Come comportarsi se il cane prende le zecche

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il cane rappresenta una valida compagnia per adulti, bambini ed anziani. In genere, socievole e giocherellone, ma anche responsabile e serio, richiede qualche attenzione in più, specie in estate. Le condizioni climatiche ed ambientali, infatti, favoriscono l'infestazione di zecche. Per tale motivo, per proteggere il cane dotarlo sempre di un collare. Applicare inoltre un prodotto specifico contro pulci e zecche prima della bella stagione. In caso di disattenzione o scarsa efficacia, ecco come comportarsi se il cane prende le zecche.

27

Occorrente

  • Collare o spray antipulci e zecche
  • Pinzette o specifici gancetti
  • Alcool e cotone
37

Identificazione

Se il cane ha preso le zecche, niente panico. Prima di eliminarle definitivamente, conosciamole meglio. Sono degli artropodi dell’ordine Acarina e si nutrono di animali a sangue caldo. Come le zanzare, anche le zecche sono vettore di numerose malattie. Vivono mediamente due mesi, passando da uovo a larva, da ninfa ad adulte. Le zecche si insinuano nelle sezioni con poco pelo, dove è più facile succhiare il sangue. Prediligono in particolare le orecchie e l'area intorno alla bocca del cane. Pertanto, controllare spesso queste sezioni.

47

Prevenzione

Una regolare ispezione e l'utilizzo di prodotti specifici proteggono il cane dall'infestazione. Se in qualche modo, Fido ha preso le zecche, toglierle entro dodici ore dall'attecchimento. A tale scopo, esistono diversi prodotti antizecche, dai collari agli spray. Evitare il fai da te e consultare tempestivamente il veterinario. I cani che vivono in campagna ed all'aperto sono, ovviamente, più a rischio. Mai rimuoverle con sostanze come acetone, alcol, ammoniaca, olio, fiammiferi o sigarette. Queste procedure potrebbero istigare le zecche a rilasciare il materiale infetto. Quindi potrebbero favorire le infezioni.

Continua la lettura
57

Procedura

Attenzione ad eventuali morsi alla pelle umana. Monitorare l'area interessata per 40 giorni senza assumere antibiotici. Camufferebbero, infatti, eventuali manifestazioni cutanee. Preoccuparsi in caso di debolezza, febbre, mal di testa, ma anche dolori articolari ed ingrossamento dei linfonodi. In questo caso, contattare immediatamente il medico di fiducia o rivolgersi all'ospedale più vicino. Per rimuovere efficacemente le zecche dal cane, utilizzare una semplice pinzetta. In commercio si trovano anche appositi gancetti a forma di piede di porco in miniatura. Quindi, ruotare in senso antiorario e fare una leggera trazione. Staccare completamente tutto il corpo della zecca. Al termine della procedura disinfettare accuratamente l'area.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rivolgersi sempre al veterinario di fiducia
  • Non utilizzare rimedi casalinghi per evitare che le zecche rilascino il loro siero infetto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura dell'Animale

5 rimedi naturali contro le zecche

Le zecche sono dei parassiti appartenenti alla famiglia degli acari, e tendono a succhiare il sangue sugli esseri animali in particolare bestiame, pollame, cani e talvolta anche sull'uomo. Quando si annidano sul corpo, ci sono dei rimedi per combatterli,...
Cura dell'Animale

Come debellare le zecche in modo naturale

La zecca americana ampiamente distribuita nei cani sverna in tutte le fasi le uova. Gli adulti sono prevalenti in primavera, e dopo aver ottenuto un pasto di sangue e l'accoppiamento, le femmine depositano fino a 4.000 uova in grandi quantità sul terreno....
Cura dell'Animale

Come fare una polvere naturale contro pulci e zecche

Quando si possiede un animale domestico (cane o gatto), risulta fondamentale accudirlo per garantirne il benessere fisico. Fra le tante minacce ai nostri amici a quattro zampe, è preferibile contrastare quelle più comuni. Nel seguente tutorial vediamo...
Cani

Come proteggere i bambini dalle zecche

Quando nel periodo estivo, i nostri bambini ci chiedono di poter giocare fuori in giardino, dobbiamo essere consapevoli che, possiamo incorrere certamente a dei rischi. Oltre al fatto che possono subire degli infortuni, possono essere sottoposti ad altre...
Cani

Come togliere le zecche ai cani

Prendersi cura dei propri animali è molto importante. Infatti i nostri piccoli amici sono spesso soggetti ad attacchi di piccoli animali e parassiti che potrebbero portare loro qualche malattia e grave problema, e tra questi, quelle più temute sono...
Gatti

Come togliere le zecche dai gatti

Per tutti gli amanti degli animali domestici, la possibilità che il proprio fido compagno possa incorrere in qualche problemino di salute è un'ipotesi allarmante da scongiurare in qualsiasi modo. Uno dei nemici più pericolosi per i nostri gatti è...
Cani

Come difendere il cane dalle zecche

Non è divertente dover togliere le zecche al cane durante i mesi primaverili ed estivi. Non solo queste sanguisughe sono brutte da guardare mentre si nutrono del sangue del proprio animale domestico, ma sono anche notoriamente difficili da rimuovere...
Cani

Come eliminare le zecche dal cane

Almeno una volta durante la loro vita i cani prendono una zecca. Anche se vengono prese delle precauzioni questo insidiosissimo insetto si infila tra i peli dell'amico a quattro zampe. Non è sicuramente una questione di pulizia, ma incide l'ambiente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.