Come Comportarsi Quando Il Vostro Gatto Partorisce

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa guida, come avrete facilmente compreso attraverso la lettura del titolo, andremo a occuparci di gatti. Nello specifico, affronteremo la problematica di come comportarsi quando il vostro gatto partorisce.
Questa guida è destinata a chi possiede una gatta e, rendendosi conto che il momento del parto potrebbe essere vicino, vorrebbe ottenere le informazioni chiave per riuscire ad aiutarla e facilitarla il più possibile. In generale è bene ricordarsi che per istinto le gatte sono capaci di cavarsela egregiamente da sole, ad ogni modo è bene sapere alcune cose che garantiranno che tutto vada per il verso giusto.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • cuccia
  • cuscini
  • acqua
  • cibo
37

Nel corso dell'ultima settimana di gravidanza la gatta tende ad innervosirsi e può diventare talvolta anche aggressiva, per questo la cosa migliore sarebbe non tenerla a stretto contatto con altri animali domestici e bambini e farla abituare a quella che avrete predisposto come cuccia-parto. È bene far abituare già precedentemente la gatta alla cuccetta predisposta, affinché si senta a suo agio e non necessiti di cercare da sola uno migliore. Per cuccia, potreste decidere di optare per una cesta o una semplice scatola di cartone, con l'aggiunta di qualche cuscino. La cuccia, dovrà essere sistemata in un luogo dalla temperatura calda e riparata, in modo che la gatta possa tranquillizzarsi.

47

Quando la gatta inizierà ad avere le doglie sarà pressoché impossibile non rendersene conto dato che diventerà irrequieta e probabilmente tenderà a miagolare molto. A questo punto potrete cercare di condurla nel luogo che avete predisposto al parto, ad ogni modo se autonomamente deciderà di non voler rimanere li non forzatela ad uno spostamento per nessuna ragione. Facendo un paragone con i cani, aiutare una gatta durante il parto è estremamente più complesso, perché essa cercherà di andarvi a graffiare, dal momento che potrebbe non comprendere il fine ultimo che volete raggiungere. Potrebbe intensificare la sua reazione dal dolore provato.

Continua la lettura
57

Nel periodo del travaglio, qualora la gatta si mostrasse accondiscendente, andate ad coccolarla, accarezzarla, e riponetele nelle vicinanze del cibo e dell'acqua, che potrebbe essere utile in un momento successivo al parto. Alcuni gattini nascono facendo prima fuoriuscire la testa, altri le zampe, voi rimanete a distanza e intervenite solo qualora non si rivelasse davvero strettamente necessario.

67

Nati i gattini la madre si occuperà di liberarli dal sacco amniotico, in caso contrario sarà necessario il vostro intervento per permettere così ai neonati gattini di respirare, lacerate la membrana con l'aiuto di un asciugamano e mai con oggetti appuntiti come forbici. Infine la mamma eliminerà la placenta e pulirà accuratamente ogni cucciolo, processo fondamentale per la creazione del legame quindi assolutamente da non interrompere. A quel punto infatti converrà non avvicinarsi del tutto ai gattini nelle loro prime due settimane circa per non rischiare che la madre possa portarli altrove e abbandonarli.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di questa guida, che vi offrirà un ulteriore insieme d'informazioni, in aggiunta a quelle contenute all'interno di questi quattro passi della nostra guida. Ecco il link, dal quale potrete estrapolare anche un confronto tra le varie tesi: http://www.tuttosuigatti.it/parto.html.
Spero che questa guida su come comportarsi quando la vostra gatta partorisce possa esservi utile.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • calmatela e accarezzatela
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Gatti

10 consigli per prepararsi al parto della nostra gatta

I gatti sono animali indipendenti, il loro istinto di predatori li spinge a provvedere ad ogni aspetto della loro vita: dalla ricerca del cibo a ...
Gatti

Come comportarsi quando la vostra gatta deve partorire

Tutti gli animali come gli esseri umani si accoppiano ma, è doveroso fare una premessa. Ci sono taluni animali che sono più delicati di altri ...
Gatti

Come aiutare un gatto a partorire

Il momento del parto per le gatte arriva dopo circa 64 giorni di gestazione. Man mano che il parto si avvicina noterete che la gatta ...
Gatti

Sterilizzazione del gatto: pro e contro

Quando ci si appresta a portare il micio dal veterinario per la prima visita, uno dei dubbi più frequenti è come comportarsi al sopraggiungere del ...
Gatti

Gatto abbandonato: come comportarsi

Forse non è una cosa che capita tutti i giorni, ma quando accade è un fatto che ci tocca nel profondo: l'abbandono di un ...
Gatti

10 modi per rendere il tuo gatto felice

I possessori di gatti sanno bene quanto sia importante il fatto che il proprio micio stia bene e soprattutto sia felice. Lo scopo di questa ...
Gatti

5 motivi per sterilizzare i gatti

La sterilizzazione è una pratica molto importante per la salute dei gatti e per controllarne le nascite. Nonostante i vantaggi della sterilizzazione siano sotto gli ...
Gatti

Cosa fare se una gatta abbandona i propri piccoli

A volte, può accadere che un gatta abbandoni i propri piccoli appena nati. I motivi dell'abbandono dei cuccioli da parte di mamma gatta possono ...
Gatti

Come e perchè i gatti fanno le fusa

Il gatto è un animale con un carattere speciale. Si affeziona all'uomo, ma è molto indipendente. Comunica con il miagolio e con un suono ...
Gatti

Tutto sull' Exotic Shorthair

Parliamo di gatti, molti sono gli amanti di questo animale dalla natura indipendente: Tutto sull' Exotic Shorthair. Questo incrocio si ottenne dopo vari tentativi negli ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.