto amano coccolarlo e giocarci assieme, ma data la natura schiva del felino a volte può risultare difficile che apprezzi i nostri trattamenti affettuosi e che si stufi subito delle nostre coccole. Può dunque essere...
Gatti

Come prendere in braccio gli animali

Chi ama gli animali e ne possiede uno prova sicuramente una grande gioia. Grandissime sono le soddisfazioni che un animale può dare. Può essere un buon amico, un compagno di giochi, ma allo stesso tempo un abile guardiano per la propria abitazione se...
Gatti

10 modi per rendere felice il tuo gatto

Il gatto, animale di antica tradizione domestica, spessissimo ormai è un membro della famiglia a tutti gli effetti. Di qualunque razza sia, ci regala la sua compagnia, le sue fusa, il suo affetto, la sua vicinanza intelligente ed indipendente. Se sei...
Gatti

10 modi in cui i gatti dimostrano il loro amore per noi

Spesso si dice che i gatti siano animali troppo indipendenti e solitari per affezionarsi veramente ai padroni. Nulla di più sbagliato. Queste tenere bestiole, dall'intelligenza molto sviluppata, regalano a chi li accudisce dei momenti di grande affetto...
Gatti

5 cose che fanno felici i gatti

I gatti sono animali domestici belli ed eleganti, intelligenti e forti. Il gatto è un'ottimo compagno di vita: è affettuoso, ama le coccole ma al tempo stesso è indipendente ed ha una forte personalità. È giocherellone ma è anche molto sensibile:...
Gatti

Le 5 razze di gatti più affettuose

I gatti sono degli animali nobilissimi e normalmente son famosi per la loro pronunciata indipendenza. Comunemente è il cane a essere riconosciuto come un animale domestico fedele e affettuoso, ma in realtà anche i gatti sanno essere molto affettuosi...
Gatti

10 cose da sapere prima di prendere un gatto

Adottare un amico a 4 zampe non è solo un modo per garantirci compagnia e amore incondizionato. È anche (e soprattutto) un serio impegno nei confronti di un essere vivente. Prima di prendere un cane o un gatto dovremmo sempre essere consapevoli di ciò...
Cura dell'Animale

Come prendersi cura di un gatto siamese

Se vogliamo occuparci di un gatto, dobbiamo tenere conto del fatto che un animale domestico ha bisogno di molte attenzioni e cure giornaliere. I gatti sono una buona alternativa ai cani. Si tratta di animali abbastanza indipendenti, anche se bisogna occuparsene...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.