Come comportarsi in caso di avvelenamento del cane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il cane, come dice il detto, è il miglior amico dell'uomo, un animale meraviglioso e un fedele amico. In moltissime sono le razze di cani che variano sia per provenienza che per dimensione e che vanno per esempio dal chihuahua fino ad arrivare al grandissimo San Bernardo. Oltre ad essere un ottimo amico, il cane è anche un valido guardiano per la propria abitazione e anche un buon compagno di giochi e con cui passeggiare. Tuttavia può capitare di vedere un cane che è stato avvelenato e non sapere come comportarsi. A tal proposito, nella seguente guida vi sarà spiegato cosa fare in caso di avvelenamento del cane.

26

Occorrente

  • Acqua ossigenata
  • Sciroppo di ipecacuana
36

Quando portate il vostro animale in campagna, chiedete alla gente del luogo se nel posto dove vorreste condurre il vostro amico a quattro zampe è stato sparso del veleno. Può capitare infatti che alcuni contadini abbiano l'usanza di utilizzare del veleno per volpi che può essere ingerito dal cane. È quindi buona norma informarsi. Nel caso in cui invece notate un cane avvelenato, è possibile compiere delle operazioni per aiutarlo e magari anche riuscire a salvargli la vita. Il consiglio, quando uscite a fare una passeggiata, è sempre quello di portarvi appresso un cellulare, per utilizzarlo in casi di emergenza come potrebbe essere questo.

46

Se vi trovate quindi in tale condizione, avvicinatevi subito all'animale e fategli bere qualche goccia di acqua ossigenata oppure un po' di sciroppo di ipecacuana, che rispetto all'acqua ossigenata contiene molte meno sostanze nocive. In questo modo lo aiuterete a vomitare ciò che ha ingurgitato e limiterete un po' la quantità di veleno assunta nel suo organismo. Potete, per aiutarlo a vomitare, massaggiargli un po' la pancia esercitando qualche piccola pressione, ma sempre usando la massima cautela e delicatezza. Successivamente potete certamente portarlo in macchina voi stessi dal veterinario, magari prima chiamandolo in modo che egli possa prepararsi adeguatamente a questa situazione di emergenza.

Continua la lettura
56

Nei casi in cui l'animale risulta essere avvelenato, il fattore tempo è qualcosa di importantissimo e da cui può dipendere anche la sua stessa vita. Potete tuttavia prevenire queste situazioni, chiedendo al vostro veterinario come realizzare un vostro piccolo kit di pronto-soccorso per il vostro amico a quattro zampe; in questo modo sarete in larga maniera pronti per ogni evenienza. Sicuramente il salvare la vita a questo animale potrà darvi delle grandissime gioie e soddisfazioni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il consiglio, quando uscite a fare una passeggiata, è sempre quello di portarvi appresso un cellulare, per utilizzarlo in casi di emergenza come potrebbe essere questo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

Come affrontare l'avvelenamento del gatto

Potrebbe capitare che il nostro amico gatto, curioso com'è, si metta nei guai giocando con tutto ciò che gli capita a tiro oppure che ingerisca sostanze potenzialmente pericolose. In questi casi spetta a noi accorgerci tempestivamente dell'accaduto...
Cani

Avvelenamento cani: cosa fare

Il cane è il migliore amico dell'uomo e ormai per ognuno di noi non è solo un animale di cui prendersi cura, ma rappresenta un vero e proprio membro della famiglia e, come tale, ha bisogno di tutte le attenzioni necessarie affinché sia in salute e...
Gatti

Come salvare il vostro gatto dall'avvelenamento

Avete notato che il vostro gatto respira faticosamente? Oppure altri sintomi come il vomito o una strana debolezza? Esistono molteplici sostanze nocive capaci di mettere a rischio la vita del vostro adorato gatto: quando il felino rimane dentro l'appartamento...
Cani

Come salvare i vostri cani e gatti in seguito ad un avvelenamento

Vedremo in questo brano come salvare i vostri cani e gatti in seguito ad un avvelenamento. Può capitare purtroppo che ci si ritrova in una spiacevole situazione dove il vostro gatto oppure cane, per diversi motivi, abbia mangiato qualcosa che contenesse...
Cani

Come intervenire in caso di avvelenamento del cane

Senza dubbio, è impossibile controllare ogni istante il proprio cane, quindi è molto probabile che in un modo o nell'altro, prima o poi, ingerirà qualcosa che non dovrebbe; senza nemmeno pensare a un probabile avvelenamento da parte di persone sconosciute....
Gatti

Come aiutare il gatto a vomitare

I gatti, si sa, sono curiosi per natura. Questa loro indole li può mettere, però, in situazioni di pericolo; già, perché passeggiando in giro per il quartiere possono entrare in contatto con i più comuni insetticidi, piante velenose o altro. L'avvelenamento,...
Rettili e Anfibi

Come comportarsi in caso di un morso della vipera

Durante avventurose escursioni lungo sentieri di montagna è possibile imbattersi in una vipera, temibile rettile reso riconoscibile dalla caratteristica testa larga e triangolare che, nascosta tra la fitta vegetazione, può improvvisamente mordere gli...
Invertebrati e Insetti

Come riconoscere la malmignatta

La malmignatta è uno dei pochi ragni velenosi presenti sul territorio italiano. Il suo nome scientifico è Latrodectus tredecimguttatus, ed è un aracnide della famiglia dei Terididi. È conosciuto anche come "vedova nera mediterranea", in quanto parente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.