Come comportarsi quando il cane non vuole fare il bagnetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il momento del bagno per i nostri amici a quattro zampe non è sempre gradito, infatti mentre alcuni amano stare sotto l'acqua e farsi coccolate e massaggiare con la spugna gradendolo come un'alternativa al solito gioco, altri hanno letteralmente paura dell'acqua e anche il tocco di una sola goccia di questa, può causare l'immediata ricerca di rifugio. Specialmente per i cani che vivono in casa e stanno spesso molto a stretto contatto con i bambini però, lavarli diventa una necessità e quindi nasce l'esigenza di trovare un ottimo modo per convincere il nostro fedele amico a farsi lavare. In questa breve guida, troverete degli utili consigli su come comportarsi quando il cane non vuole fare il bagnetto.

25

Le esperienze

È doveroso ricordare che, come negli esseri umani anche nei cani la paura può derivare da cattive esperienze subite precedentemente. È molto probabile infatti che alcuni cani che hanno il terrore dell'acqua, abbiano rischiato di annegare da cuccioli, o abbiano assistito a scene di forte disaggio in presenza di acqua o ancora abbiano subito violenze da parte di padroni precedenti. Quindi nasce l'esigenza di aiutarli in modo graduale a superare la paura. A tale scopo, dobbiamo abituare il nostro cane ad avere un buon rapporto con l'acqua avvicinandogliela in modo naturale assicurandoci di non essere troppo aggressivi.

35

La sensazione di bagnato

Il primo passo da compiere quando il nostro fedele amico si rifiuta di fare il bagno, è quello di fargli accettare la sensazione di bagnato in modo molto graduale. Iniziate a prendere un po' di acqua dalla vasca o dal contenitore che avete intenzione di usare a tale scopo, e bagnategli il viso con movimenti lenti ed estremamente naturali, fatto ciò osservate la reazione del cane che sicuramente si mostrerà infastidita. Successivamente provare a bagnargli la testa sempre con molta naturalezza e poco alla volta tutte le parti del corpo.

Continua la lettura
45

L'uso del giocattolo

Inoltre, potete provare a fare accettare l'acqua al vostro cane, tramite l'utilizzo di un giocattolo o di una pallina con la quale lui è solito giocare. Immergete la palla nella vasca e mostratevi disposti a giocare con lui. Questo consentirà di distrarre il cane che sarà sicuramente attratto dalla voglia di giocare. Una volta che sarete riusciti a fare entrare il vostro amico nella vasca, iniziate a massaggiarlo facendogli le coccole che per lui saranno talmente piacevoli che dimenticherà la presenza dell'acqua ed il gioco sarà fatto!

55

Il carattere

È chiaro che il metodo che intenderete usare, varia in base al carattere del cane. Se infatti il vostro è molto giocherellone, non avrete difficoltà a distrarlo con dei giochi. In fine è importante ricordare che il primo bagno non deve essere effettuato prima dei vaccini che lo proteggono dal cimurro e che specialmente per i cani che vivono in giardino o comunque all'esterno, il periodo migliore per fare il bagno è quello estivo, in quanto le calde temperature vi agevoleranno il compito dell'asciugatura. Ultimo consiglio da prendere in considerazione è quello di mettere dei batuffoli di cotone nelle orecchie per evitare l'umidità che potrebbe comportare il sorgere di un otite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cani

Come comportarsi in caso di avvelenamento del cane

Il cane, come dice il detto, è il miglior amico dell'uomo, un animale meraviglioso e un fedele amico. In moltissime sono le razze di cani che variano sia per provenienza che per dimensione e che vanno per esempio dal chihuahua fino ad arrivare al grandissimo...
Cura dell'Animale

Come lavare a secco il cane

Quando decidiamo di prendere in casa un animale, cane, gatto od altro, dobbiamo essere convinti della scelta appena fatta e pensare che questi esserini necessiteranno di essere accuditi. Cibo e bagnetto sono solo una parte delle cure necessarie per fare...
Cani

Come lavare un cane di piccola taglia

Se non si prendono le dovute precauzioni, un semplice bagnetto può diventare un vero e proprio trauma per i nostri amici a quattro zampe, specialmente se sono alle loro prime esperienze. Una semplice disattenzione può far scivolare il cane nell'acqua...
Cura dell'Animale

5 errori da evitare nella pulizia del gatto

Quando si parla di pulizia del gatto, ci si riferisce non solo all'igiene personale del gatto ma, anche a quello del luogo in cui dorme e della lettiera. Ricordiamoci che il gatto è un animale autosufficiente, e che provvede quotidianamente alla sua...
Altri Mammiferi

Come portare un cincillà in vacanza

Quando si hanno degli animali in casa, è necessario programma i propri impegni anche in base alle loro esigenze. È importante, quindi, conciliare le proprie vacanze ed il loro benessere. Durante le vacanze estive, soprattutto, sorge sempre un piccolo...
Animali da Compagnia

Come Lavare Un Porcellino D'India

Il porcellino d'India è un animale dall'aspetto grazioso e dal carattere dolce, ideale per farvi compagnia. Spesso, però, tende a emanare cattivo odore ed a divenire un peso per tutta la famiglia. Per mantenerlo in salute, è necessario occuparsi della...
Gatti

Come lavare e asciugare un gatto

Chi possiede un gatto sa quanto sia importante la pulizia e l'igiene, soprattutto se l'animale condivide casa, divani e poltrone col proprio padrone. Perché l'animale possa avere un buon rapporto con l'acqua è importante iniziare ad abituarlo fin da...
Cura dell'Animale

Come fare il bagno al coniglio

Il coniglio è un animale estremamente pulito e, passa parte del suo tempo a pulirsi accuratamente, quindi non necessariamente dovremmo pulirlo, se non spazzolarlo ogni tanto per eliminare i peli morti, durante le mute (in primavera/estate e in autunno)....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.