Come coltivare l’Erba gatta in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'erba gatta è anche conosciuta con il nome scientifico di Nepeta Cataria oppure come erba menta in quanto il suo profumo ricorda vagamente quello della menta. Essa è senza dubbio un'erba abbastanza amata dai felini che si allevano in casa. La cosa migliore per i proprietari degli animali è sicuramente quella di coltivarla sul balcone di casa. Leggendo questo tutorial si hanno alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile coltivare l'erba gatta in casa.

24

Materiali

La sua coltivazione è semplice; infatti, non bisogna essere degli esperti nel settore. Per quanto riguarda il materiale occorre qualche vaso con un profilo basso. In questo modo il micio può tranquillamente mangiare senza dover fare acrobazie. Nel vaso bisogna aggiungere il terriccio e naturalmente i semi dell'erba. Si possono utilizzare tranquillamente i recipienti che si hanno in casa, ad esempio contenitori di prodotti che altrimenti si devono buttare, vecchie teglie che non si adoperano più fino ad arrivare ai sottovasi in plastica. Quando comincia la coltivazione è possibile rendersi conto di quanto è semplice realizzarla.

34

Utilizzo del terriccio

Bisogna riempire il contenitore oppure i contenitori, se si sceglie di seminare più piante, con il terriccio fresco, ma è consigliabile restare due dita al di sotto del bordo stesso. Il terriccio che si adopera comunemente per i fiori va benissimo. Successivamente si devono spargere su tutta la superficie i semi di erba gatta; più se ne mettono e più l'erba cresce fitta. A questo punto si deve ricoprire il tutto con altro terriccio fino a quando non si arriva ai bordi e poi con una mano bisogna compattare la superficie.

Continua la lettura
44

Coltivazione

Con uno spruzzino si deve bagnare il terreno in modo uniforme; il contenitore va posizionato in un punto molto luminoso e per il momento fuori dalle grinfie del gatto. Bisogna bagnare il terriccio con lo spruzzino tutti i giorni, ma è opportuno non esagerate con la quantità, l'importante è che il terreno sia umido. Nel giro di qualche giorno i primi fili d'erba cominciano a spuntare; quando hanno raggiunto la dimensione di 4/5 centimetri è il momento di "servirli" al proprio gatto. Se è la prima volta che viene sottoposta questa erba alla bestiola è preferibile mettere il vaso vicino alla ciotola del cibo ed a quella dove beve. Così facendo il gatto capisce che la può mangiare. Nel frattempo che il micio si gusta il primo vaso di questa gustosa erbetta si può cominciare con la semina di un altro vaso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 luoghi comuni sulla sterilizzazione del gatto

Niente paura, voi che siete padroni di gatti. La sterilizzazione del micio è divenuto un intervento ormai di assoluta routine. Anzi, quasi doveroso, si direbbe. E non solo per evitare il triste fenomeno del randagismo felino, ma anche per far godere...
Gatti

Come capire se la gatta è incinta

Prendersi cura del proprio animale è fondamentale per assicurargli una vita sana e lunga, soprattutto se si ha una gatta ed è incinta. Gli animali sono dei compagni importanti per la propria vita, in quanto rappresentano la migliore compagnia che si...
Cura dell'Animale

I cibi più adatti a una mamma gatta

Una mamma è sempre una mamma, anche se gatta. Quando la nostra micetta dà alla luce i piccoli, attraversa la fase delicata di tutti i mammiferi. In quella circostanza, per nutrire i suoi cuccioli necessita di un'alimentazione particolare. Sarà un valido...
Gatti

10 consigli per prepararsi al parto della nostra gatta

I gatti sono animali indipendenti, il loro istinto di predatori li spinge a provvedere ad ogni aspetto della loro vita: dalla ricerca del cibo a quella del luogo adatto per passare la notte, non c'è cosa a cui i nostri amici felini non riescano a provvedere...
Gatti

Come comportarsi quando la vostra gatta deve partorire

Tutti gli animali come gli esseri umani si accoppiano ma, è doveroso fare una premessa. Ci sono taluni animali che sono più delicati di altri e fra questi ci sono i gatti. Dovete sapere che la gatta durante il periodo della gravidanza (che va dai 58...
Gatti

Come gestire una gatta in calore

Decidere di adottare una gattina è uno dei gesti più altruisti che possiate fare. Non solo vi regalerà amore e affetto incondizionato, ma dovrete darle davvero poche cure. I gatti sono animali molto indipendenti; basta acqua sempre fresca e una ciotola...
Gatti

Erba gatta: come si coltiva in casa

La cosiddetta "erba gatta" è una pianta di cui i nostri amici felini vanno davvero ghiotti. Essa è infatti in grado di sprigionare nell'aria i feromoni, una sostanza che ha proprietà rilassanti per il gatto. È inoltre nutriente e consente all'animale...
Gatti

Come alimentare la gatta durante la gestazione

La gravidanza è un periodo delicato e meravigliosamente faticoso anche per gli animali domestici. Un aiuto valido per la futura mamma è quello di darle il giusto apporto nutrizionale di cui l'animale ha bisogno. Nello specifico, nutrie correttamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.